La doppia poltrona del giudice-assessore

Giudice della Corte dei Conti e assessore al Bilancio in Campidoglio: si accende la polemica su Daniela Morgante, classe 1973, entrata nella giunta di Ignazio Marino lo scorso 27 giugno. Un doppio incarico, cui corrisponde un doppio stipendio che, se non presenta aspetti di illegittimità, come certificato dalla stessa magistratura contabile, presta il fianco agli attacchi dell'opposizione. È il caso che ha portato alla luce il sito ilradar.com. L'assessore Morgante farà anche il giudice contabile in Puglia. Doppio incarico e doppio stipendio pubblico, quindi. Morgante è giudice della Corte dei Conti dal 2007. Già magistrato al Tar del Piemonte, nel 2004 ha fatto parte della Divisione di supervisione finanziaria presso la sede della Banca centrale europea di Francoforte in qualità di esperto nazionale. Dal 2012 è componente del Collegio dei revisori dei conti del consiglio di presidenza della giustizia tributaria. E ovviamente a sinistra tutti tacciono.