Da Buffon a Letta, questo è un Paese per gossip

La Corte europea: nessuna corsia prioritaria per Berlusconi Tensioni nel partito, l’ex premier si sfoga: troppe liti, sembriamo il Pd

Il portiere della Nazionale e il presidente del Consiglio. Sbattuti nel campo, anzi, sul terreno minato del gossip. A giocarsi l'unica partita in cui si diventa emotivi e si smette di far partecipare il cervello: per paura, per vergogna, per il fatto che un gol non parato o un mancato taglio delle tasse, non potrebbero mai infangarli quanto un pettegolezzo, non nel nostro Paese. È l'Italia bellezza, e non puoi farci niente...

Il primo, Gigi Buffon, torturato da fotografie e didascalie e minuziose ricostruzioni sul tramonto dell'amore per la sua bellissima moglie (Alena Seredova) e sull'alba di una nuova (e pare incontenibile) passione per la bellissima giornalista Ilaria D'Amico (a sua volta fresca di separazione dal papà del suo bambino).

Il secondo, Enrico Letta, torturato da un gossip su un gossip. Non c'è una pezza giustificativa, non c'è un'accusa, non c'è un fatto, una fotografia, un nome. Eppure un articolo di Dagospia di ieri insinuava, lasciava intendere, «malignava». «Enrichetto in bambola» era il titolo. E parlava di una presunta, fantomatica ansia che in questi giorni attanaglierebbe Letta proprio mentre si appresta a sfogliare quotidiani e rotocalchi malgrado, si affrettava a spiegare il sito, il presidente del Consiglio abbia la «coscienza a posto». Ma poi di nuovo: «Cosa succede in casa Letta?». Del «depresso», «preoccupato» Letta, che, sempre secondo Dago, torna da Bruxelles con poco entusiasmo all'idea di aprire la porta di casa e si diverte poco nel leggere le (dis)avventure sentimentali del presidente Hollande? Ed ecco che anche di Letta si è smesso di parlare come di Letta. Proprio come per Buffon.

Non gliene frega più niente a nessuno del portiere della Nazionale e del presidente del Consiglio: ma è meglio la Seredova o è meglio la D'Amico? E perché Enrico non avrà voglia di tornare a casa?

Non più i fatti, ma i gossip sono i ciottoli della strada che percorriamo.

Commenti

onurb

Ven, 31/01/2014 - 10:54

Dico francamente che le vicende sentimentali delle persone che hanno visibilità sui media non mi appassionano, così come quelle degli sconosciuti. Nel caso di Letta, però, un commento mi viene spontaneo. Auguro alla signora, se esiste, che ha attirato l'attenzione del premier di non essere sottoposta ai continui rinvii e ripensamenti cui il presidente del CDM ha abituato gli Italiani con i provvedimenti economici. E' stato un tiramolla che ci ha sfinito. Se anche sul piano dei sentimenti Letta è così risoluto, l'interessata fa in tempo a mettere i capelli bianchi.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 31/01/2014 - 15:34

Troppe liti, sembriamo il Pd, siete anche peggio.

nurra94

Ven, 31/01/2014 - 15:57

La corte Europea, si adegua alla giustizia Italiana. Minaccia sanzioni, per la lungaggine dei processi in Italia e Lei (Corte Europea) quanti mesi si prende, per dare un parere sulla legge Fornero? Qualora la Corte non lo sapesse, Berlusconi è il capo del maggiore partito di opposizione, non è un cittadino come gli altri!!!!!

nurra94

Ven, 31/01/2014 - 16:06

Chiedo scusa, non legge Fornero, ma legge Severino

pinux3

Ven, 31/01/2014 - 17:01

@nrra94...Mi spiace per voi ma il "maggior partito di opposizione" non è quello di B. ma il M5s (dato delle ultime politiche, 25% contro 21%).

cicero08

Ven, 31/01/2014 - 17:41

Si ma ieri si parlava anche molto di Chiodi, presidente PDL della regione Abruzzo, in gita sessuale a spese dei contribuenti con donzella assegnata poi ad un incarico alle pari opportunità...

onurb

Ven, 31/01/2014 - 17:50

pinux3. @nrra94 ha semplicemente anticipato i tempi. Vedrà che alle prossime elezioni tutto si risistemerà.

fiducioso

Ven, 31/01/2014 - 18:07

"Meglio la Seredova o meglio la D'Amico?" a Buffon non gliene frega un ca@@o nè di una nè dell'altra. A Buffon interessa solo un tale (UN, non UNA) dell'azienda Zucchi, col quale sembra sia andato a convivere.

m.nanni

Ven, 31/01/2014 - 21:44

primarie tra Fitto e Toti ed il problema viene risolto democraticamente. basta una domenica.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 31/01/2014 - 23:57

L'Italia si è pietosamente trasformata nel retrobottega di una portineria. Tra magistrati rossi che ficcano il naso tra le lenzuola di un avversario politico e i giornalisti che cianciano a non finire di quelle DISONESTE FICCANASATE IL NOSTRO PAESE HA RAGGIUNTO IL RECORD MONDIALE DEL PETTEGOLEZZO. CHE FINE MISERANDA.