Oltre 20 tv in aula: decisione delle toghe trasmessa in diretta

Come sempre accade quando si parla dei processi che riguardano Silvio Berlusconi, i mass media di tutto il mondo hanno chiesto di poter riprendere in diretta l'event

Come sempre accade quando si parla dei processi che riguardano Silvio Berlusconi, i mass media di tutto il mondo hanno chiesto di poter riprendere in diretta l'evento. Per ora sono ventiquattro le televisioni che hanno richiesto l'accredito in Cassazione per trasmettere il processo Mediaset, che si svolge a partire da oggi, davanti alla Sezione Feriale presieduta da Antonio Esposito. Il presidente, però, ha concesso il via libera alle riprese televisive solo per la diretta della lettura del dispositivo del verdetto e per il quale non è stata fissata una data certa. Motivi di ordine pubblico, però, potrebbero impedire le riprese e l'accesso dei giornalisti in aula, nonostante la decisione del presidente Esposito.

Commenti
Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 30/07/2013 - 11:57

...La giustizia si snatura quando assume il carattere di "sport-spettacolo" andando al di la di quella che dovrebbe essere la semplice e disinteressata applicazione della legge. In questo caso specifico, ma non unico, stanno emergendo tutti i lati negativi del sistema. Qualunque sia l'esito odierno, in favore di questa o di quella parte, nessuno avrà la certezza che a trionfare sia stata la Giustizia. Lo stesso organismo che dovrà pronunciarsi su questo difficile caso, lo farà non solo in punto di diritto.

Ritratto di spectrum

spectrum

Mar, 30/07/2013 - 13:46

La giustizia, clemente con gli stupratori di gruppo, con il picconatore di milano, con il killer di ciclisti, con i torturatori, ma non con berlusconi, per il quale anche se colpevole, la giusta misura sarebbe una multa, e' gia snaturata con e senza tv.

beale

Mar, 30/07/2013 - 18:37

Ci si ostina ad identificare la giustizia con gli impiegati del settore cui, l'insipienza del popolo e di una classe politica incline al ricatto e vittima allo stesso tempo, ha dato un potere esondante.