Diffamò la Pascale, oscurati blog alla Bonev

"Li usava con lo scopo di screditare la fidanzata di Berlusconi"

Michelle Bonev a "Servizio pubblico"

Tramite il suo blog diffamò più volte Francesca Pascale, al punto che la fidanzata di Silvio Berlusconi è arrivata a querelarla. Ora la polizia postale ha oscurato le pagine web - sia quello in italiano che quello in inglese - di Michelle Bonev, che da tempo sostiene di aver avuto rapporti con l'ex premier e che la relazione tra i due è una farsa.

Il primo provvedimento del gip Luciano Imperiali è arrivato il 3 giugno sulla pagina michellebonevblog.com, mentre il secondo ha censurato il 6 giugno anche il sito michellebonev.it. L'attrice bulgara è indagata a Roma per diffamazione, stalking e pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale. Nel mirino del giudice è finito in particolare un post in cui la Bonev pubblicava il verbale dell’interrogatorio cui fu sottoposta in procura il 16 gennaio, oltre a numerosi messaggi che ha inviato alla Pascale. Secondo il gip "appare palese la portata gravemente diffamatoria di tali dichiarazioni, in considerazione della lesione dell’onore e della reputazione arrecata alla stessa Pascale, laddove la relazione" con Berlusconi "viene indicata come una mera farsa ed a sostengo di tale assunto viene adottata una presunta omosessualità della Pascale". A questo si aggiunge la pubblicazione del verbale, "utilizzata dall’indagata per accreditare le sue affermazioni di fronte all’opinione pubblica, contribuendo ad aggravare le condotte diffamatorie e anche a rafforzare gli atti persecutori". Di qui l’esigenza di oscurare i blog della Bonev che appare "da tempo utilizzato allo scopo precipuo e pressoché esclusivo di commettere i reati" contestati.

"In Italia non era mai successo che un blog venisse chiuso con un sequestro preventivo, prima ancora che un eventuale reato venisse accertato", si difende la Bonev su Facebook, "Io non sono stata né processata, né condannata, eppure vengono limitate le mie libertà fondamentali, la mia libertà di pensiero, di opinione, di espressione. E questo, solo per aver detto la verità".

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 09/06/2014 - 17:56

Ma Silvio conoscenze normali non ne ha? Solo faccendieri, mezzani, ruffiani, escort, attricette e compagnia cantante si trova a frequentare? Apre la porta del proprio ufficio a gente simile e la sta anche ad ascoltare, a promettere interessamento, a dare denaro...Spesso Silvio vi si trattiene anche in compagnia, non stiamo qui ad indagare quanto intima...Ed ecco i risultati: questo dell'articolo non è il primo e non sarà l'ultimo, anche si Silvio ha detto che ora pensa solo alla fidanzata (ma Silvio, non dimentichiamolo, è marinaio di lungo corso...).

angelomaria

Lun, 09/06/2014 - 18:26

era ora che si facesse quello che fanno per certe parlamentari sempre mestruate lo facessero per le persone per bene!!

angelomaria

Lun, 09/06/2014 - 18:39

SILVIO per quanto ti ammiri e stimi perfavore non risposarti ormai sai quanto costa!!e il capitale meglio in casa che in tasca di qualcunaltra o un preaccordo premematimoniale patrimoniale!!!!Forza sei tutti noi !!VIVA TE E LA DEMOCRAZIA CHE HAI SEMPRE RISPETTATO TU UNICO ACHE PUO'RITIRARCI SU SARA'TOSTA MA LA TUA INTEGRATEZZA GORAGGIO E UNA INCREDIBILE VOGLIA DI LOTTARE QUESTO SISTEMA CORROTTOSARA LA TUA ARMA VINCENTE DA CHI HA SEMPRE CREDUTO E AVUTO FIDUCIA IN TE!!!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 09/06/2014 - 19:41

Eruditemi please...chi è la Bonev?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 09/06/2014 - 19:49

Questa meriterebbe solo quello che a Napoli viene chiamato' paliatone', ma di quelli robusti, che le facesse passare per sempre la voglia 'di esercitare la sua libertà' diffamando il prossimo.

luigi civelli

Lun, 09/06/2014 - 20:02

Fortunatamente c'è la Magistratura a difendere il povero Silvio da accuse infamanti.

alfa2000

Lun, 09/06/2014 - 23:47

zio silvio TROMBxxE TUTTE

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 10/06/2014 - 00:31

Come mai quel tal Santoro che aveva invitato la Bonev a insultare pubblicamente la Pascale non viene querelato anche lui per diffamazione? SANTORO HA FORSE LA LICENZA DI DIFFAMARE?