Chi è

Richard Owen è il corrispondente da Roma del quotidiano inglese Times dal 1996. Nei suoi ormai tredici anni di articoli dalla capitale è diventato famoso per le sue descrizioni spesso molto pittoresche dell’Italia. Fra i pezzi «di costume» più memorabili, quello sull’Italia che ha ormai dato addio alla «dolce vita» (scritto nel dicembre del 2007) in cui ricorda che non ci sono più né Fellini, né Visconti, e che la Bellucci non è la Loren; e quello sulla fine del «macho», stabilita dopo aver ascoltato lo sfogo del barbiere di fiducia, da cui la deduzione dei connazionali mammoni, incluso il mister Fabio Capello (su cui però gli inglesi si sono dovuti ricredere). L’ultimo episodio riguarda la frase (sbagliata) della mamma di Noemi Letizia.