Chiacchieriamo sui social network più che negli Usa Anche tra over 60

Chi l'avrebbe mai detto che avremmo mai superato gli americani nelle statistiche che riguardano l'uso della rete? Invece è successo, anche se la notizia non riguarda tutto il mondo internet, ma solo quello, più «civettuolo», dei cosial network. All'uso dei quali siamo molto più affezionati degli americani. E vale, a sorpresa, soprattutto tra gli over 50. È il dato che merge da una ricerca realizzata da «LiveXtention», agenzia di marketing e comunicazione di Digital Magics.
Lo studio è stato realizzato incrociando i dati americani inseriti nel report Pew Research 2013 & American Life Project (riferiti al bimestre aprile-maggio) e quelli italiani di Audiweb (che riguardano invece il mese di giugno 2013). Risultato: la penetrazione americana – rispetto a coloro che usano la rete – dei social network è pari al 72 per cento, in Italia è invece del 75 per cento. Tradotto in numeri assoluti, vuol dire che oltre venti milioni e mezzo di italiani non solo si connettono al web, ma utilizzano almeno un sito di social networking, tra Facebook, twitter, Instagram, Tumblr, Pinnacle, per citare solo quelli più conosciuti. E nei mesi scorsi la percentuale italiana ha toccato quota 80 per cento.
Il dato va però letto insieme a quello che riguarda, in generale, l'uso di internet nel nostro Paese: in Italia la popolazione più anziana è infatti decisamente meno digitale che altrove, Stati Uniti compresi. È quindi solo quella fetta che utilizza abitualmente la rete a distinguersi per un uso di questa spiccatamente «social-oriented». E, per quanto riguarda quella fetta della popolazione che ha superato gli «anta», oltre il 60 per cento di loro usa anche i social network. Negli Stati Uniti invece questa percentuale arriva solo al 43 per cento. Per quanto riguarda invece la fascia d'età 50-64: il 60 per cento degli americani usa i social, mentre in Italia, anche in questo caso, si arriva al 75 per cento.