Delrio canta Dylan e sul web lo suonano

Il ministro Graziano Delrio mentre si pettina la barba canticchia come tutti gli italiani. Domenica ad esempio ha intonato alto. E come un 14enne qualsiasi ha pensato di esternare la sua euforia su Facebook: «Stamattina ho ricantato dopo tanti anni The times they are a changing», pezzo cult generazionale di Bob Dylan, nel segno della contestazione, del pacifismo e dei prodromi del '68. Ma non è andata bene. A parte qualche «mi piace» il tenore delle reazioni della base sono sconfortanti: «Povero Bob Dylan tirato in ballo per un accordo sulle liste bloccate», ironizza uno. «Siete dei voltagabbana!» e «non siete più credibili», gli fa eco un'altra.