ALLA CAMERA

Alla Giunta per le Autorizzazioni della Camera è arrivata ieri mattina la richiesta del tribunale di Palermo per l’utilizzo delle intercettazioni che coinvolgono il ministro dell’Agricoltura, Saverio Romano, e il tributarista Gianni Lapis. L’accusa è corruzione aggravata dall’agevolazione alla mafia. La Giunta esaminerà la richiesta nei prossimi giorni. È braccio di ferro, invece, tra il tribunale dei ministri di Perugia e la Giunta sul caso Lunardi. I magistrati hanno inviato per la quarta volta gli atti relativi all’ex ministro accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta G8. La Giunta non decide, ma l’intenzione dei componenti è di rispedire al mittente il fascicolo, infastiditi dal «continuo andirivieni» delle carte.