Vaticano, il Conclave inizierà il 12 marzo

Martedi mattina la messa "pro eligendo pontefice", nel pomeriggio l'ingresso dei cardinali nella Cappella Sistina. I cardinali elettori sono 115: servono 77 voti per essere eletto

Grande attesa tra i cattolici - ma non solo - per conoscere il nome del nuovo Papa. A deciderlo sarà il Conclave, che si riunirà a partire da martedi 12 marzo. Al mattino si terrà la "messa pro eligendo pontefice", al pomeriggio i cardinali entreranno in Conclave nella Cappella Sistina. 

Intanto proseguono a ritmo serrato le discussioni tra i cardinali: dopo la riunione di questa mattina e di questo pomeriggio, è prevista una congregazione ancora domani mattina. Sabato pomeriggio e domenica pausa. Domenica, in particolare, i cardinali diranno prevedibilmente messa nelle loro chiese titolari nella capitale. "Può esserci il desiderio di continuare qualche congregazione, lunedì per esempio", ha aggiunto Lombardi, anche perché ci sono ancora "non pochi iscritti a parlare", dopo gli oltre cento interventi (qualcuno è intervenuto due volte) delle sette congregazioni che si sono svolte sinora. Oggi erano presenti 153 cardinali. I 115 elettori sono tutti presenti (per l'elezione serviranno, dunque, 77 voti). L’ultimo arrivato, il porporato vietnamita Pham Minh-Man, giunto ieri pomeriggio, ha giurato stamani. Tra i temi discussi nella congregazione di oggi il ruolo della donna nella Chiesa, il dialogo interreligioso, la bioetica e la misericordia.

In congregazione deve essere fatto anche il sorteggio delle stanze della residenza Santa Marta dentro il Vaticano dove i cardinali si trasferiranno a ridosso del Conclave. Padre Lombardi rende noti alcuni dettagli sulla sicurezza: i cardinali non verranno perquisiti nei giorni del conclave, mentre si sposteranno da una parte all’altra. Il personale che partecipa al Conclave come ausilio in varie funzioni, invece, sarà controllato al metal detector. Inoltre ci saranno "forme di protezione degli ambienti con schermatura elettronica" per evitare comunicazioni da e verso la Cappella Sistina.


Commenti
Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 08/03/2013 - 15:54

Se mi posso permettere di dare un consiglio al conclave ,farei un papa tecnico uscito da cambrigge o dalla sorbona,

blues188

Ven, 08/03/2013 - 16:09

Che Dio li accompagni e mandi Il Santo Spirito su di loro

Ritratto di DueUnoDue

DueUnoDue

Ven, 08/03/2013 - 16:50

Consiglieri a questi signori di evitare di prendere in giro lo Spirito Santo con iniziative come quella di "adotta un cardinale".

Garpaul

Ven, 08/03/2013 - 17:34

Se vendessimo tutto l'oro che questi signori portano addosso potremmo finanziare prestiti a molti artigiani in difficoltà!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 08/03/2013 - 17:39

I problemi della chiesa rimangono e rimarranno irrisolti. Dagli scandali a sfondo pedofilo all'insubordinazione gerarchica.Sino a che nei seminari i novizi verranno fatti oggetto di avances sessuali e sino a che ci sarà chi brucia foto del papa emerito in chiesa o auspicherà, come don Gallo, l'avvento di un papa gay. Magari alla fine della messa durante la quale è stata cantata"Bella ciao".

Ritratto di paolagenovese

paolagenovese

Ven, 08/03/2013 - 18:25

Che lo Spirito Santo li illumini!

Raoul Pontalti

Ven, 08/03/2013 - 18:27

oh confratello mio Menabellenius (Memhis35 ma anche 69) che Ti succede? La visione delle pliche raggiate alternativamente distese e corrugate dai sacri cilindri con tegumento dermico ha fatto sì che fosse obnubilato il il tuo acuto sguardo (iperacuto nel perscrutare certi lumi pelvici e relativi aditi...) che non ha così colto il lapsus calami del pur ottimo Raffaello? Missa pro eligendo (summo vel romano) pontifice dovrebbe scriversi e non italicamente messa e pontefice. Invoca o confratello mio Santa Nafissa della Foia che saprà intercedere presso la Sacra Trimurti al fine di restituirTi la l’integrità funzionale dell’organo della vista ora in preda ad obnubilamento postonanistico.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 08/03/2013 - 18:29

Peccato, Benedetto XVI era una spanna sopra tutti.

giottin

Ven, 08/03/2013 - 18:54

Chissà se faranno prima i cardinaloni a eleggere il papa oppure il parlamento a eleggere un presidente del consiglio. Scommetto che il papa farebbe in tempo a dimettersi un'altra volta!

Boccato

Ven, 08/03/2013 - 19:28

CONOSCO ODILIO SHERER, CON LUI, LA CHIESA STARA SICURA.NON É SACERDOTE ADATTO AI MODERNISMI DEI COSTUMI MA CAPISCE BENNE IL RUOLO DELLE SCIENZE NELLA VITTA ATTUALE MA IN SPECIALE, CREDE NELLA DISCIPLINA PER I PRETTI E PER I FEDELLE !COSA CHE STA A MANCARE ...DISCIPLINA !

DubitoErgoSum

Sab, 09/03/2013 - 11:29

Le istituzioni religiose sono il vero cancro della fede. Potere, soldi, sesso, Ior, ingerenze politiche, lobbies, menzogne, cosa hanno a che fare con la fede dello spirito? Credenti, ascoltate Dio che è nei vostri cuori, non questi pagliacci bugiardi, ladri e violatori di bambini.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 09/03/2013 - 11:33

#Raoul Pontalti.Osservazione più che pertinente. Delle due l'una: o l'estensore dell'articolo proviene dall'istituto tecnico commerciale (già famoso per avere, a suo tempo,licenziato l'ineffabile e venusta ministra del welfare)oppure trattasi di maldestra manipolazione tipografica della lingua di Tacito. Per la serie: "Latinus grossus qui ammazzat gentem et facit tremare pylastros".

ortensia

Sab, 09/03/2013 - 12:36

Ma quante belle guardie svizzere! Che giovanottoni! Fanno venire i lucciconi agli occhi. Chissa' quanti peccati di pensiero faranno questi cardinaloni durante il conclave!

comunistacapitalista

Sab, 09/03/2013 - 19:49

Speriamo che scelgano un cardinale, che da papa faccia un ripulisti generale all'interno della chiesa. Dalle mie parti ( San Giovanni rotondo) , nelle chiese ci sono i migliori truffatori e affaristi del paese. Povero Gesù , calpestato e preso in giro da questi cattolici arrivisti.