Il Carroccio nella bufera tra espulsioni e faide interne Bossi: "Questi sono matti"

Il Consiglio nazionale della Lega lombarda propone l’espulsione di Reguzzoni e di altri bossiani. L'ira del Senatùr: "Se continua così, me ne vado"

L'impressione è che nel Carroccio sia giunta l'ora della resa dei conti. Soprattutto nel Veneto. Ma non solo. La battaglia mal celata tra Roberto Maroni e Umberto Bossi è davanti agli occhi di tutti. Dopo le contestazioni, gli insulti e gli spintoni al raduno di Pontida, la situazione all'interno del Carroccio è tesa.

I bossiani chiedono le dimissioni di Flavio Tosi, Maroni cerca di minimizzare dicendosi aperto a un confronto interno ma invitando a "smetterla di dare copertura a comportamenti mirati a danneggiare il Movimento"; il sindaco di Verona vorrebbe dire basta alle "coperture" dei contestatori che hanno creato "un grave danno alla Lega Nord" e il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha invece una visione leopardiana e spera che il Consiglio Nazionale di sabato "rappresenti ciò che Leopardi chiamava la quiete dopo la tempesta" e che si esca "con una soluzione unitaria" perché la soluzione non sono le epurazioni.

Il match si gioca sabato prossimo al Consiglio Nazionale Veneto, che avrà all’ordine del giorno i "provvedimenti disciplinari" e dove i bossiani chiederanno le dimissioni di Tosi. Si discuterà della sospensione o dell’espulsione dei tre consiglieri regionali - Giovanni Furlanetto, Vittorino Cenci e Cristiano Corazzari - che a Pontida hanno issato lo striscione sul palco per chiedere il congresso. E la lista dei leghisti a rischio potrebbe annoverare anche la bossiana di ferro Paola Goisis e i militanti che hanno aspramente criticato a Mestre Leonardo Muraro, commissario della segreteria provinciale veneziana. Tutti fedelissimi del Senatùr, tra i primi a chiedere un congresso all'anno per giudicare gli eletti. Su questo punto, Roberto Maroni oggi ha preferito non intervenire.

Ma di epurazioni si parla pure in Lombardia. Infatti, il Consiglio nazionale della Lega lombarda ha proposto l’espulsione dell’ex capogruppo alla Camera, Marco Reguzzoni, dell’assessore lombardo allo Sport, Monica Rizzi e degli ex parlamentari, Marco Desiderati e Alberto Torazzi. Si tratta delle prime proposte di provvedimenti disciplinari per esponenti "bossiani" lombardi, dopo le elezioni e le contestazioni al raduno di Pontida. L'ultima parola l'avrà il Consiglio federale della Lega Nord, ma il fatto che siano stato proposte la dice tutta sull'aria che si respira anche in Lombardia.

"In mezzo alla situazione economica e politica che stritola il Paese e all’evidente crisi che attraversa la Lega, il Consiglio nazionale del movimento che fa? Unisce, come chiesto da Bossi e Maroni a Pontida? Rilancia una nuova strategia politica? No, propone espulsioni senza motivazioni. Ci sentiamo tutti delle vittime: è una vicenda che si commenta da sola", ha tuonato l’ex capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni. 

Ma il commento più importante e più duro arriva da Umberto Bossi. "Questi sono un po' matti. Tanti anni per mettere insieme un’organizzazione e poi ... Alla fine non resterò lì neppure io, se va avanti così, io non ho mai messo nessuno fuori dalla Lega", ha affermato il Senatùr rispondendo a chi gli chiedeva commenti sulla decisione del consiglio nazionale della Lega lombarda.

Commenti

mares57

Gio, 11/04/2013 - 18:36

Siete matti?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 11/04/2013 - 18:40

La lega è destinata a morire. Non ha tenuto fede ad alcuna delle sue promesse.Ha affidato la direzione del partito ad autentiche nullità. Ed ha spalancato le porte all'immigrazione irregolare nordafricana che sta, attualmente, deliziando le nostre città con occupazioni di stabili e richieste di denaro. A suo tempo aveva anche aumentato le accise sui carburanti per fronteggiare l'"emergenza umanitaria". Chi è causa delsuo mal...

Roberto Casnati

Gio, 11/04/2013 - 18:46

La Lega: una grande idea gestita malissimo.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 11/04/2013 - 19:17

"io non ho mai messo nessuno fuori dalla Lega": ma che dice Bossi? Non si ricorda di quel tale sbattuto fuori a calci - non metaforici, ma reali - dalla sede dell'allora Lega Lombarda? Correva, se non sbaglio, l'anno 1989...

Walter72

Gio, 11/04/2013 - 19:52

Tanti bei galletti che si stanno "beccando" per le poltrone....alla fine quello è.... E questi son quelli che dicono che all'italia serve una governance per affrontare la crisi: pensate a risolvere i vostri problemi di governance all'interno del partito.....poi forse potrete pensare anche ai problemi di questa povera italia! Peccato, alla fine qualche idea "buona" il movimento l'aveva.....

Walter72

Gio, 11/04/2013 - 19:52

Tanti bei galletti che si stanno "beccando" per le poltrone....alla fine quello è.... E questi son quelli che dicono che all'italia serve una governance per affrontare la crisi: pensate a risolvere i vostri problemi di governance all'interno del partito.....poi forse potrete pensare anche ai problemi di questa povera italia! Peccato, alla fine qualche idea "buona" il movimento l'aveva.....

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 11/04/2013 - 20:00

Se cacciano Tosi non avranno più il mio voto, che si erano guadagnati opponendosi, unici nel Centro Destra, al governo monti. E avevano ragione, cosa riconosciuta troppo tardi anche da Berlusconi, quando ormai il danno era già fatto, con il beneplacito del pdl. Adesso però mi chiedo: per chi voterò?

swiller

Gio, 11/04/2013 - 20:11

A bossi..... fuori dalle palle.

moshe

Gio, 11/04/2013 - 20:17

SMETTETELA DI FARE I PIRLA !!!!! Non vi è bastata la m.... che ha rovesciato bossi e famiglia? Se non riuscite ad andare d'accordo, andate a vangare!

aredo

Gio, 11/04/2013 - 21:12

Il comunista Maroni oggi ha preso ordini dal fantoccio Bersani.. il verbo di D'Alema è giunto ed il Maroni si muove per completare il disegno della sinistra che lo ha messo dove sta con la santa magistratura comunista.

giottin

Gio, 11/04/2013 - 22:42

Poveretti, dal 13% sono passati al 4, alle prossime elezioni spariranno: pensate a cos'hanno fatto in Piemonte, per fare posto ad un trombato del cdx hanno dovuto fare un rimpasto di giunta, BUF-FO-NI!!!!!!!

amecred

Gio, 11/04/2013 - 22:55

questi si sono bevuti il cervello. espellere dei militanti perche' chiedono il congresso o perche' hanno contestato i dirigenti e' pura follia. Bossi, da parte sua, farebbe bene a stare zitto. con tutte le espulsione che ha fatto lui, dovrebbe vergognarsi! a partire da quella di Cumino, reo di essersi candidato ad un congresso contro di Bossi. espulso per lesa maesta'.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 12/04/2013 - 00:24

Ma che fanno? Si sono messi ad imitare il fanfarone urlatore che è proprietario dei cervelli dei suoi accoliti?

cicero08

Ven, 12/04/2013 - 08:07

Sarà il momento che rivedano pure le alleanze se non vogliono definitivamente scoppiare...

APG

Ven, 12/04/2013 - 09:11

Troppi galletti in un pollaio! Ma andate a lavorare, pagliacci, avete tradito il vostro elettorato! Accontentatevi delle briciole.

eovero

Ven, 12/04/2013 - 11:16

quante stronzate si dicono gratuitamente! se c'è un popolo che lavora è proprio quello della Lega,sono entrati in politica per fermare quelli che di politica vivevano è basta senza fare un cxxxxo ,volevano cambiare l'Italia, invece quelli che comandano veramente in questo paese di mxxxa hanno sparato e fatto sparare alla Lega, vedi magistratura che indagano su caramelle e cioccolatini,e chiudono gli occhi su mafiosi e cosche simili!! la Lega dobbiamo dire la verità,voleva cambiare questo paese, ma è stato impossibile,la mafia è troppo radicata in Italia.!! pensate cinque regioni che fanno il buono e il cattivo tempo,si sono presi tutti i posti pubblici importanti da poter controllare questa italietta....e voi continuate a sparare alla Lega...siete bravi.

Ritratto di depil

depil

Ven, 12/04/2013 - 11:38

La Lega come l'IDV è una espressione algebrica e con risultato uguale a ZERO