De Magistris memoria corta: sbanda sulla Mehari di Siani

«Sono passati tanti anni ma oggi questa commemorazione è particolare, perché, vedere arrivare la Mehari di Giancarlo Siani qui nelle rampe dove è stato ucciso...». Ma no, signor Sindaco, l'eroico cronista de Il Mattino, Siani è stato ucciso a Villa Majo, a piazza Leonardo e non alle rampe, successivamente intitolate dall'amministrazione comunale (all'epoca retta da Rosetta Iervolino) al cronista. Che gaffe, Giggino: commemora Giancarlo a 28 anni dal suo omicidio ideato dalla camorra di Torre Annunziata e dimostra di non conoscere nemmeno il luogo dove fu ucciso. I killer, infatti, entrarono in azione davanti alla casa del giornalista, a Piazza Leonardo, situata a 100 metri dalle rampe dove è stata deposta la corona di fiori del Comune. Peraltro, nelle rampe, le auto nemmeno possono circolare: ci sono le scale. È stato Roberto Saviano (nella foto) a mettere in moto la Mehari di Siani che sarà rimessa in circolazione come simbolo dell'antimafia: arriverà fino a Bruxelles, davanti al Parlamento europeo.

Commenti
Ritratto di Zione

Zione

Mar, 24/09/2013 - 12:47

L'incommensurabile e DISSANGUATORIA Piaga Sociale dei continui (e Impuniti) processi POLITICI al Cavaliere, ignobilmente Perseguitato dai grandi ISTRANZOS de sa Zustissia, rappresenta il triste e Mortale retaggio degli ignobili Felloni giudiziari, quei Feroci BRIGANTI dell'infame Patto di Mandrogne. Questi Scellerati LEGULEI, aggredirono con vile Turpitudine e Infamarono anche un dotto e Grande Giurista, perchè andavano molto in bestia quei Cialtroni, specie quando lo sentivano affermare (con antica Sapienza) che: “La forza della LEGGE deve Trionfare sulla legge della Forza”. Ma il temibile, Temerario e MAFIOSO Giudiciume dei VILI Usurpatori di Toghe, non pensa che le picche dei PROLETARI siano smaniose di rimettersi al lavoro, per far ballare nuovamente qualche loro immonda Testa di SUINO ? --- http://www.ilgiornale.it/news/interni/quei-testimoni-indagati-aver-difeso-cav-verit-non-piace-ai-930359.html … via @ilGiornale --- Sono stati pure Fortunati questi Testimoni (dello STATO ...) perchè erano in molti, con anche specchiate e "Riconosciute" Persone per bene (ovviamente non dai Fetenti ...) del POPOLO; e così quei Cialtroni del GIUDICIUME, oltre a Diffamarli (o CALUNNIARLI ?) non hanno OSATO SEQUESTRARLI come da loro putrefatta Consuetudine, per metterli in Galera e INFAMARLI come bramano e fanno disinvoltamente e Spavaldamente coi loro "Nemici" e con chi per Obbligo e Coscienza MORALE va a riferire (anche Coraggiosamente ...) la Verità su reali accadimenti, artatamente Distorti per il proprio Porco Comodo da parte di qualche Blasfemo giudicione, vorace Mangione (con asserviti Compari) e Presuntuoso CARRIERISTA.