Il Cav preferisce tornare al voto ma è pronto all'ok sulle riforme

Berlusconi ai suoi: sarebbe il terzo premier non eletto, meglio le urne. E attende Renzi al varco: non rinviamo il riassetto dello Stato al 2018

«O mi sono perso qualcosa, oppure per quanto ne so io i cambi della guardia a Palazzo Chigi dovrebbero passare per le urne». In pubblico tace, ma la linea che Berlusconi «gira» a chi ha occasione di sentirlo per concordare la posizione da tenere davanti a taccuini e telecamere è chiara. Sostenevamo la necessità di tornare al voto già due anni fa – è il senso del ragionamento del Cavaliere – figuriamoci se possiamo appoggiare il terzo premier consecutivo che arriva a Palazzo Chigi senza un mandato popolare.
Il leader di Forza Italia, insomma, si limita a restare alla finestra ma non vede di buon occhio la staffetta tra Letta e Renzi che in queste ore viene accreditata con forza dai rumors del Palazzo. «Sono cose loro, se le risolvano in casa loro e poi pensino a governare», ripete in queste ore Berlusconi. Che, certo, non si straccia le vesti comunque vada a finire la partita. Se alla fine il premier vincerà il braccio di ferro con il sindaco di Firenze e resterà a Palazzo Chigi il suo logoramento è infatti praticamente scontato. Dovesse invece passare l'ipotesi staffetta, il segretario del Pd dovrà per la prima volta mettersi in discussione. Che non è un dettaglio secondo il Cavaliere. Renzi – riflette – dovrà dimostrare di saper passare dalle parole ai fatti.
Per il rottamatore, insomma, il rischio concreto è quello di finire impelagato nelle beghe di partito e perdere così il suo smalto del nuovo che avanza. Anche perché un eventuale governo a sua guida dovrebbe tenere insieme non solo un Pd dilaniato ma pure Sel, Scelta Civica e Ncd, il tutto strizzando l'occhio ad eventuali fuoriusciti del M5S. Uno scenario quantomeno articolato. Nel quale con ogni probabilità la riforma della legge elettorale subirebbe un brusco stop. Ed è questo l'unico vero timore di Berlusconi, preoccupato di un rinvio sine die delle riforme, perché il via libera a una nuova legge elettorale porterebbe dritto alle elezioni (mentre con un eventuale governo Renzi l'orizzonte si sposterebbe al 2018). E sul punto l'ex premier ha le idee chiare, deciso a portare a casa non solo la nuova legge elettorale ma pure l'abolizione del Senato. “Ma in tempi certi”, ripeteva ieri al telefono parlando di “un anno al massimo”. Insomma, se Renzi pensa di “diluire” il cammino riformatore fino al 2018 è plausibile pensare che il Cavaliere sia pronto a dire di no.
Nella partita in corso, infatti, la tempistica ha un peso non indifferente. Non solo perché nel corso di quest'anno per il Cavaliere passeranno i nove mesi d'interdizione dai pubblici uffici (e potrebbe pensare a tornare in campo per un eventuale tornata elettorale nel 2015) ma anche perché con davanti a se tre anni a Palazzo Chigi Renzi avrebbe la possibilità di prepararsi alla perfezione una campagna elettorale vincente per poi sbancare nel 2018.
Intanto, resta sullo sfondo il caso Napolitano. Con Il Mattinale, la nota politica del gruppo Forza Italia alla Camera, che si chiede perché solo adesso si sia aperto un caso su fatti del 2011 con interviste che Friedman aveva peraltro raccolto la scorsa estate: “Dunque la domanda è: perché ora? E perché quei signori si decidono a testimoniare? Ci permettiamo la sinteticità: Monti-rancore; De Benedetti-calcolo; Prodi-interesse. Corriere della Sera? Lunedì pro. Martedì così così”.

Commenti

Agostinob

Mer, 12/02/2014 - 08:46

Berlusconi sa bene che un Renzi subito è il miglior regalo che i comunisti possano fargli. Mettere Renzi al governo senza elezioni vale almeno un punto di simpatia verso la destra ed altro ancora, ancor più consistente lo avrebbe dopo almeno sei mesi di guida del governo affidato a Renzi. Chiaro che, oggi come oggi, Renzi non saprebbe ne potrebbe fare nulla. e Berlusconi avrebbe buon gioco a spellarlo ed a spellare il PD quando, giorno dopo giorno, dimostrerà che malgrado anche questo ennesimo cambiamento i comunisti non sanno davvero gestire nulla. Ben venga Renzi, dunque. Tutto sta filando come era già segnato che filasse.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 12/02/2014 - 08:48

Attento Renzi! Berlusconi è l'uomo più furbo del pianeta, ma chi non vuole Letta nel PD ti vuole bruciare!

Duka

Mer, 12/02/2014 - 09:23

Se non è bollito DEVE chiedere il voto degli italiani subito. Non ad Ottobre è troppo tardi: subito significa subito 2 mesi max.

Il giusto

Mer, 12/02/2014 - 09:49

Ma se si andasse al voto adesso,chi sarebbero i premier di M5s e fi?A sinistra hanno Renzi...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 12/02/2014 - 09:50

con la sinistra cosi, stiamo solo perdendo tempo! il problema è che accelerando il processo, rischiamo di farci passare per quelli che vogliono distruggere la democrazia, invece è l'esatto contrario.... tutto per colpa di una sinistra MAFIOSA! OTTUSA come il cervello di bersani...

soldellavvenire

Mer, 12/02/2014 - 09:54

mi piacerebbe leggere le motivazioni con le quali il 12 aprile chiederà l'affidamento ai servizi sociali, ma su questo giornale non c'è neppure un'ombra dell'argomento

soldellavvenire

Mer, 12/02/2014 - 10:01

un trascurabile "particolare ": le ultime elezioni le ha VINTE seppur di poco il PD. chi vince seppur di poco, le elezioni si chiama ELETTO; ovvio che finchè ha i numeri, governa. ELETTO.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 12/02/2014 - 10:04

Il Cav preferisce tornare al voto ma è pronto all'ok sulle riforme. Quindi sarebbe come dire che ha poche idee , ma molto confuse.

xgerico

Mer, 12/02/2014 - 10:11

@mortimermouse -- 09:50- Io non voto ne votavo bersani, ma tu stai rasentando la bastardaggine se non lo sei già di tuo!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 12/02/2014 - 10:12

"I cambi della guardia a Palazzo Chigi dovrebbero passare per le urne", dice Berlusconi. Ma conosce l'art. 92 della Costituzione, 2° comma, che recita "il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i Ministri"? Qualcuno ritiene che questa disposizione della nostra Costituzione sia stata modificata? Se non è stata cambiata allora è ancora in vigore, quindi inutile ululare alla luna che un eventuale incarico a Renzi sarebbe illegittimo o contrario alla volontà popolare. Sarebbe solo una prerogativa del Capo dello Stato, com'è già successo com Monti o con Letta, ambedue Presidenti del Consiglio votati anche dal centro-destra e dallo stesso Berlusconi. Rispetto a loro Renzi ha anche una marcia in più a livello popolare, è stato eletto Segretario del PD con oltre 2 milioni di voti, e, in base allo Statuto del PD, è da considerarsi candidato premier. Le elezioni sono una manifestazione della volontà popolare, ma servono essenzialmente ad eleggere un nuovo Parlamento, non certo ad eleggere il Presidente del Consiglio e tantomeno il Governo. Se qualcuno conosce delle disposizioni di legge diverse, allora è pregato di farle conoscere; personalmente mi sono stufato di sentir parlare di regole costituzionali che non esistono. Renzi mi sembra molto più deciso e dinamico di Letta nel fare le riforme, potrebbe far bene, ma questo a molti non piace, sono soprattutto quelli che vogliono mantenere lo status quo, e si trovano sia a destra che a sinistra. In Italia non si può eleggere un Parlamento una volta all'anno per fare populismo, le elezioni non sono la panacea di tutti i mali ...

xgerico

Mer, 12/02/2014 - 10:14

Ma come ieri strillavate al colpo di Stato, non avete votato lo stato di accusa di Napolitano! Oggi avete ingranato la retromarcia!?

Il giusto

Mer, 12/02/2014 - 10:23

Il pregiudicato d'Italia vorrebbe dire la sua,ma in realtà non lo ascolta più nessuno!Nemmeno dudù!

gagx

Mer, 12/02/2014 - 10:31

mortimer..... ma vai a cagare una buona volta , e vergognati di quanto fai schifo. Visto che pubblicate sempre lui vediamo se pubblicate anche me

Miraldo

Mer, 12/02/2014 - 10:40

AL VOTO SUBITO è IL POPOLO CHE DECIDE CHI DEVE GOVERNARE.

Rossana Rossi

Mer, 12/02/2014 - 10:42

Zecche rosse tipo il giusto o xgerico, nella loro stupidaggine evidentemente godono a vedere l'Italia in queste condizioni grazie ai giochetti del loro partito che pur di non mollare il potere acquisito con l'imbroglio mandano il Paese a ramengo. Bravi, godete della vostra cretinaggine..............

Il giusto

Mer, 12/02/2014 - 10:49

mortimer...di la verità...sei dudù!

censurato

Mer, 12/02/2014 - 10:59

Nel novembre 2011, quando il gradimento per Berlusconi era ai minimi storici, non l'ho sentito così contrario ai governi tecnici. Anzi Berlusconi era favorevole al governo Monti proprio perchè i suoi cari sondaggi gli dicevano che in caso di votazioni per lui sarebbe stata una debacle. Ora cambia opinione, come sempre come più gli conviene al momento. Primo invio 10:58

Il giusto

Mer, 12/02/2014 - 10:59

alla povera rossana...te lo ripeto!Io sono di destra,ma sono intelligente ed onesto!Per questo non voto il pregiudicato e lo considero la peggiore disgrazia del dopoguerra!Tu sei libera di votare lo schettino d'Italia ,ma credere che chi non lo fa sia comunista è da mentecatti!!!

xgerico

Mer, 12/02/2014 - 11:11

@Rossana Rossi- Anche lei di prima mattina è in confusione mentale!? Mi dà del rosso, quando affermo, si questa notizia che non voto Bersani. Signora Rossana lei i "Rossi" e le zecche li ha in casa!

chiara63

Mer, 12/02/2014 - 11:24

Il giusto - parole sante quelle che rivolge alla povera rossana ma penso buttate al vento...come rispondere obbietivamente a Mortimermouse

ciannosecco

Mer, 12/02/2014 - 11:39

"liberopensiero77"Mi saprebbe dire se la nostra Costituzione prevedeva questo? http://www.iltempo.it/politica/2014/02/12/quando-fini-mi-disse-che-era-d-accordo-con-il-colle-1.1218409 Saluti.

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 11:54

"Sarebbe il terzo premier non eletto"...A parte il fatto che dalle urne non è uscito alcun "premier eletto" (dato che le elezioni non le ha vinte nessuno, meno che mai lui che è arrivato TERZO...), qualcuno informi Berlusconi che nel nostro ordinamento l'elezione diretta del premier semplicemente NON C'E'...

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 12:01

@mortimermouse...Così, tanto per dirne una, dato che continui a parlare di "sinistra mafiosa", tale Marcello dell'Utri (che il tuo idolo è stato "costretto" a non candidare per non esporsi ad...eccesso di sputtanamento...) ti risulta che militi nelle fila della sinistra?

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 12:14

@liberopensiero77...Le considerazioni che fai sulle regole della nostra Costituzione sono assolutamente esatte. Il punto è che i "banani" continuano a riempirsi la bocca e invocare la Costituzione (da un po' di tempo a questa parte, prima dicevano che la nostra è un "Costituzione sovietica"...) ma evidentemente la Costituzione MANCO L'HANNO LETTA...

Atlantico

Mer, 12/02/2014 - 12:19

E' ovvio che Berlusconi sia pronto ad approvare qualunque cosa decidano Renzi ed il PD visto che il boccino ce l'hanno loro. Le elezioni subito vorrebbero dire il trionfo di Renzi, visto che Forza Italia non avrebbe nessun nome appena appena passabile da opporre. Tanto più che sono in arrivo nuove condanne ( processo Ruby ma non solo ) per il cav ed a quel punto perderebbe definitivamente anche l'indulto sulla condanna già subita. A quel punto si aprirebbe un buco nero insondabile per Forza Italia, il centrodestra e Berlusconi: sarebbe la fine di quasi tutto. e Renzi avrebbe davanti a sè un paio di decenni almeno di governo sicuro.

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 12:31

@Rossana Rossi...Sorvolando sugli insulti (dato che vedo che non sfuggi alla "regola" che vige dalle vostre parti, "insulti tanti, ARGOMENTI POCHI"...) mi dici come mai il "potere" dei "sinistri" sarebbe "acquisito con l'imbroglio"? Possibilmente con ARGOMENTI, non con slogan..

no beluscao

Mer, 12/02/2014 - 12:31

caro mortimer alias raddrizzolebanane alias brunaamorosi alias unitalianoinamerica (sparito ???) si ricordi delle medicine altrimenti non si puo' ricordare che i mafiosi sono tradizionalmente destrorsi. canditati per destra DUDU' , KAKA, GALLIANI ed il mago Zurli ......

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Mer, 12/02/2014 - 12:37

il decadente dimentica che ad inizio aprile il tribunale deciderà sul suo affidamento ai servizi sociali kkommunnisti...

no beluscao

Mer, 12/02/2014 - 12:37

@ROSSANAROSSI è indubbio che è mortimer alias raddrizzolebanane ..etc.... poveretti siete senza argomenti e pregiudiatodipendenti....

graffias

Mer, 12/02/2014 - 12:39

Il "decerebrato" Giusto è talmente accecato dall'odio che non riesce neanche a vedere al di la di un palmo dal suo naso. Il Pregiudicato , come lo chiama lui , malgrado i magistrati,sarà di nuovo a Palazzo Chigi, e ci sarà portato dal popolo e non da manovre di palazzo , come è uso della simistra "democratica"!!!!!

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 12:40

Il Cav (ma dopo una condanna definitiva passata in giudicato non sarebbe il caso, se non altro per "buon gusto", di lasciar perdere quell'appellativo?) "preferisce tornare al voto" o DICE DI PREFERIRE...Perchè, non potendosi lui candidare, una gara Renzi contro Toti...la vedo dura...

soldellavvenire

Mer, 12/02/2014 - 12:40

comunque sia, il partito democratico, dopo aver inutilmente offerto al SECONDO partito di far parte del governo, è stato costretto a rivolgersi al TERZO, che ha accettato (per il bene del paedse, per le riforme, per l'impunità, ecc.) salvo poi dividersi (per i medesimi motivi, ovvio); ora, credete forse che dopo le figure barbine che ha fatto verso i suoi elettori coalizzandosi col condannato, il piddì abbia il pur minimo interesse a far cadere il governo? eh no, solo i banana possono sperarci

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 12/02/2014 - 12:47

ciannosecco, interessante l'intervista a Laboccetta, non l'avevo letta. Se fosse vero quello che dice l'ex parlamentare del PDL sarebbe piuttosto grave, sia a carico di Fini che di Napolitano, bisognerebbe quindi aprire una specifica inchiesta, come quella di Napoli sulla compravendita dei parlamentari da parte di Berlusconi (operazione democratica?). Ma è tutto vero, o Laboccetta ci ha messo del suo perchè ha interessi al riguardo? Il tizio non mi sembra una persona trasparente, come quando si è impossessato del computer di Corallo per cancellarne i contenuti compromettenti, vicenda per cui la procura di Milano aveva chiesto l'autorizzazione a procedere (http://it.wikipedia.org/wiki/Amedeo_Laboccetta). Riguardo la vicenda che ha portato alla nomina di Monti a Presidente del Consiglio, la teoria del complotto ai danni di Berlusconi non mi convince, specie se si considera che a suo tempo è Berlusconi che si è dimesso, e poi ha appoggiato il governo Monti. Cos'è, ha fatto l'auto-complotto? In generale mi sembra che si stia esagerando nel vedere complotti dappertutto, c'è molta spazzatura in giro, magari la complottomania ha varie funzioni, fra cui scaricare le proprie inadeguatezze su altri, attizzare la rabbia dei propri seguaci verso il "nemico", dichiararsi vittime della malvagità altrui e legittimare le proprie crociate politiche (v. l'articolo di Massimo Teodori http://www.huffingtonpost.it/massimo-teodori/complotto-la-spazzatura-al-centro-della-politica_b_4433792.html?utm_hp_ref=italy). Cordialmente.

soldellavvenire

Mer, 12/02/2014 - 12:51

traduzione per i bananas: pronti a votare la fiducia a renzi

ilfatto

Mer, 12/02/2014 - 12:54

Se Renzi accettasse farebbe un regalo ai forzaitalioti senza fine, si troverebbe a governare con una maggioranza non sua, con i soliti giochetti di poltrone, senza soldi in cassa e arriverebbe alle prossime elezioni bruciando il jolly della novità..bastava sentire la santanchè a omnibus per capire quale sarà il refrain da qui alle elezioni "leader non eletto...non ha fatto nulla..." sarà un martellamento continuo un logoramento della leadership che nuocerà molto a renzi..e che gli porterà via quei 3 o 4 punti percentuali almeno che gli faranno perdere o "non" vincere le elezioni..non può e non deve accettare non può fare questo errore...NO!

Ciro81

Mer, 12/02/2014 - 13:08

A Rossana: Brava Rossana! hai fatto bene a rispondere male a quei due stupidini (il giusto e xgerico)! Io li compatisco... ma non si puo sempre compatire!

agosvac

Mer, 12/02/2014 - 13:15

E' più che ovvio che Berlusconi, cioè FI, non potrà votare alcuna fiducia ad un Governo Renzi. Così come è altrettanto ovvio che, se Renzi lo chiederà, potrà contribuire a fare le riforme necessarie per gli italiani e l'Italia! Del resto a chi si dovrebbe rivolgere Renzi per fare le riforme? a quel grillo che neanche ne vuole sentire parlare???

agosvac

Mer, 12/02/2014 - 13:23

Egregio il giusto(h.9,49), lei continua a sbagliare. Nella nostra Costituzione, finchè non si riuscirà a cambiarla, non è necessario indicare il premier prima delle elezioni, lo si può sceglere dopo. Tra l'altro non è che indicandolo si potrebbe essere sicuri che diventerebbe premier perchè sarebbe solo ed esclusivamente il Presidente della Repubblica a dare l'incarico dopo le necessarie consultazioni! Allo stato attuale il Presidente della Repubblica potrebbe dare l'incarico per la formazione del Governo anche ad un non parlamentare!!! Ma lei la nostra Costituzione la conosce?????????

abocca55

Mer, 12/02/2014 - 13:25

Berlusconi o Renzi, chi vincerà le elezioni avrà bisogno della eliminazione preventiva del senato per governare. Letta questo lo sa, e farà il possibile per opporsi, o rimandare alle calende greche. Una camera rappresentativa dei comuni al posto del senato costerebbe tempo e danaro. Occorre solo coraggio.

soldellavvenire

Mer, 12/02/2014 - 13:40

agosvac - può darsi che non voti la fiducia, ma votare per le riforme di renzi sarà PIU' di un voto di fiducia

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 12/02/2014 - 13:41

Mer, 12/02/2014 - 02:38 Berlusconi e FI a che gioco stanno giocando? Vi era l'Impeachment di Napolitano e loro non hanno votato??? Adesso è uscita fuori la storia gravissima messa alla luce dal giornalista americano Friedman, una storia gravissima che sa di tradimento del popolo italiano, cosa mai verificatasi in precedenza e Berlusconi e FI parlano a mezza bocca, dicendo e non dicendo? Si rendono conto che stanno rischiando di perdere tutti i consensi che finora avevano recuperato??? E' vero che questa storia l'hanno uscita fuori quelli della sinistra ma FI ha il dovere di far mettere sotto accusa Napolitano, lo deve ai suoi elettori e a tutto il popolo italiano. Cercare di smorzare la cosa, tentare di metterla sotto il tappeto, significa la fine della fiducia degli elettori di FI e di tutti quelli del centro destra. Significherebbe anche, con tutta evidenza, che Berlusconi sta facendo i suoi affari e non quelli degli italiani. Non creda di poter continuare a giocherellare con la credulità degli elettori italiani, certe cose sono una strada obbligata, gli piaccia o non gli piaccia, altrimenti lasci perdere il centro destra e si ritiri definitivamente dalla politica.

xgerico

Mer, 12/02/2014 - 13:43

@Ciro81---- Hooooooooooooo.......... finalmente Ciro per far vedere che esiste ha dovuto scopiazzare il libero pensiero di un'altra persona, perché di suo non ne è capace!

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 12/02/2014 - 13:46

ciro81 oltre a compatire riesci a scrivere qualcosa di interessante?

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 12/02/2014 - 13:49

agosvac ora si mette pure a dare lezioni sulla costituzione....è veramente il colmo,è come un cieco che crede di essere un pittore.

Il giusto

Mer, 12/02/2014 - 13:51

agosvac...mi sembra che lei non voglia capire e allora ripeto:chi sarebbe il candidato premier di fi?

gian paolo cardelli

Mer, 12/02/2014 - 14:09

Soldellavvenire: se sono stati ELETTI, perchè non GOVERNANO?

paolinobg

Mer, 12/02/2014 - 14:12

diciamo nulla di nuovo sotto il sole: grido al complotto contro napolitano poi non voto il suo impeachment; dico che odio i comunisti poi ci faccio ben due governi insieme; dico che voglio togliere le tasse poi pero' non faccio opposizione seria quando i sinistroidi le mettono; dico che sono all'opposizione poi consento a questo governo di cartapesta di regalare soldi pubblici alle banche private. Insomma come strategia mi sembra quantomeno disorientante per i suoi stessi sostenitori. Oggi come oggi dove sta (e soprattutto cosa fa?) Forza Italia?!? E' cosi' che si vuole andare alle elezioni con un partito che di fatto e' inesistente e senza una strategia precisa? Ditelo subito allora cosi' almeno gli elettori se ne fanno una ragione e non si sentono pigliati per i fondelli nuovamente.. occhio che oggi un'alternativa seria c'e' in parlamento e che se anche non pronta a governare, ha dimostrato le palle che FI sembra aver smarrito per fare una seria opposizione a PD e sinistroidi!

gian paolo cardelli

Mer, 12/02/2014 - 14:13

Pinux3, è LEI che deve essere informato di un "dettaglio" che, sfuggendole, le alimenta la fede nei cialtroni del PD: il PDC è nominato dal PDR, MA DOPO CONSULTAZIONI CON I PARTITI. Il nocciolo che le sfugge è che dal 1994 costoro hanno dichiarato di rinunciare a PARTE del processo di selezione del candidato da proporre al PDR delegandola all'elettorato (l'hanno chiamato, a sproposito, "maggioritario"). Quest'impegno è stato mantenuto dal CDx, ma non dal CSx... ci rispiega il suo concetto di "democrazia"? vedo che quando c'è da dare addosso al Cav. ci si riempie la bocca, lei ovvero tanti altri antiberlusconiani, ma quando c'è evidenza abbacinante di azioni paradittatoriali dei suoi cialtroni, questa parola vi sparisce sempre dalla bocca...

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 14:15

@stock47...Berlusconi non vuol mandare a casa Napolitano perchè sa bene che al suo posto arriverebbero Prodi o Rodotà, e per lui sarebbe molto peggio...Cmq fa piacere vedere che anche voi suoi elettori cominciate a rendervi conto di esser stati presi per i fondelli per vent'anni...

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 14:22

@agosvac...In teoria avresti anche ragione, ma mi dici come fa FI a non presentare neanche un candidato premier quando il suo capo va continuamente predicando che se un premier non è "eletto dal popolo" non c'è democrazia, anzi siamo al "golpe"?

Atlantico

Mer, 12/02/2014 - 14:33

Diciamola tutta: a parte il PD tutti temono le elezioni perchè sanno che Renzi farebbe una carneficina. Anche Berlusconi lo sa eccome e quindi dice che preferirebbe le elezioni ma sarebbe prontissimo a 'dare una mano' a Renzi, pur di non andare ad elezioni. Tanto più che Forza Italia non ha un candidato opponibile al sindaco, dato che i nomi delle figlie di Berlusconi o, che so, Cattaneo favorirebbero in modo esagerato la certa vittoria di Renzi. Se poi, come del tutto probabile, si andasse al ballottaggio, Renzi conseguirebbe percentuali bulgare. Insomma, alle elezioni ci si andrà solo se lo deciderà Matteo Renzi. Ormai tutta la politica italiana balla secondo il volere del fiorentino.

Giorgio1952

Mer, 12/02/2014 - 14:45

"Berlusconi ai suoi: sarebbe il terzo premier non eletto, meglio le urne." Scusate ma in Italia è prevista l'elezione diretta del primo ministro? Non mi pare, è una delle palle che si è inventato il Cav per auto legittimarsi, auto referenziarsi come affermare che è un grande statista, un grande economista, il più grande imprenditore italiano del dopo guerra, il miglio premier degli ultimi 150 anni di storia italiana. Io sono comunque dell'avviso che Renzi non dovrebbe andare al governo perché si brucerebbe, si va avanti con Letta o Letta bis, si approva la legge elettorale e si va a votare e poi si fanno le riforme in modo serio. Vorrei sapere perché Berlusconi vorrebbe andare a votare se il Cdx non ha ancora un leader da opporre a Renzi. Infine la querelle sul PdR è ridicola, ma che rancore dovrebbe avere Monti, diventato senatore a vita "a sua insaputa", De Benedetti calcolo de che? Prodi interesse a fare che cosa il PdR? Adesso va meglio Prodi di Napolitano secondo la Santanché, dopo che meno di un anno fa si inneggiò alla rielezione di Re Giorgio mentre in passato si chiamò Prodi "mortadella" e si comprarono senatori ed ora si parla anche di komunisti per fare cadere il suo governo nel '98.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 12/02/2014 - 15:19

G.p.cardelli,la codtituzione affida al pdr il compito di consultare i partiti e di individuare l'incaricato pdc che poi deve ottenere dalle camere la fiducia.Se cio' avviene dopo il voto il compito del pdr e' semicemente quello del notaio che deve di fatto consegnare l'incarico a colui che era indicato premier dalla coalizione vincente(sebbene poi alle ultime elezioni la coalizione di cdx ha rinunciato ad indicarne uno).Se invece in corso di legislatura viene meno un governo,ma vi e' comunque una maggioranza che indica un nome,il pdr deve conferirgli l'incarico.La questione e' semplice e costituzionalmente consolidata dalla prassi.Non esiste parlare di illegittimita' o sciocchezze varie.Nulla osta invece il poter criticare la scelta politica dei partiti,o dei protagonisti.Io ad esempio ritengo questa eventuale staffetta una grande cavolata ed un errore politico,ma non posso in alcun modo sostenerne l'illegittimita' o definirlo un imbroglio drmocratico.

pinux3

Mer, 12/02/2014 - 15:26

gian paolo cardelli...Premesso che essendo personalmente agnostico non riverso la mia "fede" nei confronti di chicchessia (ma perchè dovete "infiorire" sempre i vostri msg con queste "considerazioni", forse per sentirvi più "sicuri" di voi, dato che evidentemente non lo siete per niente?), premesso ancora che in ogni caso le regole previste dalla Costituzione, che è la nostra LEGGE FONDAMENTALE, prevalgono sempre rispetto a quelle di una legge ordinaria qual'è una legge elettorale (tant'è vero che nel "porcellum" si parla di LEADER di ciascun schieramento e non di candidato premier in quanto la scelta spetta al PdR), vorrei farti notare che l'"impegno" di cui parli non è stato per niente "mantenuto" dal cdx dato che i governi Monti e Letta LI AVETE VOTATI ANCHE VOI (anche se "Silvio" appena cambia idea cerca subito di farlo dimenticare ai suoi elettori, evidentemente continuando a pensare che si tratta di "bambini di 11 anni e nemmeno tanto intelligenti" - l'ha detto lui eh, non lo dico io -...). Il "mio concetto di democrazia"? Io faccio solo riferimento a quanto previsto dalla Costituzione, la quale prevede che un governo è pienamente legittimo quando gode della FIDUCIA delle Camere (essendo la nostra, cosa che spesso si dimentica, una Repubblica parlamentare...), ergo parlare di "azioni paradittatoriali" da parte di chi non ha fatto altro che attenersi a quelle regole è una...solenne scemenza. Per non parlare di chi parla di "golpe" tutte le volte che il "governo non viene eletto dal popolo"( Silvio dixit...)