Il Colle sfida i mercati e blinda la legislatura: il premier deve restare

Per Napolitano sciogliere adesso le Camere senza accordi nella maggioranza sarebbe il caos: sostegno fino al 2013

Niente anticipi, nessun voto antispread. Il differenziale con i Bund tedeschi decolla, ma mandare l'Italia alle urne in autunno, secondo il Quirinale, per ora è impensabile. «Non ci sono nemmeno le precondizioni», spiegano. Cioè, non c'è l'accordo tra i partiti per trasformare la «maggioranza strana» ABC in una maggioranza politica e, almeno per il momento, non c'è nemmeno uno straccio di intesa sulla riforma elettorale. Mario Monti deve quindi deve andare avanti fino alla primavera del 2013. Il capo dello Stato continuerà a sostenerlo con tutte le sue forze.

L'idea del Professore era quella di sterilizzare otto mesi di campagna elettorale, di scontri politici interni e di conseguenti attacchi della speculazione internazionale giocando d'anticipo e spedendo all'estero un segnale di coesione nazionale: ci sono dubbi sugli equilibri futuri in Italia? E noi mettiamo in piedi in fretta un governo di larghe intese, capace se occorre di imporre misure più dure. Tra l'altro ad aprile, se continua di questo passo, Pd, Pdl e Udc rischiano di non arrivare al 50 per cento. Ma per varare l'operazione, serve che i tre partiti che sorreggono Monti riescano a produrre subito, nel giro di pochi giorni, una nuova legge elettorale condivisa. Cosa allo stato altamente improbabile.

In politica, come nel film di James Bond, mai dire mai. Napolitano però fotografa la situazione attuale e conclude che sciogliere le Camere equivale a un salto nel buio. Altro che stabilità, senza accordo sarebbe il caos. Meglio tenersi il Monti attuale, indebolito, che il nulla. È da queste considerazioni che nasce l'intervista del Professore alla Rossiyskaya Gazeta. «Mi hanno chiesto di assicurare la gestione del Paese fino alla primavera del 2013. Le elezioni ci saranno solo dopo». Monti spera che «i partiti sappiamo assumersi tutta la responsabilità», lui comunque rimarrà a disposizione come «senatore a vita». Una riserva della Repubblica, un Cincinnato pronto a riscendere in pista.

Nel frattempo c'è quel maledetto spread da domare. Napolitano ha trasformato il Quirinale nella stanza dei bottoni, prendendosi da Marco Pannella l'accusa di essere il vero premier. Con Monti il contatto è continuo. Pure con Mario Draghi le comunicazioni sono costanti. Si sentono quasi ogni giorno, a volte più volte al giorno, si vedono tutte le settimane quando il presidente della Bce passa per Roma. La linea è tenere duro, incrociando le dita per l'ultima asta di luglio e sperando di sopravvivere all'offensiva di agosto.

Altro il capo dello Stato non può fare. Magari un messaggio alle Camere, per tentare di rianimare i partiti, come suggeriscono due politici di lungo corso come Rino Formica e Marco Pannella? Escluso, almeno per ora: è un gesto troppo forte. «Il presidente stimola i partiti tutti i giorni - dicono dal Colle -. Sono mesi che invita a fare le riforme». Lo ha fatto anche l'altro giorno, durante la cerimonia del Ventaglio. «L'aggravarsi di problemi del Paese richiede cambiamenti urgenti e una presa di coscienza collettiva». Lo ascolteranno?

Commenti

bobsg

Mar, 24/07/2012 - 08:53

Questo signore si sta montando la testa. Possibile che nessuno gli sbatta in faccia la Costituzione? Sarà il caso di mandare i Carabinieri al Quirinale?

Ritratto di Lu. Car.

Lu. Car.

Mar, 24/07/2012 - 09:05

INCREDIBILE ! ! Il paese affonda e i vetero comunisti non pensano altro che a rimandare la ri-elezione di Silvio Berlusconi voluta per diritto dal Popolo d'Italia ormai stanco di un personaggio da avanspettacolo come Monti. E' ormai chiaro come solo uno statista di capacità, consenso, caratura, carisma internazionale come Berlusconi possa salvare la nostra gloriosa nazione. L'Italia non ne può più di avventurieri improvvisati che salgono in politica per curare i loro sporchi interessi e coprire le loro malefatte speculando sulla fiducia della brava gente. Chi ha eletto Monti? Nessuno! Berlusconi è stato eletto per diritto dal Popolo Italiano che pretende chiedendo a gran voce di essere governato da lui!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 24/07/2012 - 09:20

Certo, come già detto qui si parla solo di accordi per le poltrone, perchè di programmi REALI, non ce ne sono...

Massimo Bocci

Mar, 24/07/2012 - 09:50

Se no,...attiva le sue truppe cammellate,certo con un budget di 220 milioni ne deve avere di cammelli che magnano a spese nostre,il compagno.

Cinghiale

Mar, 24/07/2012 - 09:57

QUESTO E' UN GOLPE!!! E' VERAMENTE CONVINTO DI ESSERE RE GIORGIO I°. Sulla sicura rielezione del Cavaliere avrei diversi dubbi, anzi non credo proprio. Siamo nelle petole che di più non si può.

Ritratto di depil

depil

Mar, 24/07/2012 - 10:08

abbattere l'ultimo adoratore di Stalin, questa faccia di tolla beccato mentre rubava sui rimborsi aerei, immortalato ma protetto dalla sua immarcescibile faccia di bronzo avariato.

Ritratto di giancarlo tortoli

giancarlo tortoli

Mar, 24/07/2012 - 10:25

Napolitano ci dovrebbe spiegare cosa accadrà ad aprile 2013. Forse un Monti senatore a vita il quale "sempre più statista" si appresterà a salvare l'Italia? O forse un caos dato anche dalle incertezze odierne? Perchè in questo caso Napolitano avrebbe da fare due cose: un urlaccio ai partiti o anticipare ad oggi quel caos che si prospetterà nel 2013 per sffrontarlo da subito. Napolitano tuttavia, nella sua lunghissima carriera, mai si è distinto per decisioni ed il suo "armiamoci e partite" è sempre derivato non da furbizia politica ma semplicemente da incapacità. Napolitano potrebbe andar bene nella calma piatta della prima repubblica, ma adesso, che ci sarebbe da tirar fuori le palle poichè di questo si tratta, ahimè! Rimane secondo me un ottantasettenne non capace che però ha in mano la sorte di 60 milioni di persone.Ed è un problema tutt'altro che secondario.

Giovanmario

Mar, 24/07/2012 - 10:52

"il premier deve restare".. dice Napolitano.. e così pure il ministro Patroni Griffi.. beh.. se manca lui.. chissà lo spread

Ritratto di michageo

michageo

Mar, 24/07/2012 - 10:50

...hmmm, chissà, forse l'inquilino del Colle, ormai presunto immortale, si sta organizzando la buonuscita con un bell'incarico consulenziale da Goldmann &Sachs o da Moodys e raccomandazione di Monti......

federossa

Mar, 24/07/2012 - 11:39

....il premier deve restare. ASSOLUTAMENTE NO, E PURE LUI DEVE LASCIARE LA SUA POLTRONA D'ORO, E LA SMETTA DI FARE PLOCLAMI DEL CAZ.......!

Roberto Casnati

Mar, 24/07/2012 - 11:47

In qualsiasi paese civile e democratico se un governo fallisce i suoi obbiettivi va a casa manon in Italia dove il comunista Napolitano ha costruito una sua "perestroika" che, quasiasi cosa faccia deve rimanere. Forse anche il napoletano crede di essere uno statista mentre è solo un emulo di Pulcinella e, forse, da buon napoletano, è devoto a San Gennaro che, a quanto pare, è l'unico che potrebbe salvarci dal disastro. L'Europa ha voluto imitare gli Stati Uniti senza le necessarie premesse e conseguenze e, naturalmente, la speculazione ci si è buttata a pesce morto. Quest'imbecilli, Prodi e Ciampi in testa, hanno creduto che uno stato od una federazione di stati potesse reggersi solo su una moneta unica, senza capire che persino un tavolo ha bisogno di almeno tre gambe per stare in piedi. Imbecilli!

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mar, 24/07/2012 - 13:04

Ma chi si crede di essere!!! La senilitá e´una brutta bestia.

macchiapam

Mar, 24/07/2012 - 13:05

Davvero il grande Colle sfida i mercati? è il ruggito del topo? Figuriamoci come ridono i gestori degli hedge funds.

Manuela1

Mar, 24/07/2012 - 14:23

Lo dice anche Alfano.....

nonnoaldo

Mar, 24/07/2012 - 14:53

Ma certo che lo stanno ascoltando circa le riforme, non è forse vero che stanno lavorando alacremente sul matrimonio gay?

nonnoaldo

Mar, 24/07/2012 - 14:58

Anch'io penso che le elezioni in ottobre siano premature, però, se lo dice anche Napolitano, comincio a pensare di essermi sbagliato.

ilbarzo

Mar, 24/07/2012 - 14:57

Questo giovane signore che sta' sempre pontificando,inneggiando a questo governo(sua creatura)e che vuole ad ogni costo che resti in carica fino al 2013,mi chiedo se paga regolarmente le tasse,come paghiamo noi tutti pensionati e lavoratori.Sua moglie fa la spesa di casa come fa ogni famiglia italiana,oppure oltre alla spesa, va anche a tavola gia' apparecchiata?Paga la benzina per l'autovettura,oppure ci pensa lo stato a fornirgli sia l'auto che la benzina?Quando fara' tutto questo,potra'pure pontificare.

paola_2012

Mar, 24/07/2012 - 15:32

Il dittatore ha parlato. Nessuno osi contradirlo! I golpe sono nel loro DNA. Vada in Corea del nord!!!