Caso Dell'Utri, Berlusconi va all'attacco

L'amarezza per il teorema dei pm. E i suoi legali danna battaglia: la Procura di Palermo non può indagare

La tesi è davvero ardita. Più di un ponte tibetano in bilico sull'abisso. Per i pm di Palermo, che hanno aperto un nuovo fronte, Marcello Dell'Utri sarebbe il postino delle cosche. E i soldi di Berlusconi, i piccioli che il senatore gli avrebbe estorto, sarebbero finiti nei forzieri di Cosa nostra. Sarebbe questo funambolico passaggio a garantire ai pm di Palermo, che da una ventina d'anni indagano in tutte le varianti sulla coppia Berlusconi-Dell'Utri, la competenza sull'ultimissimo fascicolo relativo alla villa sul lago di Como.

«Mi chiedo come facciano ad avere la competenza», dice Piero Longo, storico difensore del Cavaliere. In effetti, la storia imprenditoriale del Cavaliere è stata vivisezionata dai pm di Palermo, alla ricerca spasmodica del presunto peccato originale: i capitali dei boss nel nascente impero del Biscione. Non si è trovato nulla e allora è stato scandagliato anche il parto di Forza Italia: ancora una volta i boss ci avrebbero messo lo zampino. E Dell'Utri sarebbe stato al centro delle trame. Dell'Utri, per i pm di Palermo e non solo per loro, è sempre al centro delle trame, solo che le trame sono inafferrabili. Di volta in volta Dell'Utri è stato accreditato come complice del Cavaliere nel mulinìo degli affari sporchi, ma anche in alternativa come cerniera nei rapporti con Cosa nostra che secondo la Cassazione, sarebbero provati prima del 1978.

Contemporaneamente alcuni pentiti hanno raccontato che il Cavaliere, lo stesso che avrebbe ricevuto i fantomatici soldi dei boss alla nascita del suo impero, pagava, sempre in epoca remota e televisivamente pionieristica, 200 milioni al mese a Riina per evitare attentati alle antenne delle sue tv. E allora cucendo in qualche modo pezzi di sentenze, spunti investigativi e antiche suggestioni, si tenta di dimostrare quel che finora non è stato dimostrato: il Cavaliere era in balia delle cosche e Dell'Utri era il loro cavallo di Troia ad Arcore. «È illogico, è ridicolo, è senza senso», ribatte il senatore che conosce l'ex premier da una vita.

Non importa. La Procura di Palermo, che già aveva passato al setaccio le società della Fininvest e la loro genesi, ora si concentra sui rapporti intercorsi nell'ultimo decennio fra i due. E mette nel mirino villa Comalcione, a Torno, sul lago di Como, passata di mano nel marzo scorso. Per i pm i flussi di denaro, circa 40 milioni, sarebbero eccessivi e spalancano la porta sui sospetti: la villa sarebbe stata venduta dal senatore al Cavaliere per 21 milioni quando ne valeva, sulla base di un expertise, solo 9. Perché gonfiare in questo modo il prezzo? La risposta, disarmante, è che in qualche modo Silvio avrebbe comprato non solo lo splendido edificio, ma soprattutto il silenzio ricattatorio dell'amico che però, par di capire, non avrebbe agito in proprio ma per conto delle famiglie di Cosa nostra. Una vicenda incredibile che rivernicia e aggiorna vecchie teorie e dietrologie. Dell'Utri risponde colpo su colpo: la villa, secondo lui, valeva molto di più, circa 30 milioni e dunque avrebbe fatto addirittura un regalo al Cavaliere, o almeno un super sconto; inoltre la famosa perizia, datata 2004, sarebbe vecchia e confonderebbe le idee perché la valutazione sarebbe stata fatta prima dei lavori svolti in seguito: «Ho speso - spiega Dell'Utri - 10 milioni per ristrutturare la dimora». Insomma, per farla breve, non ci sarebbe nessun mistero. In ogni caso i prestiti di Berlusconi sarebbero finiti nei conti del parlamentare preso il Credito fiorentino e l'accordo su villa Comalcione sarebbe stato raggiunto a Milano. Palermo, a prima vista, non c'entra, ma rientra dalla finestra se si sostiene che quel denaro non sarebbe il prezzo del silenzio, ma addirittura il pizzo destinato a Cosa nostra. A conti fatti, il Cavaliere pagherebbe le decime alla mafia da una quarantina d'anni.

Un guazzabuglio investigativo che riporta le lancette indietro. Ufficialmente la famiglia Berlusconi non commenta, ma l'amarezza è palpabile e ad Arcore si ipotizza un nuovo assedio: si passano al pettine per l'ennesima volta i rapporti fra il Cavaliere, che presto dovrebbe essere ascoltato dai pm, e Dell'Utri; contemporaneamente l'indagine sporca la figura di Marina Berlusconi, pure convocata per il 25 luglio. «Reagiremo in ogni sede - afferma l'avvocato Niccolò Ghedini in una nota che riflette gli umori della famiglia - non è dato comprendere, dopo quasi vent'anni di continue indagini il cui risultato è sempre stato la dimostrazione dell'estraneità della Fininvest e di Berlusconi a qualsiasi illecito, quali siano le ragioni che inducono la procura di Palermo ad indagare il senatore Dell'Utri per fatti che francamente sono difficili non solo da ipotizzare ma anche solo da concepire». E l'irritazione del Cav traspare anche dalle parole che Ghedini dedica al metodo dell'indagine: non è dato «comprendere come la procura di Palermo possa ritenersi legittimata ad assumere il presidente Berlusconi ben sapendo che per la sua situazione processuale pregressa non ha alcun obbligo di rendere dichiarazioni, situazione che fra l'altro si estende alla posizione di Marina Berlusconi quale figlia». Dell'Utri, invece, con sprezzo del pericolo si butta nelle polemiche di giornata: «La trattativa fra lo Stato e Cosa nostra? Se c'è stata per evitare guai peggiori è stata la cosa giusta».

Commenti

filger

Ven, 20/07/2012 - 08:42

Vi consiglio di dare un occhiata al sito del Corriere della sera: semplicemente scandaloso il modo di dare notizie di quel giornale.

Giunta Franco

Ven, 20/07/2012 - 09:02

Se noi commettiamo una illegalità ci sono i carabinieri, i poliziotti, i finanzieri che ci possono fermare. Se i magistrati inquirenti (PM) commettono una illegalità nessuno li può fermare, nemmeno il Capo dello Stato (abbiamo visto), sono onnipotenti.

Giunta Franco

Ven, 20/07/2012 - 09:01

Se noi commettiamo una illegalità ci sono i carabinieri, i poliziotti, i finanzieri che ci possono fermare. Se i magistrati inquirenti (PM) commettono una illegalità nessuno li può fermare, nemmeno il Capo dello Stato (abbiamo visto), sono onnipotenti.

Giunta Franco

Ven, 20/07/2012 - 08:59

Se noi commettiamo una illegalità ci sono i carabinieri, i poliziotti, i finanzieri che ci possono fermare. Se i magistrati inquirenti (PM) commettono una illegalità nessuno li può fermare, nemmeno il Capo dello Stato (abbiamo visto), sono onnipotenti.

baio57

Ven, 20/07/2012 - 09:08

Ma cosa state combinando? E' diventato impossibile commentare . Articoli che spariscono dalla mattina al pomeriggio,altri che rimangono per giorni ,alcuni addirittura pubblicati due volte, non c'è più la cronologia dei propri commenti , a volta devi fare il login e a volte no ,insomma un pessimo passo indietro.

baio57

Ven, 20/07/2012 - 09:06

Ma cosa state combinando? E' diventato impossibile commentare . Articoli che spariscono dalla mattina al pomeriggio,altri che rimangono per giorni ,alcuni addirittura pubblicati due volte, non c'è più la cronologia dei propri commenti , a volta devi fare il login e a volte no ,insomma un pessimo passo indietro.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 20/07/2012 - 09:22

Scusa tanto se ci avete ammazzato! Questo Paese oramai è diventato una barzelletta con feste da abolire e feste da ricordare con protagonisti che da 60a creano danni,ma tergiversano con recita a sorpresa:bombe ad orologeria con uccisioni e gambizzamenti in nome dell'ideologia Comunista per avere in cambio“Cattedrali nel Deserto”per un default d'Italy.Oggi diventati Repubblica Presidenziale,senza avallo del Popolo come avviene nei Paesi dittatoriali ed ex satelliti dell'Urss si accorgono sì,ma addossano tutti i mali a Berlusconi:SMEmo che fu l'Ilva fortemente voluta da Giorgio Napolitano e che tutti gli uomini Siciliani,Napoletani,Campani,Pugliesi,senza contare della povera Sardegna e Basilicata sempre in mano a Presidenti e leader del Pci,affiliati al Partito d'area Catto-Comunista-Fascista e le strategia ordinate o volute con uomini seduti immeritatamente su scranni delle Istituzioni,sino al vomitevole Governo Monti del proclamatosi“Re Giorgio I”.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 20/07/2012 - 09:22

Scusa tanto se ci avete ammazzato! Questo Paese oramai è diventato una barzelletta con feste da abolire e feste da ricordare con protagonisti che da 60a creano danni,ma tergiversano con recita a sorpresa:bombe ad orologeria con uccisioni e gambizzamenti in nome dell'ideologia Comunista per avere in cambio“Cattedrali nel Deserto”per un default d'Italy.Oggi diventati Repubblica Presidenziale,senza avallo del Popolo come avviene nei Paesi dittatoriali ed ex satelliti dell'Urss si accorgono sì,ma addossano tutti i mali a Berlusconi:SMEmo che fu l'Ilva fortemente voluta da Giorgio Napolitano e che tutti gli uomini Siciliani,Napoletani,Campani,Pugliesi,senza contare della povera Sardegna e Basilicata sempre in mano a Presidenti e leader del Pci,affiliati al Partito d'area Catto-Comunista-Fascista e le strategia ordinate o volute con uomini seduti immeritatamente su scranni delle Istituzioni,sino al vomitevole Governo Monti del proclamatosi“Re Giorgio I”.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 20/07/2012 - 09:22

Scusa tanto se ci avete ammazzato! Questo Paese oramai è diventato una barzelletta con feste da abolire e feste da ricordare con protagonisti che da 60a creano danni,ma tergiversano con recita a sorpresa:bombe ad orologeria con uccisioni e gambizzamenti in nome dell'ideologia Comunista per avere in cambio“Cattedrali nel Deserto”per un default d'Italy.Oggi diventati Repubblica Presidenziale,senza avallo del Popolo come avviene nei Paesi dittatoriali ed ex satelliti dell'Urss si accorgono sì,ma addossano tutti i mali a Berlusconi:SMEmo che fu l'Ilva fortemente voluta da Giorgio Napolitano e che tutti gli uomini Siciliani,Napoletani,Campani,Pugliesi,senza contare della povera Sardegna e Basilicata sempre in mano a Presidenti e leader del Pci,affiliati al Partito d'area Catto-Comunista-Fascista e le strategia ordinate o volute con uomini seduti immeritatamente su scranni delle Istituzioni,sino al vomitevole Governo Monti del proclamatosi“Re Giorgio I”.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 20/07/2012 - 09:22

Scusa tanto se ci avete ammazzato! Questo Paese oramai è diventato una barzelletta con feste da abolire e feste da ricordare con protagonisti che da 60a creano danni,ma tergiversano con recita a sorpresa:bombe ad orologeria con uccisioni e gambizzamenti in nome dell'ideologia Comunista per avere in cambio“Cattedrali nel Deserto”per un default d'Italy.Oggi diventati Repubblica Presidenziale,senza avallo del Popolo come avviene nei Paesi dittatoriali ed ex satelliti dell'Urss si accorgono sì,ma addossano tutti i mali a Berlusconi:SMEmo che fu l'Ilva fortemente voluta da Giorgio Napolitano e che tutti gli uomini Siciliani,Napoletani,Campani,Pugliesi,senza contare della povera Sardegna e Basilicata sempre in mano a Presidenti e leader del Pci,affiliati al Partito d'area Catto-Comunista-Fascista e le strategia ordinate o volute con uomini seduti immeritatamente su scranni delle Istituzioni,sino al vomitevole Governo Monti del proclamatosi“Re Giorgio I”.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 20/07/2012 - 09:49

longo e ghedini rovina dell 'italia .... la gente non vi dimentichera'

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 09:58

Tutte buffonate. Se Berlusconi ha pagato 21M a dell'Utri, facendo transitare tali soldi in un conto (ovviamente) poi bisogna tracciare i versamenti di dell'Utri verso chicchessia e verificare se sono giustificabili. tempo necessario? 1 settimana. Il problema è che per l'ennesima volta una procura eversiva, come quella di Palermo, inventa favole per poi essere sconfessata 8-10 anni dopo. Nel mentre il fango è stato lanciato. VERGOGNA!

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 20/07/2012 - 10:25

longo e ghedini state tranquilli , la gente non si dimnetichera di voi

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 20/07/2012 - 10:24

longo e ghedini state tranquilli , la gente non si dimnetichera di voi

Tilleul

Ven, 20/07/2012 - 10:28

Qualcuno riesce a spiegarmi per quale motivo Berlusconi paga 20 milioni ciò che non ne vale nemmeno metà? E gli altri versamenti a Dell'Utri senza contropartita (altri 20 milioni, pare, mica bruscolini) come si giustificano? Vi ricordo anche che Berlusconi in questa indagine non è indagato ma parte lesa. Attendo lumi.

Ritratto di depil

depil

Ven, 20/07/2012 - 10:33

Io credo alla procura di palermo solo se dichiara che i soldi destinati alla mafia sono stati incassati da Ingroia e da tutto lo staff togato di quella procura che agisce per nome e conto della mafia sin dagli assassinii degli scomodi Falcone e Borsellino. Ecco in questo caso io crederò a quei pagliacci

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:40

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:42

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:44

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere. Per il resto concordo con baio57.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:46

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere. Per il resto concordo con baio57.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:46

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:46

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 10:46

E' una vergogna, non si può impunemente accusare personcine oneste, millantare esilii dorati nelle perle dei caraibi e rinnegare così la volontà popolare di essere governati da gente che almeno la capacità di tirar su soldi l'ha ampiamente dimostrata, un omaggio al Cavaliere.

filger

Ven, 20/07/2012 - 11:03

vincenzoaliasil...concordo in tutto e per tutto. analisi perfetta

filger

Ven, 20/07/2012 - 11:03

vincenzoaliasil...concordo in tutto e per tutto. analisi perfetta

erasmodarotterdam

Ven, 20/07/2012 - 11:08

All'attacco dovrebbero metterli tutti e due, legati stretti e con una bella palla al piede.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 20/07/2012 - 11:13

longo e ghedini , tranquilli : la gente non si scordera' di voi

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 11:58

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se,come parti lese, intenterebbero, a proprie spese, una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica... e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 12:04

Trovo vergognoso il fatto di aver coinvolto la figlia Piermarina nell'inchiesta della procura eversiva di Palermo, palesando così l'intento persecutorio dei piemme condotto con modalità paramafiose: delle transazioni tra Papi e don Piermarcello, trattandosi di contratti tra privati, non vedo quale interesse dovrebbe suscitare l'aver regalato venti milioni di euro al fondatore di Fozza Itaia senza nessuna contropartita, salvo quella di aver traghettato il paese fuori dalla strategia stragista elaborata dai vicini di casa della Certosa. Non è un caso che proprio adesso che Papi era ridisceso in politica, dopo essere risalito nell'hard core minorile, i giudici si facciano sotto con nuove esilaranti insinuazioni sulla sua condotta di vita da gran signore, munifico padrone di casa e brillante tombeur de femmes.

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:05

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:05

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:07

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:07

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:06

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:07

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:05

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:06

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:06

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

silverio.cerroni

Ven, 20/07/2012 - 12:07

@- Premetto il mio disappunto per il pasticciaccio dei commenti sugli articoli, definibile un vero guazzabuglio. Vorrei chiedere ad alcuni pm se, come parti lese, intenterebbero una causa di risarcimento contro Berlusconi o Dell'Utri, con gli elementi di prova che oggi hanno in mano. E' vero, per il raggiungimento della verità non si bada mai al costo, figuriamoci quando poi a pagare è la finanza pubblica e quindi i cittadini. Non sarebbe forse il caso, visto il dissesto economico dell'Italia, addebitare il 10% delle spese ai pm che reiteratamente si accaniscono a sostenere ipotesi accusatorie campate in aria che portano troppo spesso a sentenze assolutorie?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/07/2012 - 12:16

Ottima ricostruzione, mi permetto di perfezionarla, manca giusto circostanziare che l'ultimo pagamento è stato fatto "incidentalmente" il giorno prima della sentenza della Cassazione e che 11 dei 21 milioni pagati hanno prontamente preso la strada di un conto a Santo Domingo (insomma non si sa mai che vada male, quindi sempre meglio avere pronto il piano B e un jet col motore caldo....). Sulla battuta finale di dell'Utri: «La trattativa fra lo Stato e Cosa nostra? Se c'è stata per evitare guai peggiori è stata la cosa giusta», spero proprio si tratti di una Boutade.

Giovanmario

Ven, 20/07/2012 - 12:33

Il loro grosso problema è che vorrebbero essere bravi e famosi come i loro colleghi di Milano.. e non avendo la possibilità o la capacità di dimostrarlo sconfiggendo la vera mafia, cioè quella che sta ai piani alti delle istituzioni pubbliche, nessuna esclusa.. si inventano i concorsi esterni in associazione ecc., mentre, purtroppo per noi, lasciano da parte i concorsi interni.. e già.. loro avanzano di carriera sempre, comunque e qualunque sia il loro livello culturale e professionale..

corto lirazza

Ven, 20/07/2012 - 12:40

cavaliere, c'è in offerta speciale una barchetta radiocomandata da usare nei laghetti dei parchi pubblici, tipo fantozzi va in pensione. Corra ad acquistarla, se torna in politica, ammesso che qualcuno lo voti, ripartono i processi. Non ha fatto caso cha appena ha abbandonato la politica sono arrivate le assoluzioni o le prescrizioni (come immagino fosse d'accordo con giorgio-low-cost)?

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 12:42

Non è con la fuffa delle convocazioni in procura che riusciranno ad incastrare il Papi, che detto tra noi se ne è viste di molto peggio a cominciare da quando giù alla saletta del bunga bunga si era sparsa la notizia che Maria Estrela Corazon aveva la sifilide, comunque l'accanimento giudiziario che scatta automatico ogniqualvolta il Cav manifesti l'intenzione di ridiscendere in politica, più che la singolare coincidenza del bonifico il giorno prima dell'esilio dorato ai caraibi, mette tutti noi bananas nell'indefettibile necessità di scendere in piazza a manifestare al presidente la nostra vicinanza, e pazienza se a qualcuna di noi toccheranno i soliti pizzicotti sul sedere, per la causa dell'anticomunismo questo ed altro.

Wolf

Ven, 20/07/2012 - 12:52

@El Presidente: ed il reato sarebbe? Magari frode fiscale...da ridere!

antes1

Ven, 20/07/2012 - 12:55

Visto che in altro articolo del giornale Marcello Veneziani commemora l'eroe Borsellino, vorrei invitarvi a rivedervi l'ultima intervista che il magistrato - che come lo stesso Veneziani ricorda era iscritto al movimento sociale e quindi non comunista - concesse su Berlusconi, Dell'Utri, Mangano. Forse capirete tante cose. O forse rimuoverete l'articolo di Veneziani.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/07/2012 - 13:13

@Wolf. E chi ha parlato di "reati"? Visto che il Giornale è stato così puntuale a ricostruire tutti gli spostamenti di denaro dai conti di Berlusconi a quelli di Dell'Utri mi spiaceva vedere che s'erano fermati in vista del traguardo ..... dovere di cronaca!

agosvac

Ven, 20/07/2012 - 13:16

Ma la giustizia in Italia come funziona? Siamo di fronte ad un Berlusconi che i Pm di Palermo ritengono ricattato da Dell'Utri ma che dice di non esserlo per niente. A questo punto logica vorrebbe che la cosa si chiudesse quì: non c'è reato perchè andare a parlare con i Pm di Palermo????Ma la cosa veramente grave è che a Palermo di reati veri ce ne sono a bizzeffe, perchè questi Pm non si occupano di questi???? Forse, però, è più "divertente" occuparsi di reati inesistenti piuttosto che di quelli reali.

Ritratto di libeccio

libeccio

Ven, 20/07/2012 - 13:23

@Wolf.Fai finta di non capire?Ti spiego meglio,in parole povere Dell'Utri tiene per le O-O Berlusconi.Ci vuole molto a capirlo? Se poi ti sembra da ridere una frode fiscale(11 mln di euro)trasferiti a S Domingo.Operazione fatta da un Senatore della Repubblica Italiana.Ho la conferma che siete tutti servi,proni al servizio di Berlusconi.Please niente censura grazie.

Ritratto di libeccio

libeccio

Ven, 20/07/2012 - 13:27

@Wolf.Fai finta di non capire?Ti spiego meglio,in parole povere Dell'Utri tiene per le O-O Berlusconi.Ci vuole molto a capirlo? Se poi ti sembra da ridere una frode fiscale(11 mln di euro)trasferiti a S Domingo.Operazione fatta da un Senatore della Repubblica Italiana.Ho la conferma che siete tutti servi,proni al servizio di Berlusconi.Please niente censura grazie.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Ven, 20/07/2012 - 13:28

El Presidente. Ma come fai a sapere tante cose? Se sai che 11 dei 21 milioni hanno preso la strada di Santo Domingo, prove alla mano, vai in Procura ed esponi i fatti in qualitá di persona informata. Se e´solo per sentido dire, o per averlo letto su Repubblica o il Fatto, stattene zitto che fai piú bella figura. Poi Santo Domingo non é un paradiso fiscale. Tutto il contrario. Nessuno esporta e nasconde denaro nella Repubblica Dominicana e Santo Domingo che ne é la sua capitale : ha una legislazione valutaria sulla falsa riga di quella esistente negli USA. Informati prima di distribuire aria fritta.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Ven, 20/07/2012 - 13:32

El Presidente. Ma come fai a sapere tante cose? Se sai che 11 dei 21 milioni hanno preso la strada di Santo Domingo, prove alla mano, vai in Procura ed esponi i fatti in qualitá di persona informata. Se e´solo per sentido dire, o per averlo letto su Repubblica o il Fatto, stattene zitto che fai piú bella figura. Poi Santo Domingo non é un paradiso fiscale. Tutto il contrario. Nessuno esporta e nasconde denaro nella Repubblica Dominicana e Santo Domingo che ne é la sua capitale : ha una legislazione valutaria sulla falsa riga di quella esistente negli USA. Informati prima di distribuire aria fritta.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/07/2012 - 13:44

@Bartuldin. Aggiunga all'elenco Il Corriere, la Stampa e lì mi sono fermato perché di tempo da perdere ne ho poco ma se lei ne ha e fa lo sforzo vedrà che ci arriva pure lei (è facile, trova la notizia in tutti i Giornali o agenzie di stampa tranne in quelli per i quali potrebbe "fare brutto" pubblicarla). Come vede nessuna fonte riservata e del resto, dovrebbe arrivarci anche lei, non è difficile tracciare la partenza di denaro dall'Italia, il difficile e vedere dove va una volta approdata in porto sicuro. Solo una precisazione per essere sicuri che parliamo dello stesso paese. La Santo Domingo di cui magnifica il rigore della legislazione è la stessa in cui è andato latitante (ovviamente accompagnato dai suoi quattrini) Gaucci?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/07/2012 - 13:45

@Bartuldin. Aggiunga all'elenco Il Corriere, la Stampa e lì mi sono fermato perché di tempo da perdere ne ho poco ma se lei ne ha e fa lo sforzo vedrà che ci arriva pure lei (è facile, trova la notizia in tutti i Giornali o agenzie di stampa tranne in quelli per i quali potrebbe "fare brutto" pubblicarla). Come vede nessuna fonte riservata e del resto, dovrebbe arrivarci anche lei, non è difficile tracciare la partenza di denaro dall'Italia, il difficile e vedere dove va una volta approdata in porto sicuro. Solo una precisazione per essere sicuri che parliamo dello stesso paese. La Santo Domingo di cui magnifica il rigore della legislazione è la stessa in cui è andato latitante (ovviamente accompagnato dai suoi quattrini) Gaucci?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:47

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:49

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:47

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:49

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:47

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:49

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

Cosean

Ven, 20/07/2012 - 13:49

@ Wolf Guarda che se Berlusconi versa 21 milioni a Dell'Utri e altri 15 alla moglie non è colpa della procura di Palermo! Non è che stai difendendo qualcuno? E soprattutto Perche?

21v3

Ven, 20/07/2012 - 13:53

IO STO CON LO STATO. Qualche domanda su uno che ha come stallierei un Boss mafioso, scusatemi, ma io me la pongo. Soprattutto se è amico di un altro condannato in primo grado a 12 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. 32 testimoni hanno fatto il nome del proprietario di questo giornale, e non lo chiamiamo a testimoniare? La mafia siete voi.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 13:59

Posto che El Presidente mente sapendo di mentine, non è tanto sulla sostanza che mi preme di ridire per la settima volta la mia opinione, visto che Papi e Piermarcello sono adulti e vaccinati e possono disporre dei loro soldi come meglio credono, ma sulla forma in cui le accuse sono formulate da questa pletora di toghe politicizzate: se gli 11 milioni giacciono nei conti di Santo Domingo, è evidente che la competenza territoriale spetta ai giudici della graziosa isoletta caraibica, e non già alla perversa invidia politica che attanaglia la Procura di Palermo ed i suoi scagnozzi psicolabili. Non a caso il senatore, già illuminato collezionista di testi antichi, ha scelto per la latitanza il luogo dove è sbarcato Colombo proprio a significare come Isabella di Castiglia fosse, pur con tutti i suoi pruriti femminili di sovrana d'alto borgo, molto più regina della odiosa magistratura italiana.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 14:01

Posto che El Presidente mente sapendo di mentine, non è tanto sulla sostanza che mi preme di ridire per la settima volta la mia opinione, visto che Papi e Piermarcello sono adulti e vaccinati e possono disporre dei loro soldi come meglio credono, ma sulla forma in cui le accuse sono formulate da questa pletora di toghe politicizzate: se gli 11 milioni giacciono nei conti di Santo Domingo, è evidente che la competenza territoriale spetta ai giudici della graziosa isoletta caraibica, e non già alla perversa invidia politica che attanaglia la Procura di Palermo ed i suoi scagnozzi psicolabili. Non a caso il senatore, già illuminato collezionista di testi antichi, ha scelto per la latitanza il luogo dove è sbarcato Colombo proprio a significare come Isabella di Castiglia fosse, pur con tutti i suoi pruriti femminili di sovrana d'alto borgo, molto più regina della odiosa magistratura italiana.

Ritratto di Rondò Veneziano

Rondò Veneziano

Ven, 20/07/2012 - 14:03

Posto che El Presidente mente sapendo di mentine, non è tanto sulla sostanza che mi preme di ridire per la settima volta la mia opinione, visto che Papi e Piermarcello sono adulti e vaccinati e possono disporre dei loro soldi come meglio credono, ma sulla forma in cui le accuse sono formulate da questa pletora di toghe politicizzate: se gli 11 milioni giacciono nei conti di Santo Domingo, è evidente che la competenza territoriale spetta ai giudici della graziosa isoletta caraibica, e non già alla perversa invidia politica che attanaglia la Procura di Palermo ed i suoi scagnozzi psicolabili. Non a caso il senatore, già illuminato collezionista di testi antichi, ha scelto per la latitanza il luogo dove è sbarcato Colombo proprio a significare come Isabella di Castiglia fosse, pur con tutti i suoi pruriti femminili di sovrana d'alto borgo, molto più regina della odiosa magistratura italiana.

giottin

Ven, 20/07/2012 - 14:25

Ha ragione caro baio57, l'unica cosa migliorata è la possibilità di vedere i commenti (pochi) dal primo all'ultimo tutti nella stessa pagina e non al contrario com'era prima, per il resto nebbia assoluta e lo dimostra il fatto che i commenti si sono ridotti almeno del 70% o forse anche di più. Saluti.

WuDan

Ven, 20/07/2012 - 15:32

Zurlo alla fine scrive:Dell'Utri, invece, con sprezzo del pericolo si butta nelle polemiche di giornata: «La trattativa fra lo Stato e Cosa nostra? Se c'è stata per evitare guai peggiori è stata la cosa giusta». Più che sprezzo del pericolo direi disprezzo per lo Stato e per chi è morto nel tentativo di difenderlo.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Ven, 20/07/2012 - 15:45

mi associo a baio57 . Non è migliorato 'sto nuovo Giornale.....ma è peggiorato. Mi chiedo perché.

gedeone@libero.it

Ven, 20/07/2012 - 15:53

Scusi il mio ardire Direttore, ma per ristrutturare il sito vi siete per caso affidati a brancaleone da Norcia?? Non si capisce niente, è un caos.

gedeone@libero.it

Ven, 20/07/2012 - 15:52

Scusi il mio ardire Direttore, ma per ristrutturare il sito vi siete per caso affidati a brancaleone da Norcia?? Non si capisce niente, è un caos.

gedeone@libero.it

Ven, 20/07/2012 - 15:53

Scusi il mio ardire Direttore, ma per ristrutturare il sito vi siete per caso affidati a brancaleone da Norcia?? Non si capisce niente, è un caos.

gedeone@libero.it

Ven, 20/07/2012 - 15:54

Scusi il mio ardire Direttore, ma per ristrutturare il sito vi siete per caso affidati a brancaleone da Norcia?? Non si capisce niente, è un caos.

ariete38

Ven, 20/07/2012 - 17:32

Ma insomma i soldi che ricattava Del'Utri a Berlusconi, dove sono finiti alle Cosche o si trovano all'estero, Sto iudicemnon si ricorda i vari teoremi che va formulando contro Berlusconi e non ci capisce più niente.Ma ci sta con la testa sto.....

ariete38

Ven, 20/07/2012 - 17:35

Ma insomma i soldi che ricattava Del'Utri a Berlusconi, dove sono finiti alle Cosche o si trovano all'estero, Sto giudice non si ricorda i vari teoremi che va formulando contro Berlusconi e non ci capisce più niente. Ma ci sta con la testa sto.....

federossa

Ven, 20/07/2012 - 17:59

Molti "commentatori" hanno dei TIC. Raddoppiano, triplicano i messaggi.CHIEDO AL DIRETTORE DI FARE PIAZZA PULITA!Inoltre chi non la pensa come noi, scriva a Repubblica, il Fatto e la smetta di rompere i MARONI sulle ns pagine IPERDEMOCRATICHE (visto che vengono pubblicati commenti "incommentabili!). Pulitevi le orecchie, ma soprattutto, Gli occhi e , se sapete leggere, con la vs testa, allora STATE IN SILENZIO!Rompimaroni.