Decreto Fare, i grillini: "Stop all'ostruzionismo se slittano le riforme"

Braccio di ferro in parlamento. I Cinque Stelle immobilizzano la Camera e mettono a rischio gli ecobonus. Domani vertici cen Letta

Il capogruppo del M5S, Riccardo Nuti

L’ostruzionismo del Movimento 5 Stelle fa scoppiare il caos a Montecitorio. L’ingorgo dei provvedimenti urgenti da approvare si è trasformato in una matassa difficile da sbrogliare se non attraverso il ricorso alla fiducia e a ritmi serrati, tanto che i deputati con alta probabilità saranno chiamati a lavorare per tutto ilfine settimana. Ed è già corsa corsa contro il tempo per evitare la decadenza di alcuni decreti, primo fra tutti quello sull’ecobonus, che scade il 4 agosto e deve anche passare al vaglio del Senato. Il governo, di fatti, ha già messo in conto di dover porre la questione di fiducia sul decreto, la cui discussione generale sarebbe già dovuta iniziare a Montecitorio. Così domani, subito dopo il Consiglio dei ministri, il premier Enrico Letta incontrerà la delegazione pentastellata insieme ai ministri Gaetano Quagliariello e Dario Franecschini,

L’ipotesi che circola al momento è che domani pomeriggio, incassato il via libera al decreto Fare, si inizi la discussione generale sul decreto ecobonus. Sabato il governo dovrebbe porre la fiducia. E la votazione dovrebbe domenica. Se i grillini proseguiranno con il blocco dei lavori della Camera, domenica è presumibile che si vada a una nuova seduta notturna. Maggioranza e "ambasciatori" di Palazzo Chigi stanno tentando una sorta di mediazione con i grillini, che hanno chiesto a Letta un incontro. Incontro che la presidenza del Consiglio ha fissato per domani mattina. Oggi pomeriggio, intanto, il capogruppo grillino Riccardo Nuti ha incontrato il ministro Enzo Moavero Milanesi. "Gli abbiamo fatto presente che siamo pronti a fermare l’ostruzionismo, agevolando quindi l’approvazione della legge comunitaria - ha spiegato Nuti - a patto che il ddl costituzionale slitti a settembre". Secondo quanto riferiscono fonti parlamentari vicine ai Cinque Stelle, sarebbe stata proprio la presidente della Camera Laura Boldrini a cercare un punto di caduta proponendo che il ddl costituzionale venga rinviato ai primi di settembre, indicando la data del 9 settembre.

Nel collo dell’imbuto finiscono anche altri provvedimenti ritenuti prioritari dall’esecutivo, a causa dei lavori dell’aula che si protraggono ad oltranza con la diretta conseguenza del blocco delle commissioni, impossibilitate ad esaminare gli emendamenti, votare e quindi licenziare per l’aula i testi. Tra le priorità fissate dal premier e dall'esecutivo, a rischio slittamento, il ddl riforme, che da calendario dovrebbe approdare in aula lunedì; le norme contro l’omofobia, il cui esame doveva iniziare domani; le nuove norme sulla diffamazione a mezzo stampa, ancora in commissione Giustizia; il ddl sull’abolizione del finanziamento ai partiti, sul quale grava anche l’enorme mole di emendamenti e la richiesta del governo di dare una corsia preferenziale alle riforme. Ultimo (solo in ordine di tempo) il decreto lavoro, che è ancora all’esame di Palazzo Madama. Difficile, stando a quanto confermano fonti ministeriali, che Letta e Quagliariello possano cedere sulle riforme: il timing fissato, infatti, è strettissimo e l’obiettivo di arrivare al via libera in prima lettura da parte dei due rami del Parlamento del ddl costituzionale entro l’estate è considerato tra i capisaldi del programma stesso di governo. Solo ieri, del resto, il ministro aveva scandito: "Sul rispetto dei tempi non si transige". Per alcuni esponenti dell’esecutivo, inoltre, acconsentendo alla richiesta dei grillini, si fa notare, si creerebbe un ’pericoloso precedentè.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 25/07/2013 - 21:41

ulteriore conferma dell'incapacità politica di questi grulli! fermare le riforme significa mettere ancora nei guai l'intero paese, l'intera economia. vuol dire spingere gli imprenditori prossimi al fallimento di suicidarsi, spingere le aziende a chiudere, spingere il paese nella merda. no, decisamente non sanno fare il loro mestiere. sanno solo danneggiare, insultare, farsi ridicolizzare, prendere abbagli, ecc....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 25/07/2013 - 23:58

Ed ecco a voi, cittadini italiani, il nuovo che avanza. FARE OSTRUZIONISMO COME LA PEGGIORE VECCHIA OBSOLETA POLITICA DELLA CASTA. Sono ormai degli impiegatucoli parassiti del parlamento.

Ritratto di thunderstruck

thunderstruck

Ven, 26/07/2013 - 02:58

in parlamento stavolta avrete PANE PER I VOSTRI DENTI, FILATE DRITTO senza provare ad IMBROGLIARE gli italiani perbene a colpi di MANGIORANZA, per la prima volta da oltre venti anni l'opposizione al pdpdl C'E'

CARLINOB

Ven, 26/07/2013 - 08:12

Ma che razza di patrimonio democratico abbiamo messo in Parlamento?? Peggio di così !1 Ma si deve ritardare anche il quasi niente che vuol fare questo Governo?? Pazzoidi irrecuperabili!!!!

Alberto Gammi

Ven, 26/07/2013 - 09:47

Metteno a rischio gli ecobonus!? Certo, come se ci fossero solo gli ecobonus nel decreto del fare, nessuno che parla mai delle leggi a personam che si nascondono dentro ogni esecutivo del governo! Ma subito tutti pronti a criticare i 5S dimenticando di quando facevano ustruzionismo anche PD contro governo PDL e PDL contro il governo PD, come al solito criticano quello che loro PER PRIMI hanno fatto!

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Ven, 26/07/2013 - 09:49

Gentile amministratore mi pubblichi la replica a mortimermouse. Caro mortimermouse, mi sa che non vuoi capire, il problema sei tu e non il M5S che vuole cambiare qualcosa. Quali riforme per favore, sono nato all'estero per colpa della tua testa malata? fatti caro mio, fatti e la tua pagella è negativa dal dopoguerra. Aufwiedersehen

linoalo1

Ven, 26/07/2013 - 09:51

E bravi i ricattatori!Hanno imparato prsto!Lino.

KARLO-VE

Ven, 26/07/2013 - 10:14

mortimermouse, se tu non fossi lobotomizzato dal tuo "dio" silvio e non vedessi solamente comunisti e toghe rosse mafiosi, grillini male assoluto, magari potresti comprendere i motivi per cui eroicamente da due giorni stanno facendo opposizione a questo decreto che prende per il cuxlo la gente, già ma te manco avrai idea delle porcate che ci sono dentro. Comunque tranquillizzatevi, i grillini questi dilettanti e incompetenti vi stanno facendo un culo cosi'

gilberto andriani

Ven, 26/07/2013 - 12:19

Abbiamo subìto l'imposizione del diritto ad esistere del partito della magistratura sinistra, governato e strategicamente orientato da una triade costituita in centrale di lotta. Ora scopriamo i devoti grillini, antiriformisti nella sostanza, ignoranti, irrispettosi e impreparati politicamente, ma grati in maggioranza per il primo impiego conseguito con l'elezione. Di peggio ci può aspettare soltanto un totale cedimento democratico per mantenere il potere con un accordo pidiselgrillico.

agosvac

Ven, 26/07/2013 - 12:41

La cosa che ha dell'incredibile è che grillo ha cominciato con l'idea di cambiare tutto. Ora che si vuole cambiare la Costituzione nelle parti in cui è di ostacolo alla realtà odierna( questa Costituzione è stata varata nel , credo, 1947 in tempi molto diversi da quelli attuali con altre esigenze ed altre preogative)grillo ed i suoi accoliti si oppongono con tutte le loro miserabili forze! Dicevo incredibile perchè molti avevano votato grillo sperando che finalmente le cose cambiassero, che si avesse più flessibilità nelle decisioni e più intelligenza nel governare. Ma se i grillini si oppongono alle cose giuste da fare, che fine faranno i voti di protesta che hanno preso alle ultime elezioni? Possibile che non si rendano conto di una realtà così semplice? Certo grillo avrebbe lo stesso il suo zoccolo duro ma sarebbe composto da non più di un misero 14/15% altro che il 25% che ha adesso!!!Comunque la cosa ha risvolti positivi, un ridimensionamento dei5S non potrebbe che favorire l'eventuale prossimo Governo, dopo le eventuali nuove elezioni. Però, nel frattempo, si sta perdendo un sacco di tempo utile per snellire la governabilità dell'Italia.

agosvac

Ven, 26/07/2013 - 12:48

Egregio erapaglia, capisco che essendo nato all'estero e per di più nella nazione dei crucchi, non conosca bene l'italiano. Però perchè non è più chiaro nei suoi commenti? Dica qualcosa, non dica solo che i 5S vogliono cambiare, dica cosa vogliono cambiare e come perchè, finora, gli italiani questo non riescono a capirlo. Forse lo capisce lei, allora lo dica a noi visto che è così bravo!

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 26/07/2013 - 13:22

scassa Ore12.30 Appello ai penta stellati : errare e' umano ,perseverare e'diabolico ,quindi chi di voi ha orecchie per intendere intenda ,chi ne è privo .....in camper e ...ritorno alle origini