Dl Fare approvato in Senato. Si torna alla Camera per la terza lettura

Esecutivo battuto sul concorso per magistrati. Passano due emendamenti di Lega e Pdl. Respinta la proposta di aumento a 3mila euro del limite di utilizzo del contante

Con 190 voti favorevoli, il Senato ha approvato il decreto Fare, che ora tornerà alla Camera dei deputati per la terza lettura. 67 i voti contrari, soltanto una astensione. Contro si sono schierati la Lega, Movimento 5 Stelle e Sel.

 

Nel pomeriggio l'esecutivo è stato battuto dall'Aula. Il Senato si è opposto all'emendamento che sopprime le regole per l'accesso ai concorsi dei magistrati. Il punto principiale su cui palazzo Madama e il governo non hanno trovato l'accordo riguardava la possibilità di accedere per chi ha superato lo stage e il primo anno della scuola di specializzazione per le professioni legali. Sono passati due emendamenti contrari firmati da Lega e Pdl.

In mattinata l'Aula ha respinto un punto votato dal Pdl, che voleva l'innalzamento da mille a tremila euro per l'uso del contante. È invece passato l'ordine del giorno che impegna l'esecutivo alla correzione delle norme sulla riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie, varato dal governo precedente nella riforma Severino.

Domani, nel pomeriggio, il decreto legge del Fare arriverà alla Camera dei deputati, dove dovrà essere esaminato dalle commissioni Affari costituzionali e Bilancio già al mattino. Venerdì è prevista l'approvazione definitiva.

Commenti

gian carlo galli

Mer, 07/08/2013 - 16:51

SI, TENETE FERMO L'UTILIZZO DEL CONTANTE E LA RIPRESA VE LA SCORDATE !!!

Ritratto di kinowa

kinowa

Mer, 07/08/2013 - 17:33

Un concorso per assumere altri scansafatiche???? NO grazie stiamo bene cosi, anzi tagliamo i rami secchi ed affidiamoli tutti a Brunetta. Se dovessero lavorare in base a quello che gli diamo dovrebbero lavorare 30 ore al giorno e senza ferie. Infine, cosi come con le caldaie, faccuiamogli fare un tagliando psicologino annuale in quanto sono a rischio di delirio da onnipotenza. P.S. CHE FINE HANNO FATTO I NOSTRI MARO' ???????????????????

tonipier

Mer, 07/08/2013 - 17:44

"RESPINTA AUMENTO A 3MILA EURO" Frenare sul contante non porta da nessuna parte frena il consumismo....dovete quandomeno premere su scontrini, ricevute fiscale, fatture, sono queste che oggi dovreste spremere...tutto il resto porta alla chiusura di attività per come avviene.

Anonimo (non verificato)

gigi0000

Mer, 07/08/2013 - 18:53

Il divieto d'utilizzo del contante è patetico. Chi abita vicino al confine ha il conto all'estero sul quale versa eventuali contanti da "non far vedere" e gli altri aumentano il "nero", ricevendo denaro e pagando alla stessa maniera, senza fattura. Le carte di credito, anche anonime, sono alla portata di tutti. Non voglio insegnare ad evadere, perché lo sanno già fare anche i bambini, mentre i politici non hanno capito niente. Come al solito.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 07/08/2013 - 20:32

Perdo clienti dall'estero che vorrebbero vernire qui con i contanti a comperare le mie macchine invece di dover fare un bonifico. Non si può neanche fare un acconto via banca e il resto in contanti se il totale supera i mille euro ! Ma che mentalità idiota. Cosa credono di fermare questi talebani ? Che voglia di andarmene via !

giottin

Mer, 07/08/2013 - 20:56

Proprio oggi un amico mi raccontava che avendo due automezzi le cui assicurazioni scadevano nello stesso periodo e siccome l'importo per entrambi superava i mille euro non era possibile pagarle contemporaneamente se non con assegno o carta di credito, dovette escogitare un sistema molto laborioso: entra nell'ufficio, paga un'assicurazione per un mezzo e se ne va, il giorno dopo entra nuovamente in ufficio, paga per l'altro mezzo e se ne va. Andate a c°°ç°çre!!!

nalegior63

Mer, 07/08/2013 - 21:20

1000 euro in contante, il resto pagare commissioni alle banke e a goldman and sachs grazie alla legge fatta da MONTI e ben voluta dai GIUDA che siedono in senato e parlamento

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 07/08/2013 - 22:04

Fare altre tasse he he popolo bue pagate pagate

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 08/08/2013 - 09:16

ma grazie al cielo non è passata la proposta di sopprimere le regole dei concorsi per magistrati. già cosi come sono, i magistrati si sono coperti di ridicolo! fanno processi farsa, scambiano lucciole per lanterne, dimenticano gli innocenti in carcere, ed in presenza di uno stesso identico reato, ognuno dice la sua. idioti. a fare i magistrati dovrebbero andarci solo gli ufficiali delle FF.OO. dopo almeno 20 anni di servizio in indagini, altro che concorso!!!! e tra l'altro, ci vuole responsabilità per fare i magistrati! gli errori che fanno loro non può essere sempre a carico dei contribuenti!!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 08/08/2013 - 09:25

Basta concorsi per reperire nuovi magistrati, visto che a vincerli sono sempre i figli o i parenti di quelli già in servizio. Per scongiurare definitivamente questa vergogna dovrà essere escluso categoricamente qualsivoglia vincolo di parentela, anche se di quarto o quinto grado.