Casa non pignorabile e rate più leggere Ecco lo stop a Equitalia

Chi è in difficoltà potrà saltare fino a otto pagamenti. Previsto un piano per smaltire in cinque anni un milione di cause arretrate. Decisiva la battaglia del centrodestra

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, con il vicepremier Angelino Alfano

Roma - Difficile ricordare un atto di indirizzo del Parlamento nei confronti del governo recepito così velocemente. È stata una «giornata storica per i contribuenti», commentava il presidente della commissione Finanze alla Camera Daniele Capezzone mentre il consiglio dei ministri stava approvando il decreto con le misure per la crescita e le semplificazioni, che comprende una riscrittura radicale dei poteri di Equitalia. Per il vicepremier Angelino Alfano, «una rivoluzione che rimette al centro il cittadino», mentre per il premier Enrico Letta, «interventi necessari per rilanciare l'economia del Paese».
Da Capezzone è partita la risoluzione che limita la stretta di Equitalia sui contribuenti in difficoltà. Poteva finire in un nulla di fatto e invece ieri il governo ha praticamente recepito in toto il piano presentato dall'esponente del Pdl e approvato all'unanimità dalla sua commissione e poi da quella del Senato. Secondo le prime indicazioni, la prima casa non sarà più pignorabile dal fisco e ci saranno anche forti limiti sulla seconda. Resta formalmente l'ipoteca, ma l'agente di riscossione non potrà toccarle la prima casa. Unica eccezione gli immobili di lusso, categorie A8 e A9. Salve invece quelli che rientrano nell'A1, case di pregio, ma anche tante case normali. Erano presenti nelle bozza entrata, ma sono state escluse. Per quanto riguarda la seconda casa è aggredibile solo per soglie superiori ai 120mila euro, mentre i beni d'impresa sono aggredibili solo per un quinto. Dal 30 settembre scompare il contestatissimo aggio, la percentuale che percepisce l'agente sulle somme riscosse. Sarà sostituito con un rimborso dei costi fissi. Più flessibilità anche sulle rate. Il numero massimo aumenta da 72 a 120, ma solo per il debitore in difficoltà. Poi sale da due a otto (non più 5 come nelle ipotesi dei giorni scorsi) il numero di rate non pagate che fa venire meno il diritto a rateizzare il debito con il fisco. «Finalmente una pagina positiva per i contribuenti, è un grande orgoglio sia per la commissione finanze che ha dato prova come si possa lavorare all'unanimità anche sulle cose difficili. Il governo ne ha fatto tesoro ed è un orgoglio ancora più grande per il Pdl. Per mesi abbiamo parlato di Equitalia e sembrava esagerassimo. Ora sono venuti tutti con noi». Il decreto è stato approvato ieri sera intorno alle otto. Poi è iniziato l'esame del ddl con le misure per lo sviluppo e la semplificazione (quest'ultima sarà affrontata mercoledì). L'altra novità riguarda la giustizia civile, con un piano per smaltire gli arretrati che comprende il ricorso esteso all'arbitrato e l'uso di tirocinanti. La semplificazione è un'emergenza, come documenta la Cgia di Mestre. La burocrazia costa alle piccole e medie imprese 31 miliardi l'anno.

Commenti

swiller

Dom, 16/06/2013 - 08:44

Stiamo ancora aspettando i tagli.

lucrezia60

Dom, 16/06/2013 - 08:47

giornata storica per i contribuenti che non han pagato le tasse.. per tutti gli altri lacrime e sangue continuano.. e intanto la mia pensione diminuisce ogni mese di qualche euro..che per voi saranno niente ma per me sono un chilo di pane e due litri di latte in meno .. ma tanto voi andate a ostriche e champagne..chevvefrega della poploazione??

milo del monte

Dom, 16/06/2013 - 09:07

pecato che altre agenzie di riscossini possono pignorartela ed anche un privato con mille euro di debito puoi pignorarla

flip

Dom, 16/06/2013 - 09:26

buone e qualcuna ottima le proposte del decreto, ma ne manca una. L'abolizione della Legge 92/2012 (relativa alla lotta alle false partite iva) che se lodevole negli intenti e disastrosa negli effetti. Ad agosto p.v. molte persone si troveranno in mezzo ad una strada perché avendo adottato questo sistema per poter lavorare. hanno pagato regolarmente i contributi ed hanno versato le tasse all'erario. Dal 12 agosto p.v. saranno considerati dei fuori legge. I loro attuali datori di lavoro non hanno nessuna intenzione di assumere queste persone e non hanno nessuna intenzione, stante la crisi, di aumentare i loro costi di gestione assumendo personale. Pertanto ritengo che per dare lavoro, anche questa possibilità della p. iva è un' occasione per tanti. Oltretutto con una assicurazione, che si scarica dalla dichiarazione redditi e con poco esborso, si può avere assistenza sanitaria ed integrazione alla pensione.

stefanin81

Dom, 16/06/2013 - 09:33

anche stavolta si sono dimenticati di abolire le province.... pensa te !!!

MarzioPallavicini

Dom, 16/06/2013 - 09:41

Aziende del calibro di IBM, WIND, TELECOM, FINMECCANICA con perdite molto minori rispetto a quelle che ha lo Stato Italiano avviano contratti di solidarietà (ogni lavoratore rinuncia a una o piu giornate di lavoro al mese), o chiedono ai propri dirigenti di rinunciare al livello (con conseguente diminuzione dello stipendio). Al momento in molte grandi città le forze d PS non possono fare uscire tutte le volanti per mancanza di fondi, in molti Tribunali hanno problemi anche a fare le fotocopie, nelle strutture ospedaliere i tempi di attesa per visite specialistiche sono dell' ordine di mesi. I nostri politici sanno solo alzare le tasse? L' IVA è una tassa piatta che colpisce il povero molto piu del ricco. Le leggi le fa il Parlamento, mettetevi d' accordo invece di pensare al prossimo nome del PDL o a chi sarà il prossimo segretario del PD! QUesto paese sta andando allo sfascio!

flip

Dom, 16/06/2013 - 09:42

il decreto deve anche contemplare la chiusura di certe agenzie per recupero crediti, che soprattutto, per conto delle banche pignorano anche la scarsa pensione agli ultraottantenni. le banche di cui sopra, vendono i loro crediti in sofferenza a queste agenzie per una manciata di euro, dopo averli ammortizzati nei loro bilanci e di conseguenza recuperano gli importi nel tempo, ed a carico dello Stato. Queste agenzie, che si arricchiscono con il loro laido mestiere, devono essere regolate. mi piacerebbe vedere i loro bilanci.

@ollel63

Dom, 16/06/2013 - 09:48

ma a sinistrati e pigri mono-neuronici non va mai bene nulla: loro, eterni nullafacenti a carico del mondo intero, vogliono tutto e subito. Andate su marte e occupatevi dei marziani.

guidode.zolt

Dom, 16/06/2013 - 09:57

Continuo a vederli sempre in coppia, come Bibì e Bibò, e mi viene alla mente un tale che andava in giro col pappagallo sulla spalla..

peroperi

Dom, 16/06/2013 - 10:09

DEL COSTO DEL LAVORO , DELL'IRPEF CHE SONO LA VERA CAUSA DEL MANCATO SVILUPPO NON SE NE PARLA? Il problema di fondo è che un lavoratore che percepisce 20.000 euro netti all'anno ne costa 60.000 all'azienda mentre dovrebbe percepirne 26.000 e costarne 55.000 per essere competitivo ed avere piu' mezzi per consumare e migliorare la propria qualità di vita.

Ritratto di monique

monique

Dom, 16/06/2013 - 10:11

capezzone un nome na garanzia

peroperi

Dom, 16/06/2013 - 10:13

Come si vede che è gente incapace!!! Prima casa non pignorabile, anche ai Ladroni di Stato? Anche le ville dei mafiosi? Anche per chi l'Ha comprata con il frutto di reati? Mentre magari si metteranno le ganasce fiscali alle auto di chi le adopera per lavorare ma vista la situazione non guadagna abbastanza per pagare assicurazioni piratesche e tasse di proprietà allucinanti per auto oltre 5 anni di vita.

Ritratto di Sal1846

Sal1846

Dom, 16/06/2013 - 10:19

Evidentemente fatti due calcoli hanno realizzato che il numero di case da pignorare era talmente alto che sarebbe costato di più fare la manutenzione e le avrebbero poi dovute svendere facendo crollare ulteriormente il mercato immobiliare per inflazione di case sul mercato che già molte e nessuno le compra. Ma il tagli ? Ancora niente ?

Ritratto di Riky65

Riky65

Dom, 16/06/2013 - 10:37

Ma! staremo a vedere prima che questo esecutivo venga esautorato dalla armata brancaleone di sel renzi m5s et bersaniani! E intanto l'europa ride e ci tassa ci tasserà con l'aiuto del soccorso rosso italico!

Lucaferro

Dom, 16/06/2013 - 10:42

Attendo di leggere il testo di Legge per piu' appropriati commenti, ma dalle prome notizie di "crescia" non pare esservi traccia di impulso; semmai solo meri rinvii di pagamenti di debiti all'Esattore. Va bene porre limiti di civile decenza all'azione esattoriale, ma se si vuole recuperare fiducia e credibilita', ingredienti minimi essenziali per ricpminciare, occorre dare um fortissimo e potente ridensionamento all'Agenzia delle Entrate che il vero responsabile dell'applicazione di norme vessatorie, fuori di ogni lecita ed onestamente pensabile misura, iscritte nell'ordinamento ed illustrate al cittadino beota ed incazzato come solutorie del prpblema Italia. So facciamo reaente i tagli necessari e quei buffoni del PDL non vendano successi che giammai hanno conseguito: solo fumo concordato per illudere spudoratamente i propri elettori. Si torni rapidamente al voto!

m.m.f

Dom, 16/06/2013 - 10:45

NON SENTIAMO LA PARLA MAGICA; TAGLIO ALLE SPESE DELLA POLITICA. TAGLIO ALLA SPESA PUBBLICA-

audionova

Dom, 16/06/2013 - 10:50

bell'orgoglio,il pdl e' 20 anni che doveva fare queste cose,ora che non sevono piu' perche' comunque la gente non ha piu' i soldi per andare avanti e figuriamoci se bastano otto mesi per non farsi pignorare la casa,grazie a voi la gente non ha da mangiare.dovete far ripartire il lavoro e vedrete che la gente paghera' quello che deve pagare.pd e pdl prendete per i fondelli la gente e secondo me non avete nessuna idea di come fare.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 16/06/2013 - 10:58

La signora lucrezia60 è lo specchio della verità. Patrimoniale progressiva da 50000 euro in su e la parola giusta .

Bezzicante

Dom, 16/06/2013 - 11:05

Non occorre essere delle aquile per vedere come dopo mesi di depistaggi demagogici (la stupidaggine dell'IMU, la retorica sul presidenzialismo...) il primo atto vero del Governo Letta sia una totale delusione. Le misure - tutte rigorosamente NON strutturali - sono demagogiche (Equitalia, impignorabilità della prima casa) o assolutamente aleatorie (quelle sulla giustizia)... (un'analisi più approfondita qui: http://bezzicante.tumblr.com/post/53086034512/decreto-del-fare-che-cosa). Certo, per misure strutturali occorrerà attendere, non si possono improvvisare. Ma finora la delusione è grande.

FRAGO

Dom, 16/06/2013 - 11:12

Voglio essere assunto da Equitalia! ora che hanno il rimborso delle spese fisse gli stipendi e i benefit saliranno alle stelle, loro godono e Pantalone paga. Sai quanti "boiardi di stato" nasceranno.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/06/2013 - 11:16

questo la sinistra di bersani e di prodi non la volevano fare!!!!!!! ce la volevano far pagare per mettere al sicuro lo stipendio dei comunisti mafiosi!!!!!!!

Santarrasa

Dom, 16/06/2013 - 11:29

Dispiace davvero che delle persone intelligenti, quali Alfano Berlusconi e tutti gli altri dello schieramento di centro destra, abbiano partorito una proposta così vuota che nulla cambierà nella nostra vita quotidiana ed in quella, ancora più grave, di tutti i nostri concittadini che versano in grave stato di povertà. Credete che faccia piacere avere diritto ad un consistente risparmio sul consumo energetico quando hanno già "tagliato i cavi" elettrici per morosità ? Bello anche, cosa che ci rende tutti felicissimi, la impignorabilità della prima casa ! Dobbiamo forse festeggiare noi, poveri cittadini, (alcuni si sono ammazzati) ai quali è stata già pignorata da tempo ? Sulle altre cosacce è meglio tacere. E' questo il modo di amministrare la nostra Nazione ? Si vuole forse favorire il ritorno di guerriglieri, bombaroli, assassini spietati e quanto altro che negli anni difficili hanno incendiato l' Italia ? Fortunatamente per i politici scrocconi i cittadini italiani non si sono resi ancora conto di come stanno andando davvero le cose. Quelli che hanno questa percezione scaricano le colpe di tutta questa tragicità all' onnicolpevole Berlusconi che è stato imbavagliato in malo modo. I sindacati non esistono e già da una ventina di anni dicono sempre le solite banalità tenendo però al guizaglio la classe lavoratrice. Forse è meglio riemigrare in Germania, almeno lì si vive meglio. Italia mandulina kaz.

Zizzigo

Dom, 16/06/2013 - 11:35

Sono dei geni! Hanno caricato la batteria ma non hanno messo la benzina!

Ritratto di kinowa

kinowa

Dom, 16/06/2013 - 11:36

FARE ??????????????? Fate presto a togliere l'IMU prima casa e non aumentate l'IVA, altrimenti tutti a casa.

Lucaferro

Dom, 16/06/2013 - 11:37

Le vie per fare cassa sono due: tassare o tagliare. Si scelga la piu' conveniente avuto riguardo a diversissime valutazioni. Tagliare = disoccupazione nel comparto pubblico; tassare = recessione e fallimento dell'economia. Rinviate con maggiori rate ed esclusioni mirate e' una soluzione tampone, comunque lasciata alla disctezionalota' di un funzionario, che non soddisfa alcuno: nemmeno l'evasore tanto vituperato. Urgono interventi di ben altro potenziale, senza influenze di calcolo elettorale; altrimenti smantellare e ridurte alinimo essenziale l'intervento del fisco e rendere fluida e svorrevole l'economia che potra' riprendere fiato.

a.zoin

Dom, 16/06/2013 - 11:40

Se lo STATO ITALIANO ,è daccordo con i sopprusi che compiono i dipendenti di EQUITALIA, Vuol dire che tutti i parlamentari nessuno escluso,sono dei GRANDI STROZZINI. DA QUESTA GENTE si deve stare lontano e coloro che li votano molto peggiori.

unclesam1

Dom, 16/06/2013 - 11:41

Bene è stato fatto il primo millimetro su un percorso di 1000 km, e ci sono voluti 2 mesi. Quanti secoli per fare i tagli necessari per far ripartire l'economia? Ma la domanda è retorica, perchè noi nel 5013 non ci saremo.

unclesam1

Dom, 16/06/2013 - 11:41

Bene è stato fatto il primo millimetro su un percorso di 1000 km, e ci sono voluti 2 mesi. Quanti secoli per fare i tagli necessari per far ripartire l'economia? Ma la domanda è retorica, perchè noi nel 5013 non ci saremo.

Angelo Mandara

Dom, 16/06/2013 - 11:44

SLOGANS E DOPPI SENSI? - A voler proprio sofisticare sul frivolo di trovate ad effetto. "E' curioso" leggere che la vecchia gestione professorale (vedi Monti) tornino all'insegnamento...Come dire che, con quello che han combinato, possono anche "permettersi" di insegnarlo? Finalmente si riunisce il Governo "del fare" (eppure si credeva fossero in "servizio permanente")...ma allora, finora, questo Fare continuava ad essere utopia? Il PDL "sta elaborando"...per tornare a chiamarsi "Forza Italia"...già dimenticandosi quanto il suo fondatore ha "profuso" per il pianeta, a dire di TV e giornali nostrani ed internazionali, con le sue latine prodezze? Non si finisce mai di stupirsi. Saluti. Angelo Mandara

silvano45

Dom, 16/06/2013 - 12:04

Parole parole e grandi bugie, ma quando si tagliano gli stipen i finanziamenti le consulenze le scorte eliminano le province i posti inutili nella burocrazia alla rai nelle autoriry, questo ladri e farabutti di politici che ci hanno portato a questo punto?

handy13

Dom, 16/06/2013 - 12:18

...solo una casa dovevano FARE,...tagliare sugli 800 migliardi di spese ogni anno,...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 16/06/2013 - 13:17

Qualcuno sta capendo che tanto l'IMU che l'IVA sono solo bazzecole e che il vero problema è l'occupazione. Infiltrare Alfano in foto con Letta lo fa sembrare un timido tentativo di riconoscimento a Letta. In effetti così è

gamma

Dom, 16/06/2013 - 14:05

E' un ottimo inizio. Sopratutto la non pignorabilità della prima casa e i provvedimenti che limitano i provveimenti nei confronti delle aziende. Finalmente ! Ci voleva proprio. Ora forza con la deburocratizzazione del paese.

@ollel63

Dom, 16/06/2013 - 14:11

notare che le ricette salva Italia son tutte nelle teste di sinistrati pisi stellati di fabbrica mononeuronale: poche idee ma ben confuse. Si salvi chi può.

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 16/06/2013 - 14:22

Bene, ma SOLO UNO SPUTO NEL MARE. Date ad un NORMOPENSANTE il 55% dei suffragi (coloro che non votano), regalategli in Parlamento un appoggio esterno SOLO PER LA PRIMA legge costituzionale... E poi vedrete come il carretto bucato diventa una Ferrari testa rossa_!

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 16/06/2013 - 14:40

@Lucaferro - Le vie per fare cassa sono due: tassare o tagliare ... Etc - CONDIVIDO e aggiungo: ci sono altre vie meno visibili. Essere efficienti e produrre BENI concreti e utili, non sprecare e non rubare, distribuire le risorse con buon senso e meritocrazia, lasciare le Province e AZZERARE LE REGIONI... e chi ne ha più ne metta. Cordiali saluti e riconfermo la mia personale condivisione di fondo sul suo ragionamento.

mariolino50

Dom, 16/06/2013 - 14:47

milo del monte Infatti dovrebbe valere per tutto, e ancora di più per un privato, non deve essere ammesso pignorare una cosa che vale 100 per debito di 1, e senza processo.

milo del monte

Dom, 16/06/2013 - 15:35

invece putroppo mariolino questo decreto vle solo per equitalia e le ag pubbliche

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Dom, 16/06/2013 - 15:51

Letta cura un cancro con l'aspirina.

Alepredo

Dom, 16/06/2013 - 17:03

Intanto 2 portate a casa!!! Bravo Berlusconi :)Ora attendiamo la cancellazione dell'Imu e non aumento dell'Iva. In più il decreto deve anche contemplare la chiusura di certe agenzie per recupero crediti, che per conto delle banche pignorano anche la scarsa pensione agli ultraottantenni. Quello che non mi piace è il provvedimento firmato anche dal Pdl per gli immigrati/clandestini. Arrivano, avranno la cittadinanza, sussidi di ogni genere e l'ITALIANO andrà a farsi fottere. Grazie a tutti voi. A voi non serve conquistare voti con gli immigrati. Questi elementi che volete dare la cittadinanza e tutto il resto, arrivano, ammazzano, in due parole DELINQUONO E NON PAGANO MAI I LORO DELITTI. Guadagnano e mandano i soldi al loro Paese. Non spendono qui neanche un centesimo. Un modo come un'altro per perdere elettori. Vorrei sapere, gentilmente: cosa deve fare l'ITALIANO per vivere dignitosamente e senza dover mantenere questi elementi??? CHIUDETE LE FRONTIERE. LON FANNO TUTTI I PAESI. PERCHE' NOI NO???

mariolino50

Dom, 16/06/2013 - 17:32

milo del monte E allora non serve quasi a nulla, i più grossi pignoratori di case sono le banche, tutto fumo come al solito.

man73

Dom, 16/06/2013 - 17:51

Glia avvocati, che avevano fatto fuoco e fiamme contro la mediazione obbligatoria, ora ne accettano la reintroduzione dato che possono esercitarla di diritto...praticamente si faranno le mediazioni davanti ad avvocati con la presenza di avvocati, i quali fino a ieri gridavano allo scandalo. E poi dicono di non essere una casta...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/06/2013 - 18:16

e il cancro è il comunismo + il movimento :-)

m.m.f

Dom, 16/06/2013 - 19:07

rimodulate il super bollo alle auto.................

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Dom, 16/06/2013 - 20:00

Bella trovata, poi lamentatevi se una banca non eroga un prestito! Senza ipoteca sull’immobile scomparirà il contratto di mutuo e verranno meno parecchi posti di lavoro, collegati sia all’erogazione del credito, sia al suo recupero.

gianni59

Lun, 17/06/2013 - 00:03

Alepredo...lei gioisce e poi spara a zero..ma le vorrei far notare che è lo Stato che non potrà pignorare la prima casa e allenta le richieste...per un poveraccio che ci capitava dentro ora se ne salveranno tanti che apriranno aziende truffaldine o evaderanno sapendo di cavarsela, (e così le insufficienti entrate diminuiranno ancora) mentre le banche (che di solito dovrebbero finanziare gli imprenditori e i mutui) essendo privati potranno tranquillamente agire come prima e pignorare quello che vogliono...bello no? altro che grazie Berlusconi e "sono due"!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 17/06/2013 - 00:23

La non pignorabilità della prima casa è una vera CONQUISTA SOCIALE checchè ne dicano certi portasfiga che scrivono su queste pagine. Va aggiunto che Letta, con Alfano, hanno realizzato un'altro punto che faceva parte DEL PROGRAMMA DI BERLUSCONI. Alla faccia dei trinariciuti che seguono l'ottuso smacchiatore di giaguari.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 17/06/2013 - 06:59

Nè Vendola ne Bersani. A rendere non pignorabile la casa in cui si vive doveva pensarci un miliardario in euro (Berlusconi). Qualche radical chic vuole spiegarlo ai parenti di quelli che frattanto si sono ammazzati?

volp

Lun, 17/06/2013 - 07:09

Ma Equitalia chi l"ha creata la maga Circe? O non piuttosto il mago di Arcore? Siete ridicoli