La doppia morale del roseo Guglielmo

Rasato pelo e contropelo, dopobarba e ragazzo-spazzola, Guglielmo Epifani si è presentato a Matrix, col volto roseo e liscio come il sedere di un neonato, per ribadire che la legge è uguale per tutti. Per dare il buon esempio, potrebbe cominciare con il rispettare i regolamenti interni del suo partito e stabilire finalmente la data certa del congresso.