LA CGIA DI MESTRELa spesa pubblica in 15 anni è crescita del 70%

Con il federalismo all'«italiana» negli ultimi 15 anni è stato boom della spesa pubblica (+68,7%) e delle tasse locali (+204%). È quanto emerge da un'analisi dell'Ufficio studi della Cgia di Mestre che puntualizza: la spesa pubblica ha viaggiato a una velocità superiore a quella registrata dalle entrate fiscali, e anche se a livello locale la tassazione ha subìto una vera e propria impennata, ciò ha contribuito ad aumentare il carico fiscale generale, portandolo a toccare un record. Dal 1997 ad oggi, la spesa pubblica, al netto degli interessi sul debito, è aumentata del 68,7%. In termini assoluti è cresciuta di quasi 296 miliardi: alla fine di quest'anno le uscite ammonteranno a 726,6 miliardi. Per contro, le entrate fiscali (tasse, imposte, tributi e contributi pagati dagli italiani) sono cresciute del 52,7%. A fronte di una variazione pari a +240,8 miliardi, il gettito complessivo previsto entro il 2013 ammonterà a 698,26 miliardi. Le tasse locali, prosege la Cgia di Mestre, sono praticamente esplose: +204,3% (pari, in termini assoluti, a +74,4 miliardi), con un gettito che nel 2013 sfiorerà 111 miliardi.