Il Cav: Letta ha le ore contate ma la colpa è dei pregiudizi Pd

Lo sfogo di Berlusconi dopo un lungo faccia a faccia con Gianni Letta: "Sono prevenuti, hanno già deciso di farmi decadere senza leggere gli atti"

Neanche la presenza di Gianni Letta ad Arcore per l'intera giornata riesce a spostare il Cavaliere su posizioni più possibiliste. Silvio Berlusconi, infatti, continua a non riporre alcuna fiducia nelle ventilate «soluzioni» per le quali si starebbero seppur sottotraccia spendendo tra il Colle e Palazzo Chigi. In tre parole, non ci crede. E pensa che alla fine le cose saranno «lasciate a se stesse» come accaduto fino ad oggi. Il 9 settembre, insomma, i nodi arriveranno al pettine e la giunta per le elezioni di Palazzo Madama affronterà la questione della sua decadenza da senatore che sarà decisa al massimo entro fine ottobre con il voto favorevole del Pd. A quel punto il governo non sarà altro che un treno in corsa verso un muro. Ma non perché «io lo voglia far saltare», ripete in privato un Cavaliere che ancora negli ultimi giorni argomentava come la tenuta dell'esecutivo Letta sia importante per il Paese ma anche per la stabilità politica. Il punto è che «le due cose sono inconciliabili» perché – è il ragionamento dell'ex premier – come può il Pdl governare insieme a chi ha appena premuto il grilletto per far fuori il suo leader?

Un Berlusconi sfiduciato, dunque. Nonostante Gianni Letta abbia cercato come al solito di fornirgli argomenti a favore di una soluzione. Il problema, però, è che il Cavaliere di possibilità ne vede davvero poche, non tanto perché sia pronto a ribaltare il tavolo come lo racconta una certa letteratura, quanto perché è convinto che se si andrà al muro contro muro come è ormai probabile non ci sono grandi alternative all'implosione. «Conseguenze inintenzionali», spiega un big di via dell'Umiltà che ieri ha sentito l'ex premier. Insomma, «se Letta ha le ore contante non è certo per colpa mia».
E per Berlusconi i responsabili sono soprattutto due. Non solo il Colle, ma anche il premier Enrico Letta che fino ad oggi non si è speso affatto. Ma forse, è una delle riflessioni fatte dal Cavaliere, «non ne ha la forza». Magari «ha paura di spendersi in una battaglia nella quale finirebbe per soccombere dentro il Pd». D'altra parte, faceva notare Berlusconi nelle sue conversazioni private di ieri, l'esecutivo dà sempre più l'impressione di essere «inerte». E anche ieri il Consiglio dei ministri che avrebbe dovuto varare la razionalizzazione della Pubblica amministrazione è stato rinviato.

Enrico Letta a parte, Berlusconi è comunque ormai convinto che la posizione del Pd sia «pregiudiziale». Non a caso, dice ai suoi interlocutori, «pur non avendo ancora letto la documentazione già hanno deciso di votare per la mia decadenza». Ecco perché alla percorribilità della strada dell'amnistia il Cavaliere non crede affatto. Il dibattito che si è aperto sulla proposta avanzata dai ministri Anna Maria Cancellieri e Mario Mauro, dunque, rappresenta l'ennesima prova che la posizione del Pd rispetto alla sua «agibilità politica» è «pregiudiziale» e «contra personam». È un'iniziativa - è il ragionamento che ha affidato ai suoi - che non parte da noi e su cui in passato i democratici si sono detti favorevoli ma al quale però ora si oppongono solo perché riguarda il sottoscritto.

D'altra parte, il Cavaliere non nasconde le sue perplessità su un Pd che a suo avviso ha «violato i patti» su cui è nato il governo. Patti che - è il ragionamento - prevedevano una pacificazione e che adesso Napolitano e Letta (nipote) non possono far finta di aver dimenticato. Si vedrà nei prossimi giorni. Oggi, intanto, i big del Pdl (falchi e colombe) sono attesi ad Arcore a pranzo per fare il punto della situazione. Un vertice allargato a cui parteciperanno, tra gli altri, Angelino Alfano, Denis Verdini, Daniela Santanché, Sandro Bondi, Renato Brunetta e Renato Schifani, Mariastella Gelmini, Daniele Capezzone e la delegazione ministeriale del Pdl.

Commenti

comase

Sab, 24/08/2013 - 08:41

Napolitano e' il responsabile principe di questa situazione. Cosa vi aspettavate da un comunista?

xgerico

Sab, 24/08/2013 - 08:58

Il Cav: Letta ha le ore contate ma la colpa è dei pregiudizi Pd......................Lui invece ha i minuti contati!

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 24/08/2013 - 09:01

La posizione pregiudiziale di quelli del PD che "pur non avendo ancora letto la documentazione già hanno deciso di votare per la mia decadenza". Ma il PD dovrebbe istruire un uovo processo, studiarsi bene le carte ed assolvere il Cav? Non si capisce bene. Cmq inizio a pensare con tutte queste toghe rosse in circolazione che se uno qualsiasi di noi fosse condannato per evasione fiscale sarebbe colpa del PD.

tudai53

Sab, 24/08/2013 - 09:05

Non è pregiudizio, è solo rispettare la legge, il governo se non ha fatto nulla o quasi è per il semplice fatto che la questione principale fino ad ora è stata la ricerca per salvare Berlusconi dalle sue malefatte, per una persona sola a descapito degli altra 60 milioni di italiani.

xgerico

Sab, 24/08/2013 - 09:06

Il Cav: Letta ha le ore contate ma la colpa è dei pregiudizi Pd..................Lui invece ha i minuti contati!

tudai53

Sab, 24/08/2013 - 09:07

a me Napolitano non mi è assolutamente simpatico, ma cosa deve fare? concedere la grazia o l'amnistia? per favore! abbiate un poco di dignità! il mondo intero ci deride per questo personaggio!!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 24/08/2013 - 09:11

@comase,volli,fortissimamente volli,napolitano al colle!Chi ce lo ha rimesso?chi lo ha proposto?non e' che la fregatura sta nel porcellum che stavolta si e' ritorto contro non permettendo quei numeri che assicuravano scelte comode e scudi ripetuti?Con questi numeri in parlamento le ore contate di sicuro son quelle di silvio,su letta non saprei.

gigi0000

Sab, 24/08/2013 - 09:18

SINISTRI BUFFONI, non ammettere la strumentale ed indegna sentenza politica vi fa perdere voti ogni giorno. La salvezza di Berlusconi è uguale a quella di tutti gli italiani che dovrebbero poter contare su uno stato di diritto e non su quello dei sans culottes, quali voi siete, insieme ai vostri giudici.

moichiodi

Sab, 24/08/2013 - 09:20

"Senza leggere gli atti". Si tratta di una condanna (che un atto in sé), non di un rinvio a giudizio

moichiodi

Sab, 24/08/2013 - 09:24

"Il pd ha violato i patti" cioè il governo aveva nel programma la scarcerazione di Berlusconi.(era questo l'interesse per gli italiani) per cui proponeva un governo pd-pdl?

nonmi2011

Sab, 24/08/2013 - 09:28

Nei paesi normali i delinquenti stanno in galera. Nei paesi normali i servi portano la colazione a letto al loro padrone e non fanno i giornalisti. Ma, ovviamente, i paesi normali sono tutti assolutamente deberlusconizzati.

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 24/08/2013 - 09:30

tudai53 IL MONDO CI DERIDE PER I PERSONAGGI CHE ALBERGANO NEI COSIDDETTI PALAZZI PARASS-STATALI DI GIUSTIZIA GENTE IMBUCATA DALLA SINISTRA-cgl CON LAUREE NAPOLETANE ...

nonmi2011

Sab, 24/08/2013 - 09:32

Depil, gigi0000 (0000 immagino sia il numero complessivo di neuroni), lasciate perdere la guerra civili. Per due omuncoli come voi non servono carabinieri o poliziotti: basta un ex partigiano novantenne per farvi fare a calci nel sede tutto lo stivale, da Trapani a Bolzano.

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Sab, 24/08/2013 - 09:40

Signora Agrippina, noi di sicuro non lo volevamo un comunista al colle, perchè da un comunista non può nascere nulla di buono

Gioa

Sab, 24/08/2013 - 09:41

napolitano comunista NATO e VISSUTO...il pd comunista forse e pure pidiessino...non lo sanno neanche loro...E' COLPA DI QUESTI COMUNISTI E di Enrichetto pidiessino quando sente la poltrona VACILLARE...ora CARO BELUSCONI il famoso d'alema fino ad oggi amico e non lo sa neanche lui di Enrichetto e pd e mortadella etc..si schiera con il renziono di Firenze=renzi sindaco di firenze (per ora)...perché come faceva una nota canzone che dedico a d'alema: carissimo baffino=d'alema amico dei GIORNI passati con tutti i tuoi segreti (ORMAI NON PIU') troverai (con renzi), capirai....il MPS DOVE L'HAI MESSO....capirai che NOI TUTTI SIAMO STUFI DI te e dei TUOI FINTI SEGRETI....COLLODI ERA UN GRANDISSIOM PERSONAGGIO altro che tu baffino....Dedicata AL meglio dei peggio=baffino...OBIETTIVO VERO!! BENE SILVIO CONTINUIAMO CON LA NOSTRA FORZA CHE CI CONTRADDISTINGUE....

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Sab, 24/08/2013 - 09:43

nonmi2001, ecco lo sapevo, due articoli fa eri ancora, non dico lucido, ma stavi in piedi, qui la bottiglia l'hai già liquidata tutta.. paesi normali, omuncoli, neuroni.. mettiti a letto e dormici su che è meglio.. se parli per offendere a comando perchè sprechi il tuo prezioso tempo? vai a legegre l'unità, finchè c'è

Giancarlo Gallani

Sab, 24/08/2013 - 09:45

Silvio coraggio, noi simpatizzanti parigini siamo con te. Ma se per caso andrai in iprigione vendrai che SCHIFO! GRAZIE di realizzare il nostro progetto di UNA NUOVA E VERA DEMOCRAZIA CON DUE SOLI PARTITI. IN BOCCA AL LUPO E CHE IL LUPO, NATURALMENTTE CRÉPI . Cordialmente Giancarlo Gallani - Parigi 23/08/2013

chinawa58

Sab, 24/08/2013 - 09:46

X Agrippina già di prima mattina stai a rompere il cazzo con i tuoi sermoni,non ha importanza che Berlusconi lo vogliono fare fuori dalla politica,ma la soddisfazione di mandare a casa tutto l'esecutivo è grande,quindi stai pur tranquilla Letta e tutti i suoi compagni Comunisti andranno a raccogliere pomodori assieme a tutti quei extracomunitari che la sua ministra benedice.

terzino

Sab, 24/08/2013 - 09:46

Nessun pregiudizio, d'altronde non c'era da aspettarsi altro dopo che per 20 anni hanno cavalcato l'onda del giustizialismo. C'è qualcuno che soffre della sindrome di Stoccolma o crede ancora alle favole?

enrysaviotti

Sab, 24/08/2013 - 09:48

Certo che Letta ha le ore contate!!!..Se il B. viene salvato dalla condanna di frode fiscale ..io che ho sempre pagato le tasse ( tutte)..evadero' anch'io e siccome la legge e' uguale per tutti...

Massimo

Sab, 24/08/2013 - 10:00

"Letta ha le ora contate": speriamo che siano da contarsi sulle dita di una mano e non oltre ...

chinawa58

Sab, 24/08/2013 - 10:01

X Tudai53 non credo che il mondo intero deride l'Italia per Berlusconi,ma perchè ci sono dei pagliacci come lei che purtroppo di lavoro svolgono quello di ristoratori,e quando arriva un turista gli mena la stangata sul conto,questo fa ridere l'Europa italiani gente imbrogliona tutti quasi,lei di sicuro non è tra quelli che si salva.

chinawa58

Sab, 24/08/2013 - 10:01

X Tudai53 non credo che il mondo intero deride l'Italia per Berlusconi,ma perchè ci sono dei pagliacci come lei che purtroppo di lavoro svolgono quello di ristoratori,e quando arriva un turista gli mena la stangata sul conto,questo fa ridere l'Europa italiani gente imbrogliona tutti quasi,lei di sicuro non è tra quelli che si salva.

luigi1947

Sab, 24/08/2013 - 10:13

Ma scusate tanto, è 20 anni che cercano di far fuori Berlusconi, ora che i comunisti e i giudici complici sono a un passo dal traguardo è impensabile che rinuncino!

mzee3

Sab, 24/08/2013 - 10:22

Ritengo che i giornalisti dovrebbero fare un corso di semantica! Qui non si tratta di pre-giudizi ma di postgiudizio. Quel soggetto è un ex pre-giudicato ed oggi è un soggetto post-giudicato.Non ci devono essere tentennamenti da parte di nessuno, deve decidere solo una delle due opzioni, o ai domiciliari o ai servizi.

ALASTOR

Sab, 24/08/2013 - 10:23

Poichè le alternative possibili al governo Letta sono tutte svantaggiose per il Cavaliere, ho la sensazione che Letta ce lo terremo molto più di qualche ora.

Ritratto di maior

maior

Sab, 24/08/2013 - 10:27

Con tutto il rispetto, se c'è qualcuno che ancora crede che contro il Cavaliere non ci sia fumus persecutorio, allora o è o ci fà. Ma dai. Lui non poteva non sapere, ma a botteghe oscure quando Sama portò un miliardo in contanti, non cinquantamilalire sicuramente non sapevano,e guarda caso il pm che arrivò a questa decisione fu eletto al parlamento nel partito di Dalema nel Mugello. ma dai! continuate a farvi prendere per il culo felici e contenti, ma lasciate stare le imbecillità

mzee3

Sab, 24/08/2013 - 10:28

Ritengo che i giornalisti dovrebbero fare un corso di semantica! Qui non si tratta di pre-giudizi ma di postgiudizio. Quel soggetto è un ex pre-giudicato ed oggi è un soggetto post-giudicato.Non ci devono essere tentennamenti da parte di nessuno, deve decidere solo una delle due opzioni, o ai domiciliari o ai servizi.

moranma

Sab, 24/08/2013 - 10:30

che faccia tosta , parlate di "pregiudizi" del PD...qui non si tratta di "pregiudizi" ma di giudizi già dati dalla magistratura, giudizi inappellabili perchè di terzo grado. Lo volete capire o no che Berlusconi è stato condannato in maniera definitiva e che quindi , per una legge votata anche dal PDL, deve decadere da senatore ed inoltre tra poco sarà anche interdetto dai pubblici uffici??!! Fatevene una ragione e iniziate a cercare un altro leader. ce ne avete molti tipo Capezzone (??), Cicchitto (!!) la pitonessa (!!!???)Brunetta (!) e via dicendo....buona fortuna!!

Ritratto di randel

randel

Sab, 24/08/2013 - 10:32

Ma ha già scelto se domiciliari o servizi sociali ? Di questo deve preoccuparsi..alla Politica ci penserano altri....finalmente.

pinux3

Sab, 24/08/2013 - 10:34

Questa è bella. Adesso i responsabili della caduta di un governo non sono quelli che EFFETTIVAMENTE LO FANNO CADERE, come LOGICA vorrebbe, ma di chi chiede che semplicemente venga rispettata una legge (e la Severino, anche se ci fossero "dubbi di costituzionalità", è una legge PIENAMETE IN VIGORE, almeno finchè la Consulta dovesse eventualmente pronunciarsi, questa è la REGOLA, se qualcuno non lo sapesse...). Peccato che gli italiani non siano così fresconi come pare che pensino i "banani"...

Totonno58

Sab, 24/08/2013 - 10:34

Non si contano più le volte in cui Berl.perde le occasioni per tacere...ci vuole un bel coraggio a dare la colpa di questa situazion "agli altri"!

Mr Gwyn

Sab, 24/08/2013 - 10:48

Leggere gli atti? Ancora? Dopo tre gradi di giudizio, una sentenza definitiva e 360 milioni di euro frodati al fisco, tutto sommato è sufficiente. Ma la mia considerazione è un’altra. Passi pure per l’Italia, il paese è assolutamente ridicolo e un condannato in via definitiva può certamente tornare ad amministrare il paese grazie a un elettorato distratto, fidelizzato e tifoso. Ma all’estero? Ma vi rendete conto del discredito internazionale per il nostro paese? Pensate davvero che possa, dopo vent’anni di misere figure, e con una sentenza passata in giudicato, continuare ad essere accettato dalla comunità internazionale? Ma vi rendete conto che il nostro paese rischierebbe una pericolosa e dannosa identificazione con un presidente condannato e pluri indagato?

pansave

Sab, 24/08/2013 - 10:51

"Se non ora quando?" Alle urne con ottime possibilità prima di essere mangiati - ORA! - che il leone ferito ha ancora la forza di sbranare iene ed avvoltoi. Gli amici di Silvio, 15 milioni stimati, non si raggruppano come le pecore guidate dai cani(tosate e poi sgozzate), ma in tanti piccoli, colti e preparati gruppi che sapranno come difendersi. Forza Italia!!!

Requiem sharmutta

Sab, 24/08/2013 - 10:52

Egregi schiavi del PdL, continuate pure a fare le riverenze stile nord-corea di fronte al vostro Leader massimo, tanto gli italiani hanno capito tutto e non vi daranno la fiducia alle prossime imminenti elezioni politiche.

pinux3

Sab, 24/08/2013 - 10:52

@maior...E la possibilità che invece B. ne abbia "combinate di tutti i colori" non viene contemplata? Inoltre non si tiene conto del fatto che in almeno due circostanze, processo per corruzione alla guardia di finanza del '96 (quando TUTTI gli imputati, finanzieri corrotti e dirigenti Fininvest corruttori furono CONDANNAI, tutti tranne uno...) e "Lodo Mondadori" (dove potè beneficiare della prescrizione in quanto la sua corruzione venne derubricata a "corruzione semplice" per "motivi di ordine sociale", vale a dire in sostanza per il fatto che allora ricopriva la carica di PdR...) i magistrati nei suoi confronti non solo non ebbero un atteggiameno "persecutorio" ma direi un vero e proprio "trattamento di favore"...

xgerico

Sab, 24/08/2013 - 11:09

@maior- Hai dimenticato di scrivere che Berlusconi gli propose il Ministero di Grazia e Giustizia e lui rifiutò!

tartavit

Sab, 24/08/2013 - 12:02

"Rompere tutto e andare alle elezioni" Dice Berlusconi ai suoi. Vale la pena fare qualche riflessione all'indirizzo del Cavaliere: 1) il governo non è un giocattolo e quindi non si può rompere; 2) ammesso che si potesse rompere, comunque non si andrebbe alle elezioni perché in Parlamento ci sono altre maggioranze possibili; 3) tantissimi dei suoi tirapiedi, al dunque, non lo seguirebbero più perché se si dovesse votare, cosa impossibile, comunque resterebbero fuori perché il PDL o Forza Italia, vista la evidente colpa che ha per i guai dell'Italia e dell'Italiani, non avrebbe più i voti che ha preso l'ultima volta;4) la destra ha bisogno di cambiare leader perché Berlusconi oltre ad avere un mucchio di altri guai giudiziari, non ha più nessun carisma. Mediti, Berlusconi, mediti e faccia l'unica cosa ancora possibile: ritirarsi definitivamente.

sistefra

Sab, 24/08/2013 - 12:39

Se si vuole cambiare il paese è necessario tornare alle elezioni. Solo con una vittoria corposa si possono avviare quelle riforme di vitale importanza per l'Italia,il resto è pura sopravvivenza che non serve alle imprese soprattutto quelle piccoleese.

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 24/08/2013 - 12:48

Ma che gliene frega a Berlusconi di farlo saltare questo Governo? Ancora crede alle colombe che gli girano intorno con lo scopo di affossarlo? E' preoccupante questa indecisione. Si fida ancora di Letta, zio e nipote? Allora è scemo.

cast49

Sab, 24/08/2013 - 13:21

xgerico, mai dire gatto se non l'hai nel sacco, stronzetto...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 24/08/2013 - 14:07

Chinawa57,scrivo all'ora che mi pare e se non ti interessa salta,ma tu invece non ne puoi fare a meno,evidente che ti rode sentire una destra diversa,ormai siete veramente all'irrazionalita' piu' totale,il tuo godimento sarebbe far cadere il governo che il tuo leader ha voluto a tutti i costi e che vedendovi insieme,falliti e incapaci statalisti ventennali,nulla ha fatto.Comprendo che quando si e' alla fine prevale il muoi sansone con tutti i filistei,del resto questo suo modo di ragionare e' emblematico del gran partito cui lei tiene,roba coreana,roba sovietica,roba che la sottoscritta mai condividera',ma per davvero,mica come lei,inconsapevole bolscevico. Gianluca61,lei forse dimentica che napolitano lo avete riproposto come miglior candidato possibile alla presidenza,lei ora lo nega forse e' abituato cosi',quando non conviene ci si rimangia tutto.

taffazzi

Sab, 24/08/2013 - 14:08

Far rispettare la legge é diventato un pregiudizio.

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Sab, 24/08/2013 - 14:59

L'Italia è un grande Paese. Gli italiani al suo governo, di destra o di sinistra, sono purtroppo dei litigiosi dei minori. Cade il governo Letta. Rallegriamoci! Vengono indette le elezioni. Benissimo! Veramente nel Pdl, o Forza Italia, è rimasto qualcuno che pensa che gli elettori siano motivati ad andare a votare?

J.J.R

Sab, 24/08/2013 - 15:34

Markos...Minetti, Zanicchi, Comi, Prestigiacomo, Santanchè...ti dicono niente sti nomi? Più imbucate di queste e più serve di queste non ce n'è...

lazzaro perciballi

Sab, 24/08/2013 - 16:16

Caro cavaliere stacca la spina al governo letta poi si vedrà,tanto questi anno deciso di farti fuori e non cambieranno idea.Essendo falsi e traditori dopo tanto tempo anno raggiunto il loro obiettivo,e non credo rinunceranno al loro criminale piano di farti fuori dalla scena politica.Mobilitiamoci tutti e facciamoci sentire,e se serve (uso una parola forte) anche se non fa parte del mio dna l'uso della forza, facciamo vedere a queste zecche di compagni di che pasta siamo fatti.

Giangi2

Dom, 25/08/2013 - 11:24

Molti a sinistra sono convinti del fatto che se Berlusconi esce di scena loro non hanno più motivo di esistere, dato che la forza del pd e' sostanzialmente l'odio a Berlusconi. Venendo a mancare il motivo fondante il rischio di perdere molti punti percentuali. Per questo molti politici del pd a parte la facciata obbligata per statuto ad essere a favore del l'eliminazione del cav. In realtà sperano che ciò non avvenga.

Giangi2

Dom, 25/08/2013 - 11:24

Molti a sinistra sono convinti del fatto che se Berlusconi esce di scena loro non hanno più motivo di esistere, dato che la forza del pd e' sostanzialmente l'odio a Berlusconi. Venendo a mancare il motivo fondante il rischio di perdere molti punti percentuali. Per questo molti politici del pd a parte la facciata obbligata per statuto ad essere a favore del l'eliminazione del cav. In realtà sperano che ciò non avvenga.