Denuncia uno stupro poi cambia versione Scarcerati tre romeni

Sostiene di essere stata violentata ma il racconto non convince. Prima ha detto di essere stata sequestrata da uno sconosciuto, poi ha ammesso che da quell'uomo romeno ci era andata con le sue gambe. Al gip Piervittorio Farinella, non è restato altro da fare che scarcerarlo, insieme con lo zio e il nipote di 42 e 20 anni - bloccati domenica in un casolare abbandonato delle «Bassette», alle porte di Ravenna, con l'accusa di avere segregato e stuprato una giovane forlivese incinta.

Commenti

guidode.zolt

Sab, 03/11/2012 - 10:49

Bisogna farsi pagare prima ...

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Sab, 03/11/2012 - 11:35

sicuramente e' stata minacciata.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Sab, 03/11/2012 - 11:35

sicuramente e' stata minacciata.