Chi sono

Angelo, detto il Cummenda, è il capostipite della Rizzoli. Nacque a Milano il 31 ottobre del 1889, tre mesi dopo la morte del padre. La madre Giuditta Tamborini, una stiratrice con zero mezzi e malata di cuore, decide così di piazzarlo nel palazzo dei Martinitt, a Porta Vittoria. La loro casa di infanzia era a due passi da via Manzoni a Milano. Quando sarà un grande editore e uno dei più ricchi contribuenti di Milano, vivrà nella bellissima casa di via del Gesù. Ha due sorelle maggiori, Antonietta Eva e Andreina Elisa. Si sposerà alla vigilia della Grande Guerra con Anna Marzorati, la figlia di un piccolo tipografo. Il primo erede, Andrea, nascerà il 16 settembre del 1914, poco dopo arrivano Pinuccia e Giuditta, detta Rinella. Pinuccia si sposerà con medico, Mimmo Carraro, da cui avrà un figlio Nicola. Andrea in prime nozze si unirà a Lucia Solmi, da cui avrà tre figli Angelo (1943), Alberto (1945) e Annina (1956). Andrea si risposerà e andrà a vivere a Cap Ferrat con Ljuba Rosa, da cui avrà la figlia Isabella.