LA CELLULA OLGA

Federazione Anarchica Informale, cellula Olga. La rivendicazione dell’attentato all’ad di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi è firmata con il nome di Olga Ikonomidou, membro del movimento di «Cospirazione delle cellule di fuoco/Fai-Irf» arrestata in Grecia nel marzo del 2011. «Una nostra sorella, perchè nella coerenza e nella forza dei componenti della Cellula dei membri prigionieri delle Ccf/Fai risiede il cuore della Fai/Fri», dice il volantino. La Ikonomidou è una delle più intransigenti militanti anarchiche greche. Pochi giorni fa è stata trasferita nel carcere di massima sicurezza di Diavata dove ha rifiutato di sottoporsi ai controlli di routine inscenando una manifestazione di protesta. La donna è accusata di una serie d i attentati.
Commenti

Roberto Casnati

Sab, 12/05/2012 - 10:42

Altro fulgido esempio della stupidità femminile.

roberto.morici

Sab, 12/05/2012 - 11:16

Tutto molto regolare e molto banale. Compreso l'anello al naso...

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 12/05/2012 - 13:59

I tratti somatici della stessa,gli occhi slavati ed inespressivi,più l'anellino al naso la dicono lunga sul personaggio,una emerita signorina nò,che gioca a fare la rivoluzionaria.Che pena,per lei e chi la segue.