Crocetta giornalista «abusivo» finisce nel mirino della Procura

A fare l'uomo-tsunami, a volte, si rischia di essere travolti. E l'autarchia di Rosario Crocetta (nella foto) - oltre il governatore di Sicilia di fatto fa anche il giornalista visto che, smantellato l'ufficio stampa licenziando tutti i giornalisti, firma personalmente i comunicati stampa - potrebbe rivelarsi un boomerang. La procura di Palermo, dopo la denuncia dell'Ordine e dell'Associazione siciliana della stampa, ha infatti aperto un fascicolo sul caso, ancora formalmente senza indagati. L'ipotesi è esercizio abusivo della professione giornalistica, poiché Crocetta ha contagiato il vizio di firmare i propri comunicati stampa anche ai suoi assessori. Un singolare contrappasso, per il governatore, l'accusa di essere un giornalista abusivo. Lui che i giornalisti li odia, specie se critici. Lui, che contro l'ufficio stampa ha condotto una battaglia durissima, licenziando tutti in tronco appena insediato. Ora si scopre l'arcano: il giornalista, evidentemente, voleva farlo lui...

Commenti

silviob2

Ven, 05/07/2013 - 10:20

Bhe, non sono d'accordo. Basta con le caste e basta anche con quella dei giornalisti. Per scrivere due righe sotto dettatura può pensarci anche lo stesso autore. E risparmiamo.

cast49

Ven, 05/07/2013 - 11:38

La procura di Palermo, dopo la denuncia dell'Ordine e dell'Associazione siciliana della stampa, ha infatti aperto un fascicolo sul caso, ancora formalmente senza indagati. E CROCETTA NON E' UN INDAGATO? O VOGLIAMO INDAGARE BERLUSCONI ANCHE PER QUESTO?