Il Cav attende la Consulta ma non resta a guardare

L’ex premier assicura: "Il governo è forte, si è messo fine alla guerra civile". Però è pronto a rivedere tutto se la Consulta gli darà torto

«Berlusconi? Siamo in una fase che mi ricorda quella del dibattito sulle primarie del Pdl. Il Ca­valiere ha in mente un’idea ben chiara, ma per il momento si limita ad ascoltare i consigli dei fal­chi da una parte e delle colombe dall’altra. A tutti dice di sì, ma ho la sensazione che presto deciderà il da farsi... ». L’analisi, piuttosto lucida, è di un ex ministro che Berlusconi lo conosce bene e da molti anni. E che sa come una delle doti dell’ex premier sia quella di saper giocare con­temporaneamente su più fronti per decidere solo all’ultimo, proprio in dirittura d’arrivo, il da farsi.

 Ha fatto così solo pochi mesi fa, quando mentre una buona fetta di partito celebrava il suo addio alla politica lui decideva a sorpresa di ricandidarsi a Palazzo Chigi. Farà lo stesso a breve, dopo il 19 giugno se la Corte Costituzionale dovesse respingere il ricorso sul legittimo impedimento nel processo sui diritti tv Mediaset. Se la Consulta – così la vede il Cavaliere quando ne discute in privato – dovesse «legittimare l’assalto giudiziario».Già,perché secondo il leader del Pdl non avrebbe altra spiegazione una decisione in cui la Corte Costituzionale stabilisse che non è impedimento legittimo il dover presiedere un Consiglio dei ministri in cui peraltro si discuteva il ddl anticorruzione.

 A quel punto, è chiaro, si aprirebbe uno scenario difficile da decriptare. Di certo, infatti, c’è solo che si alzerebbe il livello di tensione con il Quirinale e con il governo. Con il Colle perché la Consulta non è certo avulsa dalle cose della politica e con l’esecutivo perché difficilmente le vicende giudiziarie del leader di uno dei due principali partiti della maggioranza posso restare circoscritte ai tribunali. Soprattutto se il diretto interessato – questo è il senso dei suoi ragionamenti è convinto che sia in atto un vero e proprio «complotto» per farlo fuori «per via giudiziaria ». Di sicuro, ha detto Berlusconi ieri a più di un interlocutore, «non starò a guardare».

 Difficile, però, prevedere nel dettaglio le mosse del Cavaliere ipotizzando i soliti ed abusati «piani B» (anche perché in caso di crisi di governo il voto anticipato è tutto fuorché scontato). Di certo c’è che l’ex premier gioca su più tavoli: tiene aperto il restyling del partito (di cui si stanno occupando Denis Verdini, Daniela Santanché e Daniele Capezzone), non disconosce l’Esercito di Silvio (che in caso di condanna si prepara a protestare perfino contro i ministri del Pdl e dunque contro il suo stesso segretario) e continua a dire che «il governo è forte» e «mettendoinsieme centrodestra e centrosinistra si è messo fine ad una lunga guerra fredda, ad una guerra civile» (così in un’intervista a T9 ). Non c’è dubbio, insomma, che se salta il banco Berlusconi affonderà sul Colle e metterà all’angolo il governo su quelle misure economiche che chiede da tempo (restituzione dell’Imu, blocco dell’Iva, sgravi fiscali per l’assunzione dei giovani, riforma di Equitalia). Concetti su cui non a caso è tornato anche ieri auspicando anche il via libera al presidenzialismo con «l’elezione diretta del capo dello Stato».

 Il partito, intanto, è in fermento. In via dell’Umiltà (presto la sede si trasferirà a piazza in Lucina) pare siano in tanti quelli che sono tornati a bussare alla porta di Verdini da quando si è saputo che insieme a Santanché e Capezzone si occupa del rilancio del Pdl. Così come sembra che pure Raffaele Fitto stia diventando particolarmente gettonato dai suoi colleghi dopo che è diventato pubblico il suo strappo con Alfano e che qualche rumors lo ha accreditato come possibile vicesegretario.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 06/06/2013 - 10:01

berlusconi non è certo scemo :-) anzi, i 20 anni di battaglie lo hanno reso molto astuto. quello che è certo, è che la sinistra cadrà in qualche trappola e finirà strozzata da sola, con le proprie mani :-)

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 06/06/2013 - 10:11

No comment. L'impressione è che si tratti di una persecuzione. Però ...

hotmilk73

Gio, 06/06/2013 - 10:21

palese ammissione che i suoi problemi vengon prima,molto prima dei problemi del popolo e del paese....e dov è la novità??!!??...solo i lobotomizzati non lo capiscono..neanche se è lo stesso silvio a dirlo....ahhaahahahahah...patetici polli

no beluscao

Gio, 06/06/2013 - 10:26

Solita banda .... non condannatemi o mando l'Italia a gambe all'aria .... ma questo signore vuole essere anche statista ?

hotmilk73

Gio, 06/06/2013 - 10:36

l unica impressione,nota da 25 anni ..è che quest individuo,antepone i suoi problemi a quelli del paese..ma è storia gia nota e certificata

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 06/06/2013 - 10:37

Storie. Se il Berluska pensa davvero che sia finita la guerra fredda s'illude. Tipico, di chi confonde politica e cultura. La cultura leninista (sissignori) pervade da un secolo il nostro bel paese e le ricadute sono esiziali. I giacobini, giudiziari mediatici e quattrinai, saranno sempre fanatici cinici arraffatori. Sono milioni. Il resto è postumi di cultura fascista, conati di cultura liberale ed inanità parrocchiale. Poi un oceano di italioti, il cui numero si è visto con i cenci della pace alle finestre, soffre di una civiltà priva di libertà e democrazia. Sono milioni di poveri idioti insomma. E stanno sotto Grillo. Altro che la guerra fredda è finita. Non finirà mai. Questa è l'Italia e non ci si può fare niente.

hotmilk73

Gio, 06/06/2013 - 10:54

ennesima dimostrazione che quest individuo antepone i suoi problemi a quelli del paese..ora lo ammette candidamente ma,statene certi,mortimermouse nn se ne accorgerà,neanche stavolta.....INARRIVABILE

pagano2010

Gio, 06/06/2013 - 11:03

Da quello che si legge oggi su questo giornale è noto che anche la corte Costituzionale è a libro paga degli americani.... la vedo brutta per il miglior statista di sempre!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Gio, 06/06/2013 - 11:05

tra falchi e colombe Berlusconi è l'aquila reale, fatevene una ragione!

therock

Gio, 06/06/2013 - 11:17

è singolare vedere come nello stesso giornale si riesca a non dare credito a sentenze anche definitive se riguardano berlusconi e nell'articolo accanto a dare valore di verità assoluta alla sentenza di primo grado che ha assolto i poliziotti penitenziari per il caso cucchi...un pò strabici????

Giorgio1952

Gio, 06/06/2013 - 11:18

Il cavaliere continua a parlare a vanvera : "se salta il banco affonderà sul Colle e metterà all’angolo il governo su quelle misure economiche che chiede da tempo". Perchè non le ha fatte dal 2008 al 2001 invece di negare la crisi, dicendo che i voli erano pieni ed i ristoranti tutto esaurito!!! Dovrebbe avere la decenza di andarsene invece di tenere in scacco tutti con i suoi ricatti, cominciando dal PDL come ha fatto solo pochi mesi fa, quando mentre una buona fetta di partito celebrava il suo addio alla politica lui decideva a sorpresa di ricandidarsi a Palazzo Chigi, adesso mira al presidenzialismo per salvarsi il culo non certo pensando al bene dell'Italia.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 06/06/2013 - 11:26

Il Cav attende la Consulta ma non resta a guardare. Cosa fa minaccia ?

chiara63

Gio, 06/06/2013 - 11:27

Dall'articolo si evince chiaramente che al Cav. antepone le cose personali al bene del paese. Ma è mai possibile che una parte del paese si lasci ancora abbindolare dalla demagogia di un individuo cosi?

paolozaff

Gio, 06/06/2013 - 11:28

Cari giornalisti de "Il Giornale" il vostro Berlusconi sarebbe come a dire se non mi conviene faccio saltare il tavolo per anticipare i tempi cioè le sentenze ed andare alle urne visto che i sondaggi lo danno favorito. Quindi il suo "gran bene" per l'Italia con tutte le riforme che vorrebbe fare è molto interessato e come al solito interessa a lui ed ai suoi affari privati. Dell'Italia al Signor Berlusconi non gliene frega nulla!

maxmello

Gio, 06/06/2013 - 11:29

Fino a quando ci saranno i suoi problemi ed interessi ad impegnare politica e la società civile non ci sarà spazio per i problemi e gli interessi degli italiani, questo è fuor di dubbio. Silvio, come ha dimostrato innumerevoli volte in questi anni, ha a cuore solo se stesso ed pronto a tenere l'Italia ostaggio suo e dei suoi politici marionette ed anche di ridicoli quanto grotteschi eserciti che per loro stessa ammissione hanno l'unico scopo di difendere un uomo e mandare in malora tutti gli altri. L'unico reale ostacolo alla pacificazione ed al ritorno alla normalità in questo Paese è lui ed il suo ego ipertrofico che, con la complicità di tutti coloro che sperano di guadagnare qualcosa dalle loro dimostrazioni di fedeltà al "drago" e di tutti quelli che continuano a votarlo anche dopo mille errori, scuse, sentenze, eclatanti dimostrazioni di mancanza di etica o morale e manifeste incapacità politiche ed umane ci trascinano ogni giorno più infondo nel baratro. Non sono l'economia, il lavoro, le pensioni, lo sviluppo o gli investimenti il primo problema da risolvere in Italia, il primo problema, propedeutico se non alla soluzione, quanto meno alla possibilità di cominciare una reale discussione su tutti quei temi, è l'eliminazione di silvio e della sua determinazione a distruggere tutto in Italia pur di salvare se stesso.

LAMBRO

Gio, 06/06/2013 - 11:41

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo! Anche se da fastidio è stato l'unico che, per il bene dell'Italia , ha fatto ripetutamente più passi indietro. l'unico che da subito ha proposto un governo praticabile, l'unico che lo sostiene nonostante gli attacchi della Magistratura e dei PD nemici. Gli altri hanno perso tempo ed hanno aggravata la situazione, sono ancora divisissimi e non sanno cosa fare perché sanno che la ricetta, per lavoro e sviluppo, è quella di Silvio ma non vogliono dargli ragione .Intanto gli Italiani si uccidono.

LAMBRO

Gio, 06/06/2013 - 11:54

In fondo il PD ha avuto 9 milioni di voti quindi è irrealista pensare che non ci siano trinariciuti e assoldati contro Silvio. Ma quel che stupisce è che questi si evirano per far dispetto alla moglie: si perché se Silvio si arrabbia e fa saltare il tavolo ci rimettono anche loro. Loro che hanno il casino in casa e non sanno cosa vogliono da grandi.

BlackMen

Gio, 06/06/2013 - 12:17

In altre parole sta minacciando la Corte Costituzionale di far cadere il Governo qualora dovessero esprimersi contro il suo ricorso...l'uso politico del potere giudiziario che tanto combatte lo ha conquistato :-)

wotan58

Gio, 06/06/2013 - 12:32

Delle vicende personali di Berlusconi interessa molto relativamente. Quello che probabilmente a questi personaggi non è chiaro è che l'Italia è effettivamente alla vigilia di una guerra civile. E per i politici che hanno ridotto l'Italia alla fame il problema non sarà più evitare le ridicole condanne di giudici sempre troppo accondiscendenti verso di loro, ma scappare dalla rabbia della gente.

Alepredo

Gio, 06/06/2013 - 12:36

Se la Consulta dovesse respingere, pensare ad un complotto è lapalissiano. E' un Genio, è astuto, nulla a che fare con tutto il resto dei politici. Berlusconi, lo sappiamo tutti, anche i sinistri, tiene testa a tutti. Sul tavolo ha messo varie proposte per dare una spinta all'economia. IL PRESIDENZIALISMO è LA CILIEGINA SULLA TORTA. TUTTA ITALIA VUOLE SCEGLIERE CHI LO RAPPRESENTA NEL MONDO E CHE NON SIA SCELTO DAI SOLITI SERVI DELLA PLEBA. E' LEGITTIMO. LA CONSULTA NON PUO'RESPINGERE.

Ritratto di woman

woman

Gio, 06/06/2013 - 12:41

@hotmilk73 - ancora c'è chi, come lei, non ha capito che difendendo se stesso dagli attacchi della sinistra, Berlusconi difende tutti gli italiani dallo scigurato regime cattocomunista che ci ha portato al fallimento, con la sua incapacità di comprendere le leggi dell'economia.

pinux3

Gio, 06/06/2013 - 12:59

@Alepredo... Ti ricordo che in un referendum la MAGGIORANZA ASSOLUTA DEGLI ITALIANI ha votato CONTRO il legittimo impedimento...Di quale "complotto lapallisiano" del piffero parli?

Rooster69

Gio, 06/06/2013 - 13:12

Siamo ai ricatti.....è finita la commedia.

Il giusto

Gio, 06/06/2013 - 13:21

Che sia furbo non vi è dubbio...purtroppo non si può dire altrettanto di chi lo vota ancora...

benny.manocchia

Gio, 06/06/2013 - 13:22

Per alcune menti marce del comunismo italiano, Silvio Berlusconi non dovrebbe "difendersi" dagli attacchi sin troppo evidenti della cosiddetta magistratura.No,invece (sempre per i cervelloni rossi)lui dovrebbe mettersi in ginocchio e chiedere perdono...Ma cosi' non e' e allora le mei marce del comunismo italiano urlano con la bava alla bocca,anche perche' cominciano capire che non vinceranno maie che anzi Silvio Berlusconi e' piu' forte di prima.La magistratura finira' in un buco nero...Poveracci! Un italiano inUSA

benny.manocchia

Gio, 06/06/2013 - 13:23

Per alcune menti marce del comunismo italiano, Silvio Berlusconi non dovrebbe "difendersi" dagli attacchi sin troppo evidenti della cosiddetta magistratura.No,invece (sempre per i cervelloni rossi)lui dovrebbe mettersi in ginocchio e chiedere perdono...Ma cosi' non e' e allora le mei marce del comunismo italiano urlano con la bava alla bocca,anche perche' cominciano capire che non vinceranno maie che anzi Silvio Berlusconi e' piu' forte di prima.La magistratura finira' in un buco nero...Poveracci! Un italiano inUSA

ilfatto

Gio, 06/06/2013 - 13:31

era già tutto previsto, l'unico scopo del "grande" statista era quello di fare il governo per pararsi le terga..alla faccia di chi fatica ad arrivare a fine mese...

CARLINOB

Gio, 06/06/2013 - 13:32

L'unica salvezza per il Paese è la speranza che .. .. muoia presto !! Non c'è alternativa! è una dichiarazione barbara , indecente , folle ma non c'è alternativa. I suoi sodale , che non sono nessuno a quel punto spariranno in tanti ed è un bene.

CARLINOB

Gio, 06/06/2013 - 13:37

A parte Berlusconi , la Santanchè , Verdini e Capezzzone ma chi altri vogliono l'elezione diretta del Capo dello Stato prima di tutte le altre riforme che interessano tutto il Paese??

CARLINOB

Gio, 06/06/2013 - 13:38

L'unica salvezza per il Paese è la speranza che .. .. muoia presto !! Non c'è alternativa! è una dichiarazione barbara , indecente , folle ma non c'è alternativa. I suoi sodale , che non sono nessuno a quel punto spariranno in tanti ed è un bene.

CARLINOB

Gio, 06/06/2013 - 13:38

L'unica salvezza per il Paese è la speranza che .. .. muoia presto !! Non c'è alternativa! è una dichiarazione barbara , indecente , folle ma non c'è alternativa. I suoi sodale , che non sono nessuno a quel punto spariranno in tanti ed è un bene.

Noidi

Gio, 06/06/2013 - 13:38

@benny.manocchia: Guardi che qui tutti i "sinistronzi" hanno sempre detto il seguente: Che Berlusconi si difenda nei processi e non dai processi. Le è più chiaro adesso o devo farle un disegnino.

Mannik

Gio, 06/06/2013 - 13:42

@Alepredo - " SERVI DELLA PLEBA" :))))) si dice "servi della gleba"... ma roba da matti!