Dna del killer di Yara: ennesimo bluff

Sembrava di essere arrivati sulla pista giusta, quella che aveva permesso di individuare la donna che secondo gli investigatori che conducono le indagini sul rapimento e l'omicidio di Yara Gambirasio risponderebbe all'identikit della madre dell'assassino. Invece, il test del Dna compiuto in tempi record ha escluso l'ipotesi. Gli inquirenti avevano raccolto indizi e indicazioni nel paese di San Lorenzo di Rovetta su una donna che negli anni 60 avrebbe avuto una relazione clandestina con l'autista di autobus Giuseppe Guerinoni, morto nel 1999, che secondo la pista del Dna sarebbe il padre dell'omicida. Insomma, l'ennesimo bluff in un'inchiesta ormai dai contorni tragicomici.