Chi è

Settantotto anni da compiere il 24 giugno, Emilio Fede, siciliano di Barcellona Pozzo di Gotto, esordisce nel giornalismo scrivendo per alcuni quotidiani prima di iniziare a collaborare con la Rai nel ’54. Ad assumerlo sarà Enzo Biagi. Con la tv di Stato diventa per otto anni inviato in Africa seguendo le fasi della post-colonizzazione. L’avventura finisce per colpa di una malattia e Fede entra nella redazione inchieste. Ma la sua carriera è in continua ascesa. Dal ’76 è conduttore del Tg1 per cinque anni, alle Politiche del ’79 è candidato nelle liste del Psdi e nel 1981 diventa direttore del Telegiornale. Due anni dopo conduce la trasmissione «Test». Nel 1987, dopo una condanna per gioco d’azzardo finisce il suo rapporto con la Rai e nell’89 passa alla Fininvest prima come direttore di Videonews poi di Studio aperto. Nel ’92 fonda il Tg4.