IL CASOSospesa la multa di 225 milioni al Gruppo Espresso

La Commissione tributaria regionale di Roma ha sospeso l'esecutività della sentenza numero 64/9/2012 per il Gruppo Espresso, con la quale aveva «condannato parzialmente la società in merito agli accertamenti emessi dalla Agenzia delle Entrate per fatti risalenti all'esercizio 1991». Si tratta di una sanzione di 454,7 miliardi di lire, cioè circa 225 milioni di euro.
A comunicarlo con una nota è la stessa società della famiglia De Benedetti. «Il Gruppo, come annunciato - spiega la comunicazione - ha presentato ricorso in Cassazione in data 27 giugno 2012 e istanza di sospensione alla Commissione Tributaria Regionale in data 28 giugno 2012».
In seguito alla sospensione della sentenza, a fine giornata in Borsa si è registrato un balzo del titolo del Gruppo Espresso, che in pochi minuti è passato dal perdere l'1,50% al guadagnare a fine seduta il 2,7%, e viene scambiato a 0,64 centesimi.