Così cambia il condominio Animali sempre ammessi e sanzioni ai disturbatori

Sì definitivo alla riforma, più poteri agli amministratori. Soddisfatta Confedilizia: "È una legge che mette ordine"

Buone notizie per gli amanti degli animali, brutte notizie per disturbatori, morosi e ostruzionisti. Con il voto della commissione Giustizia del Senato riunita in sede deliberante (senza cioè l'approvazione dell'aula) la riforma del condominio è legge. E fra le novità principali prevede per l'appunto: il «vietato vietare» cani, gatti e animali domestici; sanzioni pecuniarie di un certo rilievo per chi viola il regolamento condominiale; ingiunzione immediata a chi non paga; e maggioranze più snelle per molte deliberazioni d'assemblea.

Non è una rivoluzione e neppure una riforma radicale, come hanno sottolineato con rammarico vari esponenti politici di vari schieramenti e Confedelizia, che per voce del suo presidente, Corrado Sforza Fogliani, lamenta la mancata attribuzione al condominio della personalità giuridica. Ma è una legge che, dopo un iter parlamentare di 11 anni, sostituisce una normativa in vigore da settant'anni e quindi per forza di cose inadeguata. «Una riforma nel complesso positiva - dice Sforza Fogliani che recherà ordine in più aspetti della vita condominiale contribuendo, nonostante qualche sbavatura e aggravio, a semplificare i processi di autodeterminazione dei condòmini e all'ottenimento da parte degli stessi del rispetto delle loro esigenze».

Insomma, per una trentina di milioni di italiani le relazioni con dirimpettai di pianerottolo, vicini di sopra, di sotto, di destra e di sinistra dovrebbero essere d'ora in avanti, fino al prova del contrario, un po' più facili. Grazie alla mediazione obbligatoria in caso di controversia, che dovrebbe diminuire il ricorso ai tribunali; grazie all'abbassamento delle maggioranze necessarie per assumere importanti decisioni comuni e al superamento del criterio dell'unanimità per l'uso degli spazi comuni, cosa che dovrebbe azzerare le perdite di tempo provocate dalle performance assembleari dei bastian contrari; grazie alla possibilità di abbandonare il riscaldamento centralizzato, che viene finalmente concessa e che resta giustamente onerosa. Ma anche in virtù delle nuove «multe» contro i condòmini molesti o prepotenti, che finora rischiavano solo qualche centesimo; e del potere di ingiunzione immediata attribuito all'amministratore, che dovrebbe indurre i morosi a più miti consigli.

Ma a dimostrazione del fatto che a volte la società è più avanti della politica, proprio nel giorno della riforma del condominio, Confedelizia, Cgil, Cisl e Uil annunciano la nascita dell'«assistente familiare» che si occuperà di bambini e anziani e potrà usufruire degli spazi comuni. Si tratta della novità più rilevante fra quelle contenute nel prossimo contratto nazionale di portierato. Una figura professionale che mutua, ampliandola agli anziani, l'esperienza germanica (e diffusa anche in Alto Adige) delle Tagesmutter che gestiscono in casa l'asilo condominiale.

Commenti

AG485151

Mer, 21/11/2012 - 07:55

ADESSO SIAMO A POSTO. Hanno fatto LA RIFORMA . Dello stato ? No . Del fisco ? No . Delle regioni o province o municipi ? Della spesa pubblica ? No . Del parlamento ? No . Di cosa ? DEL CONDOMINIO . Possiamo annunciare al mondo che con questa riforma il debito sarà azzerato , la spesa che lo genera dimezzata , le tasse ridotte , la burocrazia scomparsa , ecc.ecc. Quindi vengano gli investitori , rientrino le aziende delocalizzate , tornino i capitali nascosti all'estero . Siamo finalmnete un paese serio .

nino47

Mer, 21/11/2012 - 10:22

...mi immagino come saranno più "facili" i rapporti col dirimpettaio munito di cane attivo e "canoro" 24 ore su 24!La prossima riforma: sarà concesso ai cani anche di farla sulle scale!!!

ilPavo

Mer, 21/11/2012 - 10:58

Ma questi son pazzi !? Assicurazione obbligatoria a carico dei condomini ? A parte il regalone fatto alle compagnie assicurative perchè si deve discriminare tra professionisti che se la devono pagare di tasca loro e amministratori di condominio privilegiati da questa norma ? Fossi nei primi mi inca...rei parecchio. Anche quella sul riscaldamento è una gran cretinata, se devo continuare a partecipare alle spese per manutenzione straordinaria dell'impianto condominiale sarebbe giusto che il condominio partecipasse a quelle del mio... tecnici ? A me sembrano dei grandi idioti

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 21/11/2012 - 11:06

Finalmente una legge giusta per poveri animali indifesi, che vengono strumentalizzati da chi porta rancore al padrone. Cmq. se non è il condominio è il proprietario dell'alloggio a mettere i bastoni fra le ruote se è uno stronzo che non ama gli animali. X nino47: Ho sempre avuto i cani, ho sempre abitato in un condominio, ma se i cani sono molesti la colpa è del padrone che se ne frega dei vicini.

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Mer, 21/11/2012 - 11:07

Si dovrà avere un contocorrente intestato al condominio. Mi viene il dubbio che sia un altro favore alle banche oltre che un costo aggiuntivo. Avanti così....

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 21/11/2012 - 11:15

Speriamo che non sia l'ennesimo e folle passo verso il predominio dei diritti degli animali rispetto a quelli degli esseri umani...

Amon

Mer, 21/11/2012 - 11:16

mentre le campane continueranno a disturbare a qualsiasi ora...

nino47

Mer, 21/11/2012 - 12:08

@paola29yes: comunque Lei la metta, o molesti i cani o cani i padroni,sono una gran rottura di balle!!!

Ritratto di EstiqaatsiX

EstiqaatsiX

Mer, 21/11/2012 - 12:18

Per fortuna c'è sempre in vigore l'art. 659 del codice penale: Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone 1. Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 309 euro .

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 21/11/2012 - 12:25

Pdorrrr Mer, 21/11/2012 - 11:07 Si dovrà avere un contocorrente intestato al condominio. Mi viene il dubbio che sia un altro favore alle banche oltre che un costo aggiuntivo. Avanti così....". Per lei il fatto che i condomìni abbiano un conto a loro intestato è una novità? Accidenti!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/11/2012 - 12:38

Nino47 parla come un libro stampato. Adesso sarà guerra totale con la str.za del piano di sopra che ha il cane che azzanna a prescindere tanto che quando scende con il cane non può incrociare nessuno sulle scale per evitare danni. Sarà poi guerra con il fenomeno del piano di sotto che ha il cane che ci delizia per ore di concerti notturni. Alla prossima riforma espelleranno dai condomini i condomini non simpatici ai cani. La solita pagliacciata all'italiana.

tiptap

Mer, 21/11/2012 - 13:26

Sempre dalla parte dei prepotenti, vero? Vigliacchi! Chi ha un cane ha mille modi di fare dispetti e prepotenze, di disturbare ed infastidire. Il peggio e' sempre degli altri, che devono arrangiarsi a difendersi come possono, se possono. Vedo e sento che la stragrande maggioranza dei commenti, qui e fuori, sono contrari (va da se', c'e' buon senso nella gente, solo nei governanti manca). Allora voi del Giornale, ditelo, che la gente è arrabbiata!!!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 21/11/2012 - 14:03

X EstiqaatsiX: Spero che i nostri cani ce li facciano portare in galera e non abbandonare. Se non sapete cosa vuol dire avere un animale non sparate cazzate. Grazie.

roberto.morici

Mer, 21/11/2012 - 14:56

Non mi sono mai accorto di tante situazioni da regolamentare. Ho abitato, da sempre, in condomini (Roma, Milano, Cagliari) con il gatto di turno al seguito e senza alcun problema. Forse sono stato solo fortunato. Credevo che i problemi del Paese fossero altri...

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mer, 21/11/2012 - 17:42

ho avuto un gatto per 18 anni , poi è morto . stava tutto il giorno in casa , anche solo per molte ore , io lavoravo anche 16 ore al giorno , solo quando lo portavo dalla veterinaria , urlava come se lo stessi sgozzando . mi vergognavo , usciva tutto il condominio , poi quando tornavo indietro , improvvisamente stava zitto . la signora sopra di me , poveretta , era insana di mente , non ho mai detto nulla anche se spostava mobili alle tre di notte . pazienza . per i cani signori padroni addestrateli al silenzio , se siete villani voi come si può pensare che gli animali siano educati . ho letto anch'hio la barzelletta dell'assicurazione , cavolacci io me la sono sempre pagata , ci mancava proprio che la addebitassi al cliente . amministratori fate doppiamente schifo , e vergogna

LisaSimpson

Gio, 22/11/2012 - 12:29

Vedo che in molti ce l'avete coi cani che, come giustamente ha scritto barbara.2000, sono il frutto di padroni villani! Ma il discorso vale anche per altri "animaletti": I BAMBINI! Anche i bambini vengono su male se i genitori sono dei cafoni ignoranti e villani, che li fanno giocare a pallone in casa, correre e urlare come selvaggi. Tra l'altro nei palazzi classe A/B, antisismici e con cappotto una pallonata al piano terra la senti anche al 4° piano, così come i talloni dei bambini sulle scale interne agli appartamenti. E quei simpatici adulti che non sanno spostare le sedie se non trascinandole rumorosamente? Che sono, le reincarnazioni di Einstein forse?? @barbara.2000: cmq ti capisco per il gatto! Anche il mio fa così :) Che imbarazzo ogni volta ^^'