Susanna Camusso attacca Renzi: "Rischio culto della personalità"

Il segretario della Cgil condanna il premier che, cercando di riavvicinare il Paese alla poltica, rischia di andare oltre

"Una cosa sono le forme di riavvicinamento della politica al Paese, un'altra il culto della personalità". Le parole sono del segretario della Cgil, Susanna Camusso e la critica è invece rivolta a Matteo Renzi. "Molto difficile" dare un giudizio sui primi giorni da premier, secondo la numero uno del sindacato, che comunque riconosce che l'Italia "ha sicuramente sofferto dell'estraneità della politica rispetto ai cittadini".

La Camusso ha dubbi sulle misure per il taglio della spesa pubblica, che prevedono cinque miliardi da destinare al taglio del cuneo fiscale. Un piano lontano "dall'avere quell'effetto che il presidente del Consiglio aveva annunciato in Parlamento", dove aveva parlato "di un intervento choc" e che la numero uno della Cgil ritiene troppo simile alla legge di Stabilità.

"Bisogna partire da un piano del lavoro", ha anche detto la Camusso, creando "un sistema di ammortizzatori sociali universale" e pensando a "tagliare tutte le forme di precarietà". Importante anche non piegarsi a politiche di austerità per ridurre il debito pubblico, che "fanno progettare un Paese di poveri".

Commenti
Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 06/03/2014 - 17:13

La Camusso, dall'alta spaziosa fronte, dal carisma magnetico, perde sempre l'occasione per stare zitta

guerrinofe

Gio, 06/03/2014 - 17:17

SAREBBE BELLO CHE I NOSTRI SINDACALISTI,TUTTI,PRENDESSERO ESEMPIO DALLA SVIZZERA PER L'ORGANIZZAZZIONE DEL SISTEMA DI APPRENDISTATO e cosi dei giovani in cerca di lavoro. in Svizzera la disoccupazione giovanile è dello 0,3§ (ZEROVIRGOLATREPERCENTO) coraggio signori

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 06/03/2014 - 17:22

Stupidaggini, il culto della personalità è una forma di idolatria che si configura nell'assoluta devozione a un leader, generalmente politico o religioso, attraverso l'esaltazione del pensiero e delle capacità, tanto da attribuirgli doti di infallibilità. I culti della personalità mirano a far apparire il capo e lo stato come sinonimi, così che diventi impossibile comprendere l'esistenza dell'uno senza l'altro. Culti della personalità, in passato, ci sono stati per Mussolini, Hitler, Stalin, ecc., insomma tutti dittatori. Non mi sembra si corrano questi rischi per Renzi, la Camusso rifletta bene prima di lanciarsi in avventurosi giudizi storici.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Gio, 06/03/2014 - 17:34

vai a lavorare parassita

petra

Gio, 06/03/2014 - 17:35

Eh ma qui in Italia abbiamo fior fiore di laureati in scienze della comunicazione, giurisprudenza, letteratura. Mica puo' pensare al "sistema di apprendistato no"?

mbotawy'

Gio, 06/03/2014 - 17:49

Parole esatte Sra.Camusso, "Culto della personalita' del Renzi" e nulla piu', ragione per cui molti italiani gia' dubitano della sua permanenza come primo ministro.A chiacchiere non si governa. L'Italia e' ridotta alla fame e al ridicolo.Una situazione che non puo' e non deve durare!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 06/03/2014 - 17:51

La verità è che la sinistra in Italia non è abituata ad avere un vero leader, l'abbiamo visto in passato, avevano poca personalità e duravano poco. Adesso hanno trovato un vero leader, farebbero bene a tenerselo stretto, e a non lasciarlo scappare ...

MEFEL68

Gio, 06/03/2014 - 17:53

Camusso si preoccupa solo perchè Renzi non è abbastanza di sinistra. Il bischero, ai suoi occhi, ha una piccola percentuale di liberismo che la preoccupa. Camusso dorme sonni tranquilli solo quando si idolatrano persone come il Che (riportato su moltissime bandiere e magliette rosse)o, a suo tempo, Mao effigiato trionfalmente in tutti i luoghi rossi. Vendola, per esempio, non l'avrebbe preoccupata.

Daniele Sanson

Gio, 06/03/2014 - 17:56

creando "un sistema di ammortizzatori sociali universale" e pensando a "tagliare tutte le forme di precarietà". Ma come pensa di sostenere un sistema di ammortizzatori sociali universale con che soldi se nessuno lavora piú . Tagliare le precarietá ? Come si fá ? Gli unici a prendere uno stipendio sicuro sono nelle PA e nei sindacati che oltretutto non sono tenuti a fare dichiarazione dei redditi , un mondo oscuro che nessuno conosce se non Landini e Camusso .

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 06/03/2014 - 18:42

Ma chi ancora pensa che il Sindacato sia dalla parte dei lavoratori non ha visto come vada a braccetto con quelli del PD, soprattutto la CGIL; il somaro che grida ciuco all'asino e poi mangiano lo stesso fieno. Si occupi dei lavoratori Sig.ra Camusso poiché se non ha altri argomenti validi si vede che lei è ossessionata da Mao, Pol Pot, Stalin o Breznev; tutti amici suoi mi sembra se non vado errando nel deserto. Ormai i lavoratori attaccati alla sua gonna sono pochissimi perché hanno perso l'ultimo treno per andare in Paradiso. Shalom

Villanaccio

Gio, 06/03/2014 - 18:50

Camusso Camusso mia, non fare come la Rosy Bindi che era più bella che intelligente ! Questo è il paese del casino totale dove basta che a "uno" degli scolaretti gli cantino una canzoncina o prenda finalmente SUBITO delle decisioni che gli danno subito del "fascista". Ma siete proprio tarati fin dalla nascita con la falce ed il martello piantata in testa di "default". Voi, cari ex comunisti di altri tempi (riciclati), a forza di chiacchere e di discussioni sul sesso degli angeli ci avete ridotto in questo pantano di inefficienza dove nessuno decide e tutti fanno i "capperi" loro...

petra

Gio, 06/03/2014 - 18:50

Ma come fanno certe persone a diventare così importanti?

petra

Gio, 06/03/2014 - 18:51

Ma come fanno certe persone (Camusso) a diventare così importanti?

Ritratto di scriba

scriba

Gio, 06/03/2014 - 19:45

RISCHIO INTRINSECO. Il culto della personalità è la base della ideologia comunista. Vedasi il delirio del compagno Rizzo inconsolabile orfano del dittatore sovietico. Il Camusso ( l'articolo la mi sembra inappropriato) spieghi quale è la novità a proposito del compagno pierino.

Ritratto di carla1971

carla1971

Gio, 06/03/2014 - 19:54

Approvo in pieno Liberopensiero77. La Sig.ra Camusso farebbe bene a usare la sua "intelligenza" per perseguire altri obiettivi.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 06/03/2014 - 19:57

Ma taci stronza, hai lasciato fottere le pensioni ai lavoratori.

scipione

Gio, 06/03/2014 - 19:58

La Camusso non ha ancora capito che e' finito il tempo in cui la CGIL condizionava il governo e la politica italiana.A lavorare!!!!!

clamajo

Gio, 06/03/2014 - 20:32

Ma si può sapere cosa o chi rappresentano i sindacati?...possibile che debbano mettere becco su tutto quello che succede in Italia dopo averla rovinata per bene?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 06/03/2014 - 20:34

Il piccolo scout che comanda la compagna Camusso,cose da festa de L'unità.

forbot

Gio, 06/03/2014 - 22:26

Ma possibile che questi sindacalisti che hanno trovato il loro posto nicchia, per sbarcare il lunario, fra imprenditori e lavoratori, auto-proclamandosi mediatori e salvatori di quest'ultimi, non hanno ancora capito che se non ci fossero stati loro in Italia, non ci sarebbero ora operai che s'ammazzano perchè senza più lavoro nè fabbriche che sono fuggite, scappate, traslocate in altri paesi, mentre sarebbero ancora tutte in Italia e gli italiani, e tutti i nuovi arrivati, avrebbero tutti un posto di lavoro?- Quando la smettono questi sindacati di proliferare sulle spalle dei poveri operai?

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 07/03/2014 - 00:23

.. ma che fa? La Camusso ha il coraggio di parlare ancora? Ma qui veramente abbiamo perso il senso della misura.

LAMBRO

Ven, 07/03/2014 - 10:53

SI DIMENTICANO DI STALIN , TOGLIATTI, GRAMSCI ecc ... I MAESTRI DEL CULTO DELLA PERSONALITA'. I SOLITI SCROTOCLASTI ...CHE HANNO ROVINATO L'ITALIA.