De Luca, l'ospite sgradito

È un autentico «schiaffo politico» quello subìto dal sindaco Pd di Salerno, Vincenzo De Luca, che insieme al primo cittadino di Bari, Michele Emiliano, sempre del Pd, e a Luigi De Magistris, sindaco Idv di Napoli, fa parte della schiera dei sindaci «eretici» che militano a sinistra. Pochi giorni fa, infatti, Rete solidale, un'associazione di volontariato salernitana a cui appartiene anche Anna Petrone, consigliere regionale Pd, ha organizzato proprio a Salerno un convegno dal titolo «Partiti e movimenti, quale rapporto a sinistra», invitando due dei tre sindaci «dissenzienti», Emiliano e De Magistris, ma chiudendo la porta in faccia proprio al «padrone di casa», De Luca. Perché De Luca non c'era? «Perché non l'abbiamo invitato», risponde secca Petrone, compagna di partito del sindaco. Non c'è che dire, nel Pd si respira aria di «peace e love». Intanto Bersani si consola col triangolo...