LE CIFRE DI UN TRACOLLO Circa 1.400 milioni di euro persi dal gioco negli ultimi diciotto anni

La prima schedina è stata giocata il 5 maggio 1946: una colonna costava 30 lire. La combinazione vincente fruttò 426.826 lire. La vincita più alta nella storia è stata realizzata il 7 novembre 1993: 5.549.756.245 lire.
Dal 1948, il Totocalcio ha finanziato le attività de Coni, da cui era gestito. Nel 2002, il Coni era stato costretto a cedere il Totocalcio ai Monopoli di Stato e da allora finanzia le proprie attività solo con i trasferimenti dal governo (per il 2014 è stata confermata la quota di 411 milioni).
Nel 2013 Totocalcio, Totogol e Big Match hanno raccolto 42,3 milioni di euro, un dato in calo del 19,9% rispetto ai 52,8 milioni del 2012. Cifre irrisorie, se paragonate a quelle del 1995, quando il Totocalcio incassò l'equivalente di 1432 milioni di euro. Nel 2004, furono raccolti 443 milioni.
Nel primo quadrimestre del 2014, il gioco ha raccolto 15,8 milioni di euro: nell'analogo periodo del 2013, furono 16,3 milioni. Le regioni dove si gioca di più sono Lombardia, Lazio e Campania.