I voltagabbana

La strana e interessata giravolta di Alfano & C. sulle preferenze (e non solo)

È il lato B della democrazia e non ha nulla di onorevole. Anzi, a vederlo da vicino assomiglia a una malattia contagiosa, meno voti hai e più rischi il contagio. È virale e i primi sintomi sono paraculite acuta, perdita di memoria, stati di incoerenza, ossessione nel porre veti a tutto e la fobia del posto vuoto, che si traduce nel non voler mai lasciare la poltrona. Nei casi più gravi sviluppa la tendenza, quasi parossistica, a prendere per i fondelli gli italiani. L'esempio più recente è la discussione intorno alla legge elettorale. Qualche volta può anche accadere che ci sia uno sdoppiamento della personalità. «Il sistema delle preferenze è troppo costoso. Alla fine chi paga?». Chi ha detto queste parole e si è posto questa domanda metafisica? Angelino Alfano. «In Parlamento proporremo le preferenze, perché ciascuno deve chiedere il voto per sé, con il proprio cognome». Questa volta chi è? Sempre Angelino Alfano, ma con un altro vestito. Preferenze no, preferenze sì. È solo un cortocircuito tra il segretario del Pdl Angelino e il ministro, vicepremier, leader del Nuovo centrodestra Alfano.

Non è mica il solo. Pensate alla filippica del buon Cuperlo contro i «nominati», quelli scelti e blindati dai partiti. Sempre lo stesso Cuperlo - come ha ricordato Renzi - che il Pd alle ultime elezioni ha inserito nella lista degli ipergarantiti. Ma se provate a ricordaglielo lui si offende, e si dimette. Non può tollerare certi attacchi ad personam.

Nel lato B della democrazia tutto è relativo. Quando nasce il governo Letta tutti concordano che la prima cosa da fare, subito, era la legge elettorale. Quasi un rito propiziatorio, un sacrificio agli dei della politica: scannare il Porcellum. Poi dopo mesi e mesi ecco pronto un progetto di legge elettorale e Letta che dice? Un momento, prima c'è da fare il rimpasto. Ma quale rimpasto? Il rimpasto ritarda voto.
Oppure. Tutte le forze politiche devono sedersi intorno a un tavolo e ridefinire le regole del gioco. Corollario: altrimenti non si esce dallo stallo e dall'ingovernabilità. Perfetto. Il maggior partito di maggioranza e quello di opposizione si incontrano e comincia il melodramma. Illegittimo. Vergogna. Tradimento. È un attentato alla democrazia, non si tutela la sopravvivenza dei partitini. E poi il premio è troppo basso. È incostituzionale. Così non si potranno più fare le larghe intese e ci saranno meno poltrone per tutti.

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 23/01/2014 - 10:37

quando finiranno di stanarli, al governo, non ci sarà piu nessuno.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 23/01/2014 - 15:07

I democristiani e i kommunisti Arfano e Kuperlo..il tentativo di un'inversione a U verso la Prima Repubblica...un'invesrione a U verso le Convergenze Parallele..

unosolo

Gio, 23/01/2014 - 15:35

che sia stato spedito per incastrare il cav. non c'è da stupirsi , anzi sembra quasi sia proprio colui che lo ha incastrato , d'altronde senza persone che soffiano non si arriva a nulla.

Rossana Rossi

Gio, 23/01/2014 - 15:42

Spettacolo semplicemente inverecondo.........

Dario40

Gio, 23/01/2014 - 15:42

per favore smettiamola di prenderci per i fondelli con la menata delle preferenze ! Da sempre le LISTE le hanno fatte le Segreterie dei Partiti, a livello Comunale, Provinciale, Regionale e Nazionale ! Piuttosto se si vuole veramente la governabilità si introduca, a livello Costituzionale, il "vincolo di mandato" per tutti i Parlamentari. Solo così si eliminerà il problema del voltagabbana.

Ritratto di LukNuk

LukNuk

Gio, 23/01/2014 - 15:45

Tutto vero e tutto giusto, ma non è che in altre circostanze Renzi e Berlusconi si siano dimostrati meno voltagabbana...

ghorio

Gio, 23/01/2014 - 15:46

Tramontano difende l'accordo Renzi-Berlusconi ma le opinioni diverse sono rispettabili. Sinceramente non capisco le critiche de "Il Giornale" per le preferenze. Se ci "cibiamo" delle parole tipo "popolo", "democrazia", poi bisogna essere coerenti e rispettare le opinioni, perché il poltronismo interessa tutti, basta vedere la battaglia di retroguardia sulle province di ambienti di centrodestra.

vince50_19

Gio, 23/01/2014 - 15:56

In effetti si notano due episodi in particolare in questa "torbida" storia: ange_lino è con la cacca al culo e non sa più a quale santo votarsi per mantenersi "a galla" (tanto ci sta lo stesso) ed henry - "balls of steel", tutto teso a esaudire tutte le desiderata possibili (prima di smammare) della Ue e di madre badessa di Amburgo, sentendo la poltrona traballare sotto il culo, cerca - annaspando - di ritardare i tempi necessari per varare questa novella legge elettorale, indifferibile vista la sentenza della corte costituzionale e magari, perché no, da modificare secondo le esigenze di certi padrini della politica più becera, confessionale ed esclusivamente utilitaristica, personale. In ogni caso squallore allo stato dell'arte e speriamo che stavolta, smentendomi, la soluzione sia rapida anche se ad alcuni verrà un gran dolore laddove non batte il sole..

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 23/01/2014 - 16:02

Ma se tutti da destra a sinistra riconoscono all'unisono che è uno senza quid..ma quel 3-4% di consensi..da dove arrivano? Family&Friends siculi?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/01/2014 - 16:02

Strano. Nessuno che si chieda chi ha mandato in parlamento questi brutti tipi. Li abbia per anni, ricambiato, vezzeggiati e coccolati. Veri e propri pretoriani del PDL. E li abbia sponsorizzati a tal punto da candidarli alla propria successione e proporli, infine, per una coalizione con i sinistronzi. Per dirla alla #mortimermouse.

Ritratto di albauno

albauno

Gio, 23/01/2014 - 16:04

Perché ci meravigliamo? Durante il fascismo, 45 milioni di italiani erano fascisti. Alla caduta di Mussolini c'erano 45 milioni di antifascisti. Per salvarsi il culo, Badoglio e "sciaboletta" - dopo aver arrestato il perdente Mussolini e lasciato soli gli italiani- firmarono la resa. Dopo un po', visto che gli alleati erano più forti dichiarò guerra alla perdente Germania. Questa è storia e, purtroppo, questa è l'Italiota!

leo.nar.do

Gio, 23/01/2014 - 16:18

Scelta Civica: "Ci stiamo se si alza la soglia per il premio"… Certo, ma come al solito, solo per calcolo e interessi propri. Perché più alta è la soglia, più si pensa che si potrà avere bisogno anche del loro 1-2%… Solo per quello, solo per quello ... Mica per migliorare la Legge, solo per rendere più problematico governare ...

linoalo1

Gio, 23/01/2014 - 16:28

Alfano sa bene che solo con le Preferenze potrebbe avere qualche possibilità!Perchè?Perchè le Preferenze si possono manipolare a piacere!Lino.

MipiaceLagnocca

Gio, 23/01/2014 - 16:49

SILVIO se metti l'alfini nella tua coalizione..perderai molti voti compreso il mio...

maurizio50

Gio, 23/01/2014 - 16:55

A.Alfano è comunque sempre il peggiore. E , ancora una volta, dispiace dirlo, è stata una scelta suicida del Cavaliere!!!

MipiaceLagnocca

Gio, 23/01/2014 - 16:57

le preferenze sono state ABOLITE con un REFERENDUM....basta..Gia' cosi,ci sono troppi mafiosi al parlamento....

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 23/01/2014 - 17:07

Dalle amministrative del 1992 alle politiche del 2013, ho partecipato piu volte come rappresentante di lista,agli scrutinii di varie elezioni comprese le politiche prima del PORCELLUM. E da quanto ho potuto constatare con i miei occhi,le PREFERENZE vengono scritte da meno di un elettore su dieci. Quindi ritengo un falso problema quello della BOCCIATURA da parte della consulta di una legge che non contiene le preferenze, poichè a che serve OBBLIGARLE se poi quasi nessuno le usa!!!! Se chi compone la CONSULTA venisse opportunamente documentato su questa situazione si eviterebbe di far letteralmente RIDERE I POLLI. Perchè mi domando, OSTINARSI per introdurre qualcosa che gli elettori NON USANO e che agli elettori NON INTERESSA??? Ma chi li NOMINA questi della CONSULTA??? Come vengono scelti?????DOVE VIVONO SU MARTE??? Saludos

Cinghiale

Gio, 23/01/2014 - 17:32

Voltagabbana in politica? C'è solo l'imbarazzo della scelta, maschio o femmina, alto o basso, grasso o magro, pelato o capellone a ognuno il suo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 23/01/2014 - 18:16

Certo che il più pulito li dentro c'ha la rogna.!!!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 23/01/2014 - 18:27

@DARIO40: Sembrerebbe ovvio. E lo è, sempre stato così. Ma a molti fa comodo dire stupidaggini: quelli, a chiacchiere, sono grandi statisti, nei fatti vorrebbero incantare i serpenti.

albertzanna

Gio, 23/01/2014 - 18:41

Io oggi ho scritto una lettera a Berlusconi, La metto qui di seguito fra virgolette. Chi la pensa come me la riscriva a nome suo e gliela mandi, perché che piaccia o no, oggi c'è solo un uomo che può salvare l'Italia dalla frenesia della sinistra affamata di potere, soldi e ingiustizia, e quest'uomo si chiama Silvio Berlusconi. Leggetela e scoprirete che non gliela mando a dire, ma mi esprimo con estrema chiarezza circa tutti gli errori che ha fatto, in vent'anni, ma io continuo ad avere fiducia in lui --------- ""Caro Silvio Io sono un tuo elettore fin dal giorno, 1994, di quel famoso video quando annunciasti la tua discesa in campo. Ti ricordi, avevi dietro di te la libreria con delle foto, eri decisamente più affilato di viso e con capelli tuoi. Ti credetti allora e ti credo tutt’ora, ma allora io ti scrissi una lettera in cui ti suggerivo di fare il Grande Vecchio di Forza Italia, perché era ipotizzabile che chi aveva demolito i partiti politici - la magistratura di sinistra che esiste fin dai tempi di Togliatti -, ed in particolare il PSI di Craxi, tuo amico, per lasciare in campo solo il PCI, appena cosmeticamente ribattezzato PDS e che doveva vincere le elezioni del 1994, ti sarebbe saltata addosso se solo tu avessi preso qualche manciata di voti. E tu facesti l’esagerazione – benedetta - di demolire la gioiosa macchina da guerra del povero Occhetto, un uomo nato perdente e che è stato perdente anche nel suo futuro, un uomo che si mise a piangere, alla famosa Bolognina, pianto che i comunisti duri e puri non gli hanno mai perdonato ponendosi la fatal domanda “ma qualcuno ha mai visto Stalin piangere?”, sentita con le mie orecchie mentre mi trovavo a trattare una vendita in una nota, e chiacchieratissima, grande impresa coop, a Villanova di Bologna. Oggi, anno Domini 2014, siamo ad una svolta che dovrebbe essere il famoso punto di non ritorno della politica italiana, verso un avvenire che ci torni a fare vedere il benessere e lo sviluppo del lavoro che gli italiani, molto meglio e molto di più dei tedeschi, seppero creare nei tempi, che io ho vissuto da giovanissimo imprenditore, del nostro miracolo economico. Ricordati questo, Silvio: io coerentemente con quello che tu hai rappresentato, ed ancora rappresenti, ti confermo che voterò ancora per te e per Forza Italia, che solo tu potevi avere il coraggio di fare rinascere, ma voglio dirti non fare più gli errori, macroscopici, che hai fatto in questi ormai 20 anni. La prima cosa che ti chiedo, e credimi, siamo milioni di italiani che te lo chiediamo, trovati un bravo braccio destro, possibilmente non politicizzato da mettere avanti al tuo popolo, quello di Forza Italia, perché abbiamo necessità di avere un viso nuovo, fresco e forte che sappia incarnare le nostre aspirazioni ed il nostro desiderio di libertà, democrazia vera e di lavoro. Quindi lascia perdere tutti gli Alfano, che ti hanno solo preso in giro e goduto delle tue disavventure giudiziarie. Tu stai dietro, finalmente, perché che tu sia un uomo in gamba e onesto nessuno lo dubita, ma hai fatto degli errori di gestione della tua immagine che hanno dato l’estro ai tuoi vigliacchissimi e corrottissimi nemici, tutta la sinistra e i saltatori sul carro del vincitore – leggi tutti gli ex DC e socialisti di cui ti sei circondato – di accusarti d’avere tradito il paese per alcuni pugni di peli pubici. Noi veri italiani, cioè quelli che lavorano e producono PIL, vogliamo ancora vederti come capo del centrodestra, ma trova l’uomo giusto per portare la nostra bandiera, perché se continui a farlo tu darai solo estro alla politica, magistratura orientata e voltagabbana, che da sempre campano riccamente alle spalle del popolo, di continuare a demolire l’ordinamento della vera democrazia, dando la colpa a te di tutto. Con stima - Albertzanna

marcoghin

Gio, 23/01/2014 - 18:57

Stato Italiano: 150 anni di imbrogli! Ha senso questo stato?

ilbarzo

Gio, 23/01/2014 - 18:58

Il vero ed unico sbaglio di Berlusconi, e' stato quello di esseresi ingenuamente circondato di persone che lo hanno usato solo per fare carriera:Vedesi Fini;Alfano;Casini;Schifani;Cicchitto;De Girolamo;Lupo dei Lupi,Lorenzin ed il saltellino della quagia-rello.Tutta brava gente,mordi e fuggi.

enzo1944

Gio, 23/01/2014 - 19:19

angelino,..................vai a mungere le formiche al tuo paese!.....Sei veramente penoso e stai solo facendo ridere mezza Italia!....sappi che,insieme i tuoi amici ciellini,ti aspettiamo alla Elezioni!...Buffone!!

vincentvalentster

Gio, 23/01/2014 - 19:30

Inutile parlare di Alfano, politicamente un personaggio senza significato

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 23/01/2014 - 19:35

Tutto bene. Ricordo all'estensore ed agli assatanati moralisti che la politica è l'arte del possibile. Dunque vi è compreso il voltagabbanismo, il tradimento, la contraddizione, la menzogna. Qualcun'altro ha detto che la politica è sangue e merda. I moralisti riflettano. Anche sui fatti loro.

mandalini

Gio, 23/01/2014 - 21:12

Qualcuno ricorda che nel 1993 si è svolto un referendum, il secondo, per cancellare le preferenze che ha raccolta una enorme maggioranza di elettori??? Il popolo è sovrano oppure no?? La legge proposta non è certo la perfezione ma è la prima dopo anni ed anni di promesse mancate. Prendiamola e vediamo come funziona. Non sarà peggio del Porcellum. Comunque prendiamo anche la modifica della Costituzione e delle procedure del Parlamento.

gi.lit

Gio, 23/01/2014 - 22:33

Più che un voltagabbana Alfano è un incapace che dovrebbe uscire dalla scena politica, sol che ne avesse un minimo di consapevolezza. Un altro dei tanti errori di Berlusconi nell'averlo voluto nella cerchia delle persone a lui vicine.

st.it

Gio, 23/01/2014 - 23:48

Questo individuo è un classico esempio di persona affidabile sulla quale basarsi per i progetti futuri secondo il cav ..... infatti non appena gli ha dato le spalle ha avuto subito prova della affidabilità.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 24/01/2014 - 00:37

Ci sono ancora troppi parassiti che stanno interferendo con la volontà di chi fa realmente politica. Siamo arrivati quasi al traguardo di attuare finalmente delle serie riforme. CHI PONE OSTACOLI A QUESTO PROGETTO? MA I TRINARICIUTI OVVIAMENTE.

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 07:53

E che dire di un capo del governo evasore conclamato???

albertzanna

Ven, 24/01/2014 - 12:50

cicero08 - Ven, 24/01/2014 - 07:53 - ""E che dire di un capo del governo evasore conclamato???""--------ma su Letta ne salteranno fuori tante altre, basta avere tanta pazienza e attendere...

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 14:19

X albertzanna: come volevasi dimostrare... non è da tutti capire fischi per fiaschi...

albertzanna

Ven, 24/01/2014 - 14:50

Egregio Cicero08 - io ho capito benissimo, Chi prende fischi per fiaschi è un sinistro come lei, che non ha santi in paradiso. Il capo del governo cui lei si riferisce non è mai stato un evasore fiscale, anzi, le ha sempre pagate tutte. Lei si riferisce ad una inchiesta giudiziaria viziata, fin da principio dai magistrati rossi, da premesse false e da una falsissima procedura giudiziaria fatta apposta per condannare il nemico della sinistra, che nonostante i metodi staliniani per ucciderlo, è ancora bene in piedi e amato, dagli italiani, più di qualsiasi comunista, passato, presente e futuro, e lei sa benissimo che PD = PCI e viceversa.

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 18:32

X albertzanna: mettiamola così: glielo hanno spiegato e così sono potute partire le sue scomposte reazioni, con tesi raccapriccianti, insulse, totalmente sconnesse con la realtà non solo processuale. Vere amenità impossibili da ritrovare perfino sul mattinale che, nonostante incidenti di percorso come quello di ieri su Bersani, si limita ad un'aspra polemica non conditea da pure idiozie...

albertzanna

Sab, 25/01/2014 - 14:10

CICERO08 - ebbi a dirglielo alcune settimane fa. Se lo "08" sta per 1908, come suo anno di nascita, complimenti, lei porta bene i suoi 106 anni, ma la sua testa è rimasta ad allora, se invece rappresenta il 2008, complimenti, sa già scrivere, ma la sua prosa è confusionaria e di infima qualità. A me nessuno ha avuto necessità di spiegare cosa sia la porcheria della magistratura politicizzata di sinistra italiana, basta avere occhi, orecchie ed una intelligenza appena superiore a quella di uno di sinistra per capirlo. E se non bastasse, è sufficiente leggere le dichiarazioni del Procuratore all'apertura dell'anno giudiziario, ieri 24 gennaio 2014 (tanto per precisare), per capire e rendersi conto che i giudici di sinistra si sentono i padroni dell'Italia e la vogliono rivoltare come aggrada loro, per trasformare il paese in uno stato si polizia sovietico. Solo dei pervertiti mentali come lei possono applaudire, ma è più che chiaro che lei è uno che sugge soldi dalla tetta dello stato, quindi a lei questa condizione sta benissimo, potere fare i cazzi suoi alle spalle di chi veramente lavora, produce, paga tasse, e quindi mantiene lei e tutti quelli come lei, compresa ma magistratura politicizzata. AZ

cicero08

Sab, 25/01/2014 - 15:17

X albertzanna: quella di ieri non le è stata spiegata bene: Santacroce ha tuonato contro i PM con smanie di pulizia politica. Non facendo comodo l'hanno taciuto anche a lei. Se la prenda con chi l'assista e li induca a fornirle tutte le sfaccettature. Da parte mia, con tutto il rispetto per chi serve lo Stato e ne trae fonte di sussistenza, non vivo di assistenzialismo ma i frodatori, fiscali o meno, o i loro emuli o adulatori mi fanno schifo.

albertzanna

Sab, 25/01/2014 - 16:40

cicero08 , io ho letto bene le dichiarazioni di Santacroce, gliele riporto fra virgolette ""Giorgio Santacroce ha spiegato che "lo stato di tensione tra magistratura e politica non accenna a spegnersi". "Il suo persistere, rappresenta una vera e propria spina nel cuore per noi magistrati - ha tuonato - il risvolto più doloroso di questa tensione è una delegittimazione gratuita e faziosa che ha provocato, goccia dopo goccia, una progressiva sfiducia nell’operato dei giudici e nel controllo di legalità che a essi è demandato". Mentre il presidente della Corte d’Appello di Milano Giovanni Canzio arriva addirittura a lodare la Cassazione per non aver spostato il Rubygate e il processo Mediaset dal capoluogo lombardo a Brescia: "Ha preso una storica decisione". Poi ha lamentato ""la politica di "attacchi personali", "dileggio strumentale" e "infamante gogna mediatica della magistratura". Queste sono le parole pronunciate, e non ci vuole un Eistein per capire che tutto si riconduce alla vicenda Berlusconi. Ed ora vedremo cosa inventeranno contro Renzi, il rinnegato fascista che sta facendo accordi per riformare la giustizia, perché è ammalata di cancro rosso. QUINDI, Cicero08, lei ha le fette di prosciutto avariato su orecchie, occhi e cervello. Da parte mia, io è da anni che ho perso ogni rispetto per ""per chi serve lo Stato e ne trae fonte di sussistenza"" perché io pago le mie tasse fino all'ultimo centesimo, ma dallo Stato non ho mai avuto nulla, se non che bastoni nelle mie ruote, perché ero un imprenditore anticomunista in una regione infettata dal comunismo, l'Emilia. Quanto alla sua chiusa ""non vivo di assistenzialismo ma i frodatori, fiscali o meno, o i loro emuli o adulatori mi fanno schifo"", allora lei dovrebbe fare schifo a se stesso, perché i suoi idoli sinistri sono i più grossi frodatori dello Stato. Basta fare un elenco dei gerarchi del PCI/PD e verificare che sono entrati in politica con le pezze al culo e tutti diventati miliardari, a cominciare da Napolitano.

cicero08

Sab, 25/01/2014 - 17:25

albertzanna: come sempre fischi per fiaschi. Cambi assistente! Già ieri avevi scritto che qui veniva sottaciuta la dura presa di posizione di Santacroce: "No a PM con smanie di pulizia politica!". Cosa che, poichè non è funzionale alle tesi, precostituite a prescindere, contro i magistrati, vi dà maledettamente fastidio perchè da sola riafferma il primato della legge sopra ogni cosa. Per quanto riguarda Canzio penso che non sia connaturato al suo status il dovere di porgere l'altra guancia e quindi non merita censure per aver voluto far fronte in qualche modo alla recrudescenza di accuse che ha avuto addirittura un'accelerata nei giorni scorsi. Non fregandomene niente del PCI/PD e dei suoi tanti gerarchi miliardari vorrà concordare sulla istituzione di un'adeguata tassa patrimoniale per riequilibrare le ricchezze conseguenti a rendite di posizione.

albertzanna

Sab, 25/01/2014 - 19:03

Se io prendo fischi per fiaschi, lei prende sirene navali per damigiane. C'è chi mi dice che la devo smettere nel tentativo di fare entrare un pò di verità e razionalità nelle zucche rosse, e probabilmente è un rimprovero bonario fondato ma io, che da una vita vivo, per lavoro, circondato dalla menzogna atavica del comunismo, spero sempre che accada qualche cosa che vi faccia vedere la realtà della inumana ideologia che adorate. Ma se non c'è riuscito il crollo dell'impero comunista nel 1989, c'è solo da sperare che le vostre generazioni arrivino alla fine, e che i giovani di oggi siano meno boccaloni, ma se si imbattono nella facilità con cui voi rubate soldi al popolo e sperano che anche loro, diventando statali, possano fare lo stesso............

albertzanna

Dom, 26/01/2014 - 08:20

cicero08 - Se io prendo fischi per fiaschi, lei prende sirene navali per damigiane. C'è chi mi dice che la devo smettere nel tentativo di fare entrare un pò di verità e razionalità nelle zucche rosse, e probabilmente è un rimprovero bonario fondato ma io, che da una vita vivo, per lavoro, circondato dalla menzogna atavica del comunismo, spero sempre che accada qualche cosa che vi faccia vedere la realtà della inumana e fanatica ideologia che adorate. Ma se non c'è riuscito il crollo dell'impero comunista nel 1989, c'è solo da sperare che le vostre generazioni arrivino alla fine, e che i giovani di oggi siano meno boccaloni, ma se si imbattono nella facilità con cui voi rubate soldi al popolo e sperano che anche loro, diventando statali, possano fare lo stesso............

cicero08

Dom, 26/01/2014 - 10:01

albertzanna: sempre e solo aria fritta. Mai una risposta puntuale, solo slogan così vecchi ed insulsi da far tasformare lo schifo in pena. Amen

albertzanna

Dom, 26/01/2014 - 12:11

CICERO08 - SI, finalmente ne ha detta una giusta, ha ammesso che i suoi commenti sono sempre e solo aria fritta, come ciò che il PCI/PD racconta ai suoi sempre meno elettori da 69 anni a questa parte. RIP, AMEN