Il democristiano padre della patria che risollevò l'Italia nel Dopoguerra

Alcide De Gasperi (1881-1954, nella foto) è stato il protagonista assoluto della politica italiana del primo Dopoguerra. Padre fondatore della Repubblica, membro dell'Assemblea costituente, fondatore della Dc e otto volte presidente del Consiglio, De Gasperi nacque a Pieve Tesino, allora territorio dell'impero Austro-ungarico. Nel '48 guidò la Dc a uno storico successo, ottenendo il 48% dei consensi (il risultato più alto che qualsiasi partito abbia mai raggiunto in Italia): ma decise di governare assieme a laici liberali, socialdemocratici e repubblicani. Riuscì a gestire perfettamente gli anni più difficili della Repubblica appena nata, come le tensioni dopo il referendum monarchia-repubblica o l'attentato all'allora leader Pci Palmiro Togliatti che poteva far scoppiare una nuova guerra civile. I suoi governi si distinsero per l'innovativa azione riformista, dalla riforma agricola alla liberalizzazione del commercio estero