Chi ha visto i grillini in Sicilia? A Catania flop a 5 stelle: dal 16 al 2% in otto mesi

L'inesorabile emorragia: i Cinque Stelle corrono per il ballottaggio a Ragusa ma rischiano di rimanere fuori da molti consiglio comunali

Grillo, trincerato dietro il suo blog, non retrocede di un pixel e continua a parlare di "un'avanzata inesorabile". Eppure le eleizoni amministrative sono state una doccia fredda per il Movimento Cinque Stelle. I grillini si aggiudicano due dei comuni nei quali erano al ballottaggio, Pomezia e Assemini, ma la batosta - almeno stando ai primi dati - arriva proprio dalla terra in cui i pentastellati avevano fatto suonare la grancassa del successo elettorale: la Sicilia. Nell'isola il M5S spera di andare al ballottaggio a Ragusa ma rischia di rimanere fuori da molti consigli comunali. A partira da Catania dove, al momento, il cadidato sidnaco a Cinque Stelle sembra essere inchiodato a un surreale 2%. Un dato clamoroso se paragonato a quello delle elezioni regionali dello scorso autunno. Allora i grllini avevano raccolto nella città etnea un lusignhiero 16 per cento. In otto mesi hanno dilapidato 14 punti. Un'emorragia, questa sì, veramente inesorabile che conferma l'idea che la creatura grillina sia un ascensore impazzito, una bolla che si è gonfiata fino a raggiungere il punto di rottura. Liti, defezioni, discussioni infinite e ombelicali - come quella sui rimborsi e le diarie - sembrano aver impantanato il Movimento del comico genovese. 

Commenti
Ritratto di gli onorevoli

gli onorevoli

Lun, 10/06/2013 - 22:22

ma pensate ai vostri di flop, ne avete ben donde