Il cappio dei leghisti agita il Veneto

Ma che macabri desideri... L'ipotesi di rinvio del progetto di legge che dovrebbe dare il via al referendum consultivo sull'indipendenza da parte del Consiglio regionale del Veneto ha mandato in escandescenza un consigliere di quartiere della Lega nord, Francesco Vartolo, che su Facebook ha puntato il dito - ma soltanto per usare un eufemismo - contro tutti i partiti dal Pdl a Partito democratico e Udc, che si sono schierati contro il piano indipendentista. «Spero, nel giorno dell'indipendenza – ha scritto Vartolo - di vedere questi traditori penzolare con al collo un cappio tricolore». Sulla rete i leghisti hanno anche pubblicato una locandina con la foto dei 34 consiglieri «traditori» e con sotto un'eloquente frase: «Ecco i rappresentanti dei partiti italiani che non hanno voluto che il popolo Veneto decidesse il proprio futuro». Chiosa Piero Ruzzante, consigliere Pd: «Sono solo parole dettate dall'imbecillità e dall'ignoranza».LuRo