Cambia la legge: tempi rapidi e niente giudice

Per divorziare non sarà più necessario presentarsi davanti al giudice, ma basterà la presenza di un avvocato. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha annunciato un provvedimento che, se approvato, ridurrebbe drasticamente i tempi del divorzio e della separazione consensuali: prendendo ispirazione dalla normativa francese, anche in Italia sarà possibile divorziare o separarsi senza dover passare davanti al banco dei giudici. La misura potrebbe essere inserita nella riforma del processo civile ed entrerebbe in vigore praticamente nell'immediato, tanto che si pensa di introdurla tramite un decreto legge. «Vogliamo introdurre la procedura di negoziazione assistita da un avvocato, rifacendoci all'esperienza francese: una procedura cogestita dagli avvocati delle parti e volta, con il loro apporto professionale, al raggiungimento di un accordo conciliativo che, da un lato, eviti il giudizio, e, dall'altro, consenta la rapida formazione di un titolo esecutivo», spiega Orlando. Gli unici casi che sarebbero esclusi dalla nuova normativa sarebbero quelli di coppie con figli minorenni o portatori di gravi handicap.