Cialente manda a casa il portavoce

Il portavoce viene cacciato perché parla troppo coi giornalisti «scomodi». Succede che Massimo Cialente, sindaco Pd dell'Aquila, ha deciso di licenziare Pierpaolo Pietrucci, fedele capogabinetto e consigliere provinciale del Partito democratico. Ma quale sarebbe il vero motivo? Pare che Pietrucci vada un po' troppo spesso sottobraccio con le «penne» locali, che certamente non sono tenere col sindaco democratico. «Non mi fido più di lui perché non posso pensare di ritrovarmi informazioni riservate su qualche giornale. Certi giornalacci vanno combattuti in un solo modo: ignorandoli ed isolandoli. È aberrante che il capo di gabinetto parli con chi negli stessi giorni ingiuria e calunnia sindaco e assessori». Il capogabinetto è allibito: «I giornalisti frequentano il Comune ed io parlo con loro - spiega - cosa che rientra nei doveri di ufficio. Non so cosa uscirà il giorno dopo sui giornali. Dovrei quindi togliere preventivamente il saluto a tutti?».