Consulenze sul Sistri, prosciolto Malinconico

Innocente, nonostante due settimane di arresti domiciliari. Si chiude così, a distanza di più di quattro anni, la vicenda giudiziaria che aveva chiamato in causa l'ex sottosegretario Carlo Malinconico per l'affaire Selex-Sistri (il sistema di tracciabilità dei rifiuti». Malinconico nel dicembre 2009 era finito ai domiciliari perché accusato di essere il destinatario di due consulenze da 500mila euro ciascuna per esprimere un parere di regolarità tecnica del contratto a Selex Management Service per la realizzazione del Sistri e un parere di congruità del prezzo stabilito. Consulenze mai andate in porto. E così il gip di Roma, su richiesta del pm Paolo Ielo, ha archiviato tutto. Soddisfatto Malinconico, che attraverso il suo legale Paola Balducci si dice soddisfatto per l'esito della vicenda giudiziaria: «Il pm ha escluso qualsiasi profilo di responsabilità penale. Una conclusione che ci riempie di gioia e ripaga, dopo molte amarezze, la fiducia di Malinconico nella giustizia».