Capri Badante ubriaca aggredisce anziana Nipote interviene e rischia di essere uccisa

Una badante ucraina di 52 anni è stata denunciata per tentato omicidio, violenza e percosse nei confronti di una 26enne napoletana, intervenuta per difendere l’anziana nonna. È accduto a Capri. La badante ucraina aveva cominciato a inveire contro una donna di 87 anni che le era stata affidata dalla famiglia, un gruppo di napoletani che trascorre un periodo di vacanza in una villetta sull’isola. Le urla e le richieste di aiuto dell’anziana hanno allertato la nipote che stava rientrando proprio in quel momento in casa e che ha trovato la badante, ubriaca, che urlava strattonando la nonna. La ragazza ha cercato di bloccarla ma la straniera l’ha afferrata per il collo tentando di strangolarla. La giovane è riuscita a divincolarsi ed è scappata all’esterno, chiedendo aiuto in strada. Alcuni passanti hanno telefonato in commissariato, e sul luogo in pochi minuti sono arrivati gli agenti che hanno salvato nonna e nipote.