Doria rischia la poltrona

In un anno di amministrazione il sindaco di Genova Marco Doria ha rischiato più volte di cadere ma questa volta i margini di sopravvivenza sembrano davvero ridottissimi. «O si fa la gronda autostradale o la giunta cade», è l'aut aut lanciato dal Partito democratico alla giunta arancione, ma c'è un problema. Se il primo partito in Comune spinge da sempre per la realizzazione dell'opera infrastrutturale che alleggerirebbe e migliorerebbe notevolmente il traffico sul nodo genovese, il secondo partito la pensa diversamente. E qual è questo partito? Proprio la lista Doria. «L'opera è figlia di un'altra epoca e superata. Il sindaco Doria è da sempre molto scettico», ha detto il capogruppo della lista Doria Enrico Pignone. Il sindaco non commenta, in evidente imbara zzo. La sua giunta vuole l'opera mente la sua lista la contrasta. A breve la convocazione della conferenza dei servizi, ultimo passaggio amministrativo prima dell'inizio dei lavori. A quel punto si vedrà a che gioco sta giocando il sindaco Doria.