Il commissario Sophie: «Pronta a morire per François Hollande»

È «pronta a morire per François Hollande». E i giornali francesi l'hanno ribattezzata l'«altra donna» del presidente, oltre alla sua compagna di vita, la première dame di Francia, Valérie Trierweiler. La commissaria di polizia, Sophie Hatt, classe 1967, è la prima donna al comando della Gspr, la cellula specializzata che garantisce la protezione del presidente, 24 ore su 24, con una squadra di 62 uomini pronti a tutto. Magra, sportiva, sguardo determinato, la commissaria in rosa non è arrivata per caso a quel delicato incarico. A 32 anni, era già responsabile della tutela di Lionel Jospin. Nel febbraio 2000 si fece notare riuscendo a proteggere l'allora premier socialista da una pioggia di pietre scagliate dagli studenti palestinesi dell'università Bir Zeit, che lo contestavano per alcune sue affermazioni su Hezbollah.