Confermato sciopero benzinai

L'incontro tra i gestori e il ministro dello Sviluppo Economico non è andato a buon fine. Sciopero dalle 19 di domani fino alle 7 del 14 dicembre

Pompa di benzina

Disagi in vista. L'incontro tra i gestori delle pompe di benzina e il ministro dello Sviluppo Economico, guidato da Corrado Passera, non è andato a buon fine. Fumata nera e sciopero dei benzinai confermato il 12 e 13 dicembre.

Secondo quanto si apprende, i gestori hanno deciso di confermare l’agitazione, che dunque partirà dalle 19 di domani fino alle 7 del 14 dicembre sulla rete ordinaria. Nella rete autostradale la sospensione del servizio sarà dalle ore 22,00 dell’11 dicembre alle ore 22,00 del 13. Tuttavia c'è ancora una residua speranza che la situazione di stallo si blocchi dal momento che il 10 dicembre ci sarà un nuovo incontro.

In base a quanto spiegato da fonti sindacali presenti al tavolo al ministero, "i petrolieri hanno chiuso ogni spazio di trattativa e il governo non è riuscito a trovare una via d’uscita per scongiurare lo sciopero. I gestori di Faib-Confesercenti, Fegica-Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio chiedevano al governo di fare in modo che i petrolieri rispettassero le norme esistenti e in particolare quelle previste dal decreto Cresci-Italia".

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 10/12/2012 - 15:49

Qualcuno poteva ragionevolmente pensare l'opposto? L'incapacitá, anzi l'inutilitá a tutto se non a favorire banche e finanza d'assalto grazie anche ai buoni uffici della UE e BCE, è l'unica caratteristica di questo governicchio illegittimo.

blackbird

Lun, 10/12/2012 - 18:35

Passera passerà alla storia come il ministro più inutile di questo governo. Non è stato capace di portare a casa nessun risultato ed ha avuto paura di confrontarsi con il popolo a cui deve rispondere, in democrazia. Ma poichè l'Italia è una Repubblica fondata sullo spread...