Contratti a termine più facili Gli imprenditori applaudono

Il ministro Poletti svuota la legge Fornero e presenta il Jobs act. Ma slittano i tempi per la riforma degli ammortizzatori sociali

RomaSubito, con un decreto, lo smantellamento della riforma Fornero per quanto riguarda il contratto a termine e l'apprendistato. Tempi più lunghi, quelli necessari all'Iter di un disegno di legge più altri sei mesi, per le materie più problematiche: la riforma degli ammortizzatori sociali, e anche il riordino delle forme contrattuali. Comunque riforme a costo zero per il dicastero guidato da Giuliano Poletti.

Il premier Matteo Renzi ha presentato il capitolo lavoro partendo dalla flessibilità in entrata. E sottolineando la discontinuità rispetto al passato. Ci sono «due strumenti della legge Fornero che vengono, non dico smontati ma sostanzialmente semplificati». Per quanto riguarda l'apprendistato, la semplificazione «servirà a far diventare questo contratto la porta di accesso al mondo del lavoro».

Le linee guida del decreto, illustrate dal ministro, prevedono una sforbiciata agli adempimenti, particolarmente complessi che fino ad oggi hanno frenato l'utilizzo di questo contratto. Ad esempio quelle relative alla registrazione. Poi non ci sarà più il limite che impediva ai datori di assumere nuovi apprendisti se il precedente contratto non si sarà trasformato in un'assunzione. Un limite che era stato inserito dalla riforma del 2012, ma che - ha spiegato Poletti - ha scoraggiato l'utilizzo di questo strumento. Altra novità, la retribuzione dell'apprendista, per la parte riferita alle ore di formazione, sarà «del 35% della retribuzione del livello contrattuale di inquadramento». Poi scompare l'obbligo di integrare la formazione professionale con «l'offerta formativa pubblica».

Per quanto riguarda i contratti a termine, viene triplicato il limite della Fornero. La durata del primo rapporto di lavoro per il quale non è richiesto il requisito della causalità, passa da un anno a tre anni, con un limite del 20% nel complesso dei dipendenti. Poi viene facilitata anche la possibilità di andare oltre i tre anni.
Una mini riforma particolarmente gradita dalle aziende, che sono state escluse dal grosso della riduzione fiscale. Anche se, confermando le indiscrezioni degli ultimi giorni, un taglio (del 10%) dell'Irap è tornato, coperto dall'imposta sulle rendite finanziarie.

Il resto del Jobs act, va in una legge delega. Ci sono i nuovi ammortizzatori sociali, anche se le novità non saranno così radicali come si pensava. Misure a costo zero che da una parte mettono dei limiti all'uso della cassa integrazione tradizionale, che sopravvive. Il nuovo ammortizzatore diventa praticamente la vecchia Aspi del governo Monti, ma con meno vincoli e un'estensione ai contratti di collaborazione. Poi semplificazioni, come la smaterializzazione del Durc, il documento di regolarità contributiva.

La parte sul lavoro ha ottenuto apprezzamenti da sindacati e imprenditori. Un «piano positivo» per Susanna Camusso, leader della Cgil. D'accordo Luigi Angeletti, segretario della Uil. Il leader della Cisl Raffaele Bonanni si è tolto la soddisfazione di dire che Renzi «non ha voluto confrontarsi», ma «ha preso a mani piene tutta la nostra impostazione». Per l'Alleanza delle cooperative il provvedimento «restituisce una sana flessibilità per l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro». Anche da Rete Imprese, giudizi positivi, sia pure solo sulla parte lavoro. Per il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti, giuste le misure sui contratti, ma la riduzione dell'Irap «rischia di essere irrilevante per due terzi» delle aziende. Confcommercio segnala «l'errore di escludere il lavoro autonomo» dal taglio Irpef.

Commenti

bruna.amorosi

Gio, 13/03/2014 - 08:56

questa spcie di persona ,in foto al solo vederlo mi dà prurito alle mani .gli si legge in faccia tutto il suo interesse a favorire le vari coop che finora sono state le uniche che non hanno visto crisi hanno sfruttato tutto l'intersse che il pd ha nel conflitto di interesse . cari kompagni creduloni ecco perchè il vostro bramato conflitto (che vorreste solo x Berlusconi) non passerà mai .rimarreste senza interessi anche voi . però aspettate a naso in su che vedrete volare gli asini .

SSIMPATICO52

Gio, 13/03/2014 - 09:46

E...PER CHI NATO NEL 1952 DIP. DI PUBB. AMMINISTRAZIONE IN ENTE LOCALE (NO SCUOLA) CHE HA RAGGIUNTO QUOTA 96 NEL 2012 E CHE PER POCHI MESI, CI RIMANDANO ALLA PENSIONE TRA 6/7 ANNI ??? TUTTO QUESTO GRAZIE AL UN PD CHE HA VOTATO...SENZE SE E SENZA MA...UNA RIFORMA-MACELLERIADELLE PENSIONI CHE HA DISTRUTTO PSICOLOGICAMENTE INTERE FAMIGLIE DI PERSONE ONESTE CHE AVEVAN RAGGIUNTO IL MERITATO TRAGUARDO !!! MA...STO' PD.....PARTITO DI FALSI, IPOCRITI ED IMBROGLIONI, CI AVEVA PROMESSO IL CAMBIAMENTO PERCHE' SI SON ACCORTI CHE STA' RIFORMA PENSIONISTICA E' INIQUA E MOLTO STUPIDA! SE...SI ALLUNGA L'ETA' PENSIONABILE DI 6/7 ANNI TUTTO IN UN BOTTO, I GIOVANI..I TANTI GIOVANI DISOCCUPATI, COME FARANNO AD ENTRARE NEL MONDO DEL LAVORO? IN PIU' I GIOVANI ENTRANDO NEL MONDO DEL LAVORO SONO UNA GRANDE OCCASIONE DI SVILUPPI E RIPRISTINO DELL'ECONOMIA INTERNA, VISTO CHE STI' GIOVANI COL LAVORO INIZIERANNO A SPENDERE...SPOSANDOSI, COMPRANDO AUTO E VESTITI E...TANT'ALTRO E..LE INDUSTRIE, VISTO L'AUMENTO DI RICHIESTA DEI LORO PRODOTTI,. ASSUMERANNO ALTRE PERSOME. SEMPLICE..NO ? MA..I NOSTRI CARI POLITICI ED IN SPECIAL MODO IL PD...PARTITO DI FALSI,IPOCRITI ED IMBROGLIONI, NON LO VOGLIONO CAPIRE !!!! MA...OCCHIO ALLE PROSSIME ELEZIONI, SE NON CAMBIERETE, VI FAREMO SPARIRE POLITICAMENTE NON VOTANDOVI. OCCHIO. GRAZIE DA,,,MAURO

Mechwarrior

Gio, 13/03/2014 - 09:58

35% delle retribuzione durante le ore di formazione? allora saranno SEMPRE in formazione :-)

LAMBRO

Gio, 13/03/2014 - 10:14

POI PARLANO DI CONFLITTO DI INTERESSI: UN PROVVEDIMENTO CHE RENDE LEGGE QUELLO CHE GIA' ESISTE IN NERO NELLE COOPERATIVE... SPECIALMENTE QUELLE DI UN CERTO COLORE.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 13/03/2014 - 10:24

Mechwarrior Direi di no,in quanto ci rimettono il 65% dello stipendio...legga bene prima di scrivere commenti non corripondenti al vero. Cordiali saluti

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 13/03/2014 - 10:26

bruna.amorosi Anche non essendo di sinistra gli asini li vedo in questo spazio...Se ne faccia una ragione, Renzi sta facendo quanto promesso. Cordiali saluti

aredo

Gio, 13/03/2014 - 10:55

Lo scarafaggio comunista delle Coop assicura per legge che nessuno verrà assunto dalle aziende.. ma le aziende potranno continuare con finte assunzioni dei contratti a termini con i quali hanno lavoro sottopagato ed evadono meglio le tasse... Una pratica che le Coop conosco molto bene...

migrante

Gio, 13/03/2014 - 12:08

non c'e` cosa che mi disturbi maggiormente di una "sana" presa per i fondelli ! Indipendentemente dalla "validita`" di certe misure e` la "presentazione" ad esser stucchevole e fonte di "disturbo", intanto la retorica sui "giovani"...due palle , manco fossimo l'Iran..negli anni'80 '90 c'erano giovani, adesso per trovare un giovane italiano serve il segugio !!! Poi c'e`la retorica dell'ingresso al lavoro, ma se se va a guardar bene son misure che facilitano "l'uscita"...e diciamoci la verita`, se una azienda "non ha lavoro" non e`che assume perche` adesso e` "piu`facile", ma ovviamente suonava male dire che si vuole ridurre il "costo" del lavoro ( non nella componente impositiva)...alla Coop Toscana-Lazio si staranno fregando le mani...sai che bella infornata di "apprendisti" per questa stagione estiva anziche quelle sanguisughe a contratto!!!

Cesare46

Gio, 13/03/2014 - 13:03

QUANTE BALLE racconta e quanti cavilli nasconde. 1° Le nuove norme servono subito non tra qualche Anno. 2° Dimentica una norma nascosta che l'apprendista non puo lavorare ma solo imparare. 3° Dimentica che ci vuole un "tutor"in azienda, per gli apprendisti. 4° le ore di formazione le fanno nei centri ENAIP ecc. dove il sindacato magna. 5° perchè assumere un apprendista e pagare per fare formazione presso i centri....magna magna che insegnano i diritti e le minchiate ma nulla c'entra con il lavoro per cui sono assunti. Per finire assumere un apprendista è come avere in azienda una cambiale a scadenza variabile. )i vari enti non aspettano altro che un apprendista assunto per attivare i controlli cavillosi nelle aziende)

Mechwarrior

Gio, 13/03/2014 - 13:07

Vediamo se cosi' è piu' chiaro: 35% delle retribuzione durante le ore di formazione? allora saranno "MESSI SEMPRE COME SE FOSSERO" in formazione :-) WjnnEx: sarcasm check: failed.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 13/03/2014 - 13:47

Fateci il favore .Anche se l' Italia e invasa da molti beduini , continuiamo a parlare ITALIANO.

oasicarlos

Gio, 13/03/2014 - 13:59

WjnnEx concordo con Lei, vedo anch'io tanti asini...soprattutto chiacchieroni e ciarlatani come il giullare di palazzo e chi lo ammira.

oasicarlos

Gio, 13/03/2014 - 14:05

Bravo Cesare46, fotografia della realtà. Pensiamo un artigiano che volesse insegnare il mestiere a un ragazzo, come si faceva una volta....rinuncia in partenza...grazie all'ottusità becera dei komunisti italiani che non hanno eguali manco in Cina.

Massimo Bocci

Gio, 13/03/2014 - 14:15

Poi ora che le COOP, si svelano quali veramente sono e entrano da PADRONI!!! QUELLI VERI!!!! I COOP firmatari della TRUFFA,ASSERVIMENTO EURO!!! Sembra ieri quando il GRANDE!!! ITALIANO!!! Bunga Bunga dopo 50 di regime, come li chiamano i compagni con termini SPREGIATIVI!!! ( Si LORO LE COOP!!! EVASORI FISCALI COSTITUZIONALI!!! CHE NON PAGARE LE TASSE,CONTRIBUTI,CHE RICEVEVANO CONTRIBUTI E PREBENDE A FONDO PERDUTO!!!! E FACEVANO AL CONTEMPO (come i Cinesi) CONCORRENZA SLEALE a gli Imprenditori veri che pagavano e rischiavano del loro) Dunque il Bunga, tra gli STRALI E L'INVETTIVE COMUNISTE li OBBLIGO!!! Ha pagare un misera quota parte del TRUFFATO dal 47, dopo di allora come miracolate le coop che fino a quel punto RAZZOLAVANO e TRAMAVANO (nelle CATACOMBE della MERDA ROSSA) Accordandosi (la MAFIA!!) degli gli amici degli amici (della TRUFFA, altra perla costituzionale COMUNISTA!! del titolo Quinto, e MPS) cominciarono a farsi uscire dai COVI catacomba e farsi vedere quali veramente sono (CON UN PATRIMONIO LUCRATO IN 50 ANNI DI TRUFFE AL POPOLO ITALIANO!!!), e c'è il miracolo dei miserabili che fino al giorno prima, piangevano miseria per cooptare, soldi e commesse, cominciato ad aprire SUPER MEGA STORAGE MEGA GALATTICI (leggere per approfondimenti, dei loschi personaggi il GRANDE LIBRO del patron Esselunga "FALCE E MARTELLO") poi dopo i SUPER STORAGE, la scalata alle Banche (abbiamo una Banca,loro truffano e chi condannano i Berlusconi) un classico della PARA GIUSTIZIA DI REGIME COMUNISTA!!!, poi le assicurazioni,le partecipate,ecc.ecc.COOP, Dunque ora il REGIME COOP!!! Oggi i veri padroni al SOLDO DI MELE DI FERRO!!!(il nuovo sol dell'avvenire per simili LADRI!!) Danno una una doppia opzione al disperados Imprenditori e alle loro disperate imprese ancora non COOPTATE COOP e COMPAGNI EU-EURO, (LE RESA INCONDIZIONATA IL FALLIMENTO o la COOPTAZIONE a i soliti prezzi d'USURA), come dice l'insetto, Gri Gri ai partiti ARRENDETEVI SIETE FALLITI!! In fondo in un REGIME DI MERDE COMUNISTE-COOP!!! Chi meglio del titolari alla CASSA, PER CONTROLLARE LORO I............LADRI!!!!! E gli scontrini dei servi Bue cittadini sovrani??? (si fa per dire!!!).

Libertà75

Gio, 13/03/2014 - 15:41

@simpatico52, cosa vuole che gli interessi al PD dei lavoratori? la sinistra ama tanto i poveri che cerca di accrescerne il numero. Lo rammenti sempre.

Manuela1

Gio, 13/03/2014 - 16:40

Mechwarrior: le ore di formazione sono 80 on the job e 40 di aula all'anno.

Cesare46

Gio, 13/03/2014 - 17:08

Il solito vizio dei sinistronzi, spartirsi le poltrone, mettono un contadino rosso fuoco con la faccia da .........(si vede bene la somiglianza), per fare le riforme del lavoro....ma cosa ne capisce ? Questo batte la Fornero (che non capiva na mazza) e ha fatto solo disastri. In piu questo blatera il politichese per non fare capire niente.

Cesare46

Gio, 13/03/2014 - 17:14

P.S. Vorrei anche ricordare che nelle buste paga del mese di Marzo ci saranno i salassi per gli aumenti delle aliquote irpef regionali e comunali che variano da regione a regione dal 20 al 30 % circa. Come al solito non siamo tutti uguali chi paga D+ e chi paga D-. Perchèèèèèèèèèèèè.

Cesare46

Gio, 13/03/2014 - 17:21

Mauela1 per favore scrivi tricolore, così capiscono tutti, io sono contadinotto, basta con sto vizio di scrivere e parlare da professorini, siamo in Italia e normalmente si scrive e si parla Italiano.Grazie