Il divieto di bermuda del sindaco inflessibile

Il neo sindaco di Trani, Luigi Riserbato (Pdl), è passato subito alle maniere forti firmando un’ordinanza che vieta l’ingresso in Comune a chi indossa bermuda, sandali, zoccoli da mare, pantaloncini. I vigilanti davanti al palazzo del Comune non hanno concesso deroghe a nessuno: diverse persone sono state fermate, compresa una giovane praticante avvocato vestita un po’ troppo estiva. Le polemiche non sono mancate, ma il sindaco tira dritto. «Il mio intento è fare rispettare un luogo istituzionale che sembrava essersi trasformato nella succursale di un lido balneare». Nonostante alcuni commenti ironici sul web, in tanti gli hanno dato ragione. A cominciare dai dipendenti comunali.
Commenti

Franco-a-Trier

Mer, 20/06/2012 - 09:20

Io proporrei ai turisti di disertare questo...paese pugliese

Franco-a-Trier

Mer, 20/06/2012 - 09:20

Io proporrei ai turisti di disertare questo...paese pugliese