CASO INCENERITOREFrasi choc su Parma il consorzio del Crudo querela l'ex comico

Dopo l'anatema davvero poco «dop» di Beppe Grillo contro la definitiva apertura dell'inceneritore di Parma, con presagi di malattie e non meglio precisate iatture a chi avrebbe consumato i prodotti del territorio sotto i fumi del termovalorizzatore, a far sentire la sua voce è anche il Consorzio del prosciutto crudo di Parma: «Lasciamo la polemica alla politica e all'economia la difesa dei prodotti locali - ha detto il presidente del consorzio Paolo Tanara - ho dato mandato di verificare l'opportunità di adire le vie legali». Dal Consorzio del parmigiano reggiano si erano subito levati gli scudi, ribadendo l'assoluta non scientificità delle affermazioni. Nemo profeta in patria? Fra grillini, parmigiano e prosciutto non c'è dubbio a Parma di che cosa si possa far a meno.

Commenti

angelomaria

Gio, 05/09/2013 - 14:42

un grosso spray anti pulci basterebbe!!!