«Caso Ruby, Bruti mentì pure al Csm»

Continua la telenovela di intrighi e colpi bassi al Palazzo di Giustizia di Milano. Nel giorno in cui una relazione ufficiale della Finanza scagiona Robledo dalle accuse di aver disposto un pedinamento abusivo, si scopre una inusuale indagine interna sul suo operato, in barba ad ogni regola. Intanto Robledo torna all'attacco e accusa Bruti: sull'affidamento del fascicolo alla Boccassini avrebbe reso false dichiarazioni al Csm.