COMUNICATO DEL CDR

Ieri mattina, nell'ultimo incontro con il Cdr, l'azienda ha riformulato il pacchetto di tutele per la redazione di Genova del Giornale oggetto della prospettata cessione come ramo d'azienda. Tali tutele sono state ritenute ancora insufficienti, e vano è risultato il tentativo del Cdr e della direzione del Giornale di trovare un accordo. L'incontro di ieri pomeriggio al tavolo nazionale con la Fnsi e la Fieg si è chiuso con uno strappo. Il Cdr riconferma quindi lo stato di agitazione permanente e tutte le iniziative già deliberate dall'assemblea, in particolare il pacchetto di tre giorni di sciopero con minimo preavviso.