Cosentino scarcerato

L’ex deputato del Pdl ha lasciato il carcere di Secondigliano, a Napoli, dove era detenuto dal 15 marzo scorso

Nicola Cosentino è stato scarcerato ed andrà agli arresti domiciliari a Venafro (Campobasso). L’ex deputato del Pdl ha lasciato il carcere di Secondigliano, a Napoli, dove era detenuto dal 15 marzo scorso. A disporne l’immediata scarcerazione è stato il collegio del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, presieduto da Giampaolo Guglielmo, davanti al quale è in corso il processo che vede imputato l’ex sottosegretario all’Economia per concorso esterno in associazione mafiosa.

La scarcerazione giunge al termine di un complesso iter durato mesi tra istanze e ricorsi al Riesame e alla Cassazione. Il coordinamento regionale del Popolo della Libertà della Campania, dopo la scarcerazione di Nicola Cosentino, esprime in una nota "soddisfazione per la decisione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che, sulla scorta delle motivazioni della Corte di Cassazione, ha revocato la misura cautelare cui era sottoposto l’ex sottosegretario. Il Pdl Campano con serenità resta in attesa delle ulteriori decisioni dei giudici".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 26/07/2013 - 15:42

si è dovuto sacrificare, nonostante le prove a suo carico erano inesistenti! metteremo anche questo nel conto, bastardi comunisti....

Libertà75

Ven, 26/07/2013 - 16:03

@mortmer e calmati su, non è mica stato assolto e anche uno di sinistra ti può dire che la sua carcerazione (in attesa di giudizio) era assurda. Non vi erano pericoli di fuga, di reiterazione e di inquinamento prove. Per il resto bisogna attendere il processo.

minestrone

Ven, 26/07/2013 - 16:10

C'è pure la revoca del 41 bis a Bernardo Provenzano

KARLO-VE

Ven, 26/07/2013 - 16:18

Lo hanno scarcerato per far un po di posto e sistemare la cella, Dopo il 30 ne arriva un'altro a dargli il cambio.

xgerico

Ven, 26/07/2013 - 16:23

@mortimermouse Siiiii hai ragione MORTIMER anche Lavitola e Previti si son dovuti sacrificare! Pagando!

Massimo54

Ven, 26/07/2013 - 16:29

E' vero che la provincia di Isernia è destinata a "sparire", ma, per adesso, Venafro è in provincia di Isernia.

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 26/07/2013 - 16:31

giusto aspettare il processo prima di limitare la libertà delle persone..

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 26/07/2013 - 16:33

@mortimermouse: Cosentino un sacrificio? forse non hai presente di chi stai parlando.... adesso continua pure con i soliti insulti

xgerico

Ven, 26/07/2013 - 16:38

@mortimermouse Siiiii hai ragione MORTIMER anche Lavitola e Previti si son dovuti sacrificare! Pagando!

Azzurro Azzurro

Ven, 26/07/2013 - 19:08

per me e' innocente. concorso esterno? quindi se il mio portinaio spaccia sono condannabile anche io perche' non potevo non sapere...voglio andarmene da questo Paese....