I 7 punti che non tornano nel processo Ruby

Dagli interrogatori mancati, alle vittime che non ci sono: tutte le incongruenze di un processo che non sta in piedi

Un processo da «tripla», aperto ad ogni pronostico: da una condanna piena, ad una assoluzione altrettanto piena, e con anche la possibilità - che fino a poche settimane fa era data per prevalente - di una soluzione a metà strada, con Silvio Berlusconi assolto per l'accusa di prostituzione minorile e condannato per la concussione ai danni dei funzionari di polizia che avrebbe costretto a rilasciare Ruby. Comunque lo si guardi, il processo che arriva questa mattina ad uno dei suoi passaggi decisivi, con la conclusione della requisitoria di Ilda Boccassini, è il più incerto tra tutti quelli affrontati dal Cavaliere nella sua ormai lunga carriera da imputato. Oggi la richiesta di condanna si annuncia pesante. Alla prossima udienza la parola passerà ai difensori Niccolò Ghedini e Piero Longo. Ma fin da ora è possibile indicare quelle che sono nell'ottica della difesa i punti deboli dell'accusa, le sette incongruenze sulle quali Ghedini e Longo daranno battaglia per sottrarre Berlusconi alla condanna.

GLI INTERROGATORI DI RUBY

L'inchiesta nasce con alcuni accertamenti da parte del commissariato Centro della polizia di Milano in un albergo a cinque stelle dove era operativo un giro di squillo, ma decolla solo nell'estate 2010 quando Ruby, ospite di una comunità alloggio nei pressi di Genova, inizia a venire interrogata dai pubblici ministeri Piero Forno e Antonio Sangermano. Cinque di quegli interrogatori, resi tra il 2 luglio e il 3 agosto, costituiscono oggi uno degli elementi dell'accusa. Ruby non ammette mai di avere avuto rapporti sessuali con Berlusconi ma lo accusa di averle suggerito di inventarsi la parentela con il premier egiziano Mubarak. Ma oggi è la stessa Ruby a sostenere che vi sono stati altri interrogatori, mai messi a verbale, e che esistono verbali senza sua firma. Che fine hanno fatto quegli interrogatori? Ruby aggiunge che i pm cercavano di convincerla ad accusare Berlusconi a tutti i costi.

LO SCOOP E IL FALSO COMUNICATO

Il caso Ruby esplode mediaticamente il 26 ottobre 2010, quando il Fatto quotidiano apre la sua prima pagina con il titolo «Una minorenne ad Arcore», pieno di dettagli precisi: compresa la nazionalità della ragazza, e il fatto che è ospite di una comunità protetta. Chi e perché ha deciso di rivelare al quotidiano di Marco Travaglio l'esistenza di una inchiesta ancora in una fase delicata? E perché lo stesso giorno il procuratore Edmondo Bruti Liberati decide di diramare un comunicato in cui nega l'esistenza di una indagine a carico di Berlusconi? Lo stesso Bruti Liberati emetterà il 2 novembre un secondo comunicato per rendere noto che, dopo gli interrogatori del questore Indolfi e dei suoi collaboratori, la vicenda è stata chiarita e che il comportamento della polizia milanese è stato del tutto regolare. Bruti spiega alla stampa che «ciò che importa è che la ragazza fosse stata compiutamente identificata, perché non c'era bisogno di attendere l'arrivo della fotocopia. Sono momenti concitati in cui molto si fa a voce. L'affidamento è apparso a tutti una soluzione ragionevole» e ribadisce che Berlusconi non è indagato. Allora su chi sta scavando in quel momento la Procura di Milano? Il 14 gennaio, la Procura parte all'attacco, rivelando l'indagine a carico di Berlusconi con trecento pagine di elementi d'accusa mandati alla Camera.

LA COMPETENZA SULL'INCHIESTA

La villa di Arcore di Silvio Berlusconi è nel territorio della Procura di Monza. La telefonata di Silvio Berlusconi al capo di gabinetto della questura di Milano Piero Ostuni parte dalla Francia e raggiunge il funzionario nella sua casa di Sesto San Giovanni, anch'essa sotto la giurisdizione della Procura di Monza. Allora perché le indagini si tengono a Milano? E perché sono coordinate dal capo del pool antimafia Ilda Boccassini, visto che nessuno dei due reati contestati a Berlusconi sono di competenza dell'Antimafia?

UN PROCESSO SENZA VITTIME

Il rinvio a giudizio di Berlusconi viene disposto dal giudice preliminare Cristina Di Censo saltando l'udienza preliminare in quanto il giudice ritiene «evidente» la prova della colpevolezza. Il decreto della Di Censo indica come vittime del reato di concussione i funzionari della questura milanese Piero Ostuni, Giorgia Iafrate e Ivo Morelli, nonché il ministero dell'Interno nella persona del ministro Roberto Maroni. Ma nessuno dei tre funzionari di polizia né tantomeno il ministero si costituiscono parte civile contro l'imputato, dal quale negano di avere subito alcuna pressione. Ancora più singolare la situazione per Kharima el Mahroug, che il decreto di rinvio a giudizio indica come parte lesa del reato di prostituzione minorile: anche la ragazza nega di avere avuto rapporti sessuali di alcun tipo, neppure blandi, con il Cavaliere, e non si costituisce parte civile. Di fatto, il processo a Berlusconi si tiene senza che nessuna delle vittime si dichiari tale.

L'INTERROGATORIO MAI FATTO

Sia la Procura che la difesa indicano Ruby nella lista dei testimoni del processo che si apre il 6 aprile 2011 davanti alla Quarta sezione del tribunale milanese, presieduta dal giudice Giulia Turri. Ma a sorpresa, nel corso del processo, Ilda Boccassini rinuncia all'interrogatori di Ruby. La difesa si accoda. Si crea così la situazione assolutamente inedita di un processo in cui non viene ascoltata la versione della presunta vittima. Tutti si aspettano che sia il giudice Giulia Turri, cui il codice dà il diritto di convocare d'autorità i testimoni assolutamente necessari ad accertare la verità dei fatti, a convocare la ragazza: invece la Turri decide solo di citare Annamaria Fiorillo, la pm dei minori che era di turno la notte del rilascio. Perché nessuno ha mai voluto interrogare Ruby? Questo è uno dei misteri del processo. A rendere ancora più surreale la situazione c'è il fatto che Ruby verrà invece interrogata nell'altro processo, quello a carico di Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora, su decisione del tribunale: verrà sentita il prossimo 17 maggio, ma qualunque cosa dica, nel processo a carico di Berlusconi non se ne potrà tenere conto.

I POLIZIOTTI CHE NEGANO

I tre funzionari di polizia che avrebbero subìto le pressioni del Cavaliere per rilasciare Ruby sono stati interrogati in aula e hanno negato qualunque forma di condizionamento. La Iafrate, che dispose personalmente il rilascio di Ruby, ha persino negato di avere saputo che la telefonata che segnalava il caso venisse direttamente da Berlusconi. Mentono tutti? E, in caso affermativo, perché non sono stai tutti incriminati per falsa testimonianza? Ad imbarazzare la Procura su questo versante c'è anche la testimonianza di un magistrato: Monica Frediani, procuratore dei Minori (cioè il capo della Fiorillo) che in aula rivela il contenuto di una sua relazione secondo cui quella notte non avvenne nulla di anomalo. «Nella prassi dell'ufficio, nell'ipotesi di stranieri adolescenti prossimi alla maggiore età, privi di referenti educativi, fermati per identificazione o anche denunciati a piede libero per un reato (...) non è insolito che siano affidati in via d'urgenza o temporanea a soggetti maggiorenni compiutamente identificati». Mente anche lei?

LA NIPOTE DI MUBARAK

È il passaggio del processo su cui si sono fatte, comprensibilmente, le maggiori ironie: Berlusconi sostiene di essere intervenuto sui vertici della questura milanese perché convinto che Ruby fosse parente del presidente egiziano Hosni Mubarak, e che - in un difficile momento della politica internazionale - andasse evitato un caso diplomatico Come si poteva credere davvero che una marocchina scappata di casa fosse nipote di uno degli uomini più potenti dell'Africa? Il problema è che in aula la difesa di Berlusconi ha portato numerosi testimoni secondo cui Berlusconi parlò di Ruby a Mubarak durante un vertice bilaterale ben prima che esplodesse il caso. Due spiegazioni possibili: o il Cavaliere si stava già allora precostituendo un alibi, o anche questi testimoni mentono sotto giuramento. Verranno anche loro incriminati in blocco?

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 13/05/2013 - 11:21

Il problema è che in aula la difesa di Berlusconi ha portato numerosi testimoni secondo cui Berlusconi parlò di Ruby a Mubarak durante un vertice bilaterale invece di parlare di cose serie. Mubarak cosa ha risposto visto che non è sua parente? Vuoi vedere che in questi incontri uno parla d'aria e l'altro d'acqua e nessuno se ne accorge.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 11:21

hahahahah perdenti allo sbaraglio!

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 11:34

@gzorzi. dicono che mubarakka capi' che il bassotto intendesse una cantante egiziana, dicono che il disguido sia nato quando il bassotto ha citato la bravura della ragazza col microfono... provammm provammmm hahahah perdenti senza scampo!

Massimo Bocci

Lun, 13/05/2013 - 11:37

Bugie,si ma verità comuniste, come professava Lenin "la menzogna in bocca a un comunista e' una verità rivoluzionaria".....figuratevi in bocca, a uno pseudo azzecca garbugli rosso/a,diventa un il vangelo....comunista!!!

Giunone

Lun, 13/05/2013 - 11:39

Credo che( nel fondo del cuore) i primi a voler la Riforma della Giustizia sono i Giudici serissimi che fanno il loro lavoro come Dio comanda e che rappresentano la maggioranza nei Tribunali d'Italia. Le toghe golpiste, piene di odio verso chi non è della loro cerchia rossa sono la vergogna della magistratura perche hanno due pesi e due misure alla faccia dello slogan "la legge è uguale per tutti", il tutto con i soldi del contribuente. Dio ci aiuti!

no b.

Lun, 13/05/2013 - 11:45

dai, dite anche che le intercettazioni sono state inventate da ottimi imitatori! Ricordo che il vostro padrone ha fatto giurare ai parlamentari che quella sgualdrina fosse nipote di un capo di stato. E' una vergogna. E' uso per scopo privato delle istituzioni pubbliche

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 11:46

Allora sara' un gioco per Ghedini far assolvere con foula piena l'imputato,non si capisce pero' tutto questo continuo rivio dal momento che l'assoluzione e' a portata fo mano

Azzurro Azzurro

Lun, 13/05/2013 - 11:54

Mamma mia ma chi si inventa un processo come questo basato sul nulla dovrebbe pagare per i suoi errori.

bruna.amorosi

Lun, 13/05/2013 - 11:55

ferdnando55 senti un pò perchè non ci mandi tua figlia ad Arcore ? così lei oltre un pò di soldi ti renderebbe testimonianza in diretta . su non ti vergognare perchè in fondo alla requisitoria che ha fatto la rossa non ha detto null'altro di quello che oggi fanno quasi tutte le giovani ,se non l'hai sentita ti consiglio di farlo .

migrante

Lun, 13/05/2013 - 11:55

le dichiarazioni di Bruti e Frediani sono la chiave per comprendere l'arcano, la Frediani non mente o dice la verita`, semplicemente spiega cosa prevede la Legge e la procedura in certi casi, il Bruti, invece, si lascia scappare il "cavillo" a cui si aggrappa la rossa e cioe` che la "procedura" ( corretta) si sia conclusa venti minuti prima dell'arrivo dei fax necessari al completamento della documentazione...cioe` la "concussione" sarebbe avvenuta per "ottenere" un vantaggio di venti minuti dopo che Karima aveva passato ben otto ore "nelle mani" della polizia !!!...qui` non c'e` da ridere, c'e` di che preoccuparsi seriamente !!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 13/05/2013 - 11:55

AGRIPPINA l'assoluzione doveva esserci già 2 anni fa! il rinvio è solo una tattica della magistratura per attacare berlusconi su questioni inconsistenti. come si fa a provare che ruby abbia fatto sesso con lui? ci sono foto? ci sono filmati? no. e le vittime ci sono? no. quindi??

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 12:05

brunazza calmati è colpevole (secondo me si) ma non lo sbattiamo al gabbio e anzi avra' anche piu' tempo libero e ti portera' a ballare!

Maura S.

Lun, 13/05/2013 - 12:16

Io non capisco come si possa continuare un proesso senza prove valide. La Rubvy e' una prostituta, qualcuno l'ha confermato??? ci sono film o foto che lo possano dimostrare? Ora la Ruby dovrebbe dare un fracco di................ alla ROSSA che pur di vincere un processo che non ha ne testa ne coda sta infangando tutti noi italiani. Peccato che i magistrati abbiano l'impunita'......

Rombo.Di.Tuono

Lun, 13/05/2013 - 12:16

Il fatto che la Boccassini dica una cosa non vuol certo dire che sia vera... semmail il contrario...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 12:36

Mortimer genio,perche' degli omocidi commessi dai mafiosi ci sono le foto o forse ci sono i giudici presenti per poterli poi accusare?Ma cosa dice?I rinvii sono stati chiesti tutti unicamente dalla difesa,e' da febbraio che l'accusa e'pronta per la requisitoria in cui mostra le prove raccolte non le sue chiacchiere di disperato tifoso del silvio fan's club

Rooster69

Lun, 13/05/2013 - 12:43

Se Ruby è candida, cicciolina è vergine.

Rooster69

Lun, 13/05/2013 - 12:45

Maura S.: il signor Berlusconi ha creduto che la signorina Ruby era la nipote di Mubarack. Chi ha preso per i fondelli chi secondo lei?

Angelo48

Lun, 13/05/2013 - 12:47

@AGRIPPINA: gentile signora, anche oggi si lascia andare a considerazioni/valutazioni(anche in altro articolo)a senso unico. Diversamente dal processo Mediaset su cui ha confessato di non esser molto addentro ai fatti processuali specifici, devo dedurre che per quest'altro procedimento giudiziario ne deve saper molto. Conosce gli atti ufficiali prodotti dall'accusa(intercettazioni-documenti-testimonianze)per caso? Conosce gli atti ufficiali presentati dalla difesa(documentazioni varie- testimonianze varie)per caso? Che dice, vogliamo esaminare il tutto insieme a partire dalla competenza territoriale del foro dove si sarebbe dovuto tenere il processo? Mi faccia sapere!

Raoul Pontalti

Lun, 13/05/2013 - 12:55

Maura S. Forse non sai che esistono persone che in ragione del loro ufficio seguono certi fenomeni e conoscono certe situazioni e le persone che in quelle situazioni versano. Nel caso della prostituzione vi sono funzionari e agenti di polizia, assistenti sociali, etc. che conoscono quel mondo e le persone che vi gravitano. Nel caso di specie la Ilda sa dai rapporti e dalle informative della polizia e degli assistenti sociali oltre che dalle intercettazioni come la pretesa nipote di presidente egiziano fosse dedita al mestiere più antico del mondo che sapeva esercitare anche con persone facoltose.

cloroalclero

Lun, 13/05/2013 - 13:23

berlusconi smaschera la boccassini..c'era lei ad arcore in mutande non ruby..ho i filmati

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 13:42

Angelo48,corra a Milano a dar man forte a Ghedini al posto di perdere tempo con me.Non mi son addentrata proprio in nulla,la mia opinione è molto semplice,silvio si è organizzato un bel giro di prostituzione a casa sua,pagando come lui stesso asserisce regolarmente ragazze,le quali parlando tra di loro hanno raccontato quanto avveniva in maniera più che chiara.Una volta scoperto ha messo su questo teatro assurdo di sui si è dovuto occupare anche il parlamento.Si faccia un giro su youtube ed ascolti ciò che la minetti,la polanco la ronzulli e le altre raccontano di quelle serate,poi ne riparliamo.Se la Bocassini avrà saputo dimostrare con prove riscontrabili la colpevolezza in relazione al reato contestato,bene diversamente sarà uno scherzo per la difesa far assolvere l'imputato no?Di che si preoccupa lei?Visto che la incuriosiscono i miei post,se li legga meglio

21v3

Lun, 13/05/2013 - 13:42

Domanda: come mai affidare (quella che credevano) la nipote di un capo di Stato ad una prostituta brasiliana? Mah...

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 13/05/2013 - 13:43

forza tifosi di silvio dateci dentro e sparatele sempre più grosse che ci fate morire dal ridere.

21v3

Lun, 13/05/2013 - 13:45

Senza vittime? La concussione di basa sul vantaggio non sulla vittima. Esempio: vigile che toglie una multa ad un amico. Il vigile commette reato di concussione. Nessuna vittima ovviamente, se non lo Stato. L'amico in questione trae vantaggio dal comportamento del vigile. Ovviamente questo articolo è scritto per "dimenticare" che in questo caso il danno è verso la società, appunto, vittima.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 13:46

Angelo48,le mie valutazioni sono a senso unico quanto le sue semmai,con una differenza che lei nemmeno dinanzi a sentenze si ferma a riconoscere ciò che è una verità processuale da ciò che è una sua visione delle cose,io le sentenze le ripetto tutte,anche quelle sulle quali potrei non essere d'accordo,ma se la verità processuale stabilita è una,una sola deve essere,abbiamo già tre gradi di giudizio diversi che mi sembrano un ottima garanzia di diritto per qualsiasi imputato.

migrante

Lun, 13/05/2013 - 14:10

Egregio Angelo, sicuramente avrai letto i commenti a questi articoli...credo converrai con me sul fatto che sia assolutamente tempo perso star qua a dispensar mazzolate...questi non hanno la piu`pallida idea di che stiano parlando...Codici, procedure, ma anche semplice logica sono materie nebulose nelle loro menti, solo una luce vedono...quella che illumina il mostro di Arcore, causa di tutte le loro frustrazioni e fallimenti !...la cosa preoccupante e` che leggendo la requisitoria della rossa mi son convito che anche lei non sfigurerebbe affatto in questo forum !!!...salutoni !

migrante

Lun, 13/05/2013 - 14:20

Egregio 21v3, a parte il fatto che il concusso sia una vittima ( anche un coreo), il "vantaggio" per il concussore quale sarebbe in questo caso ?...non mi dica che sposa la tesi della rossa secondo la quale avrebbe cosi`evitato si sapesse cosa avveniva ad Arcore, perche` se cosi` fosse, allora mi dovrebbe spiegare per quale motivo la rossa e` cosi` sicura che Karima, in questura per l'identificazione, avrebbe dovuto mettersi a raccontare delle eventuali nottate brave ad Arcore ?...son proprio curioso di saperlo ! perche` a me sorge un sospeto...sara` mica che era stato tutto "organizzato" ?

Angelo48

Lun, 13/05/2013 - 14:30

Agrippina: il suo tono stizzito e la sua malcelata sicumera, rilevano a chiare note il suo disprezzo verso un confronto civile basato su fatti e non su chiacchiere. E come al solito, dimostra - quando e' invitata a farlo - la sua propensione a riversare su altri lettori, colpe che sono insite in lei che e' persona assolutamente incapace di fare analisi logiche dei suoi scritti. I suoi post non mi incuriosiscono affatto; tendo solo a confrontarmi con lei e con altri lettori, per cercare di meglio capire e far capire. Cosa che rappresenta, d'altronde, lo spirito del forum e l'utilizzo di questo spazio non e' ad esclusivo uso e consumo del fan's' club degli antiberlusconiani ad oltranza. Continui quindi ad occuparsi di youtube e lasci educatamente che su questo forum si cimentino anche quelli a lei invisi. Il mondo e' bello perche' e' vario cara signora, anche se leggendola mi accorgo che più che vario e'...avariato!Non la importunerò più, stia tranquilla; perlomeno in forma diretta!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 13/05/2013 - 14:30

Rombo.Di.Tuono: giusto, ma lei è pm e noi non della casta della magistratura siamo merda. Prova a dire che un qualsiasi pm o magistrato che lui ha torto e tu ragione, a chi pensi la daranno vinta?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 13/05/2013 - 14:32

Rooster69: e la boccassini e di destra.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 13/05/2013 - 14:35

Angelo48, giusto, e casomai ci metta anche perché c'è un pm antimafia al posto di un pm normale?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 13/05/2013 - 14:38

Agrippina: garanzia di diritto? ma se oggi nemmeno una lavastoviglie ha una garanzia vera!

benny.manocchia

Lun, 13/05/2013 - 14:48

Quanto odio in Italia.E' una polveriera che esplodera'. Poi si conteranno i morti. Un italiano in USA

hicsuntleones

Lun, 13/05/2013 - 15:17

ersola: Torna al "FATTO" perchè ...tu lo sei!!! E ricordati con noi non avrai mai l'eroina di Stato!!!!

ciannosecco

Lun, 13/05/2013 - 15:39

"Agrippina"Quindi lei non ha la benchè minima preparazione giuridica e forma le sue opinioni su un processo penale ascoltando youtube?Si rende almeno conto della gravità delle sue affermazioni?Mi scusi,ma come fa ad essere d'accordo o meno con una sentenza e semmai rispettarla se non ha la minima conoscenza giuridica?Saluti.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 13/05/2013 - 15:54

cazzate... ma quante cazzate avete in testa, sinistronzi :-)

paolonardi

Lun, 13/05/2013 - 15:58

Ho sentito in tv uno spezzone della requisitoria di Ilda la rossa. Per il concorso a PM di Milano fanno un corso speciale per insegnare un italiano scorretto? L'ignorante non ne azzeccata una: in poche righe ha inanellato errori di sintassi e grammatica da far paura. Se questa e' la sua conoscenza anche della legge, come credo sia, c'è da aver paura.

bruna.amorosi

Lun, 13/05/2013 - 16:04

SIGNORA AGRIPPINA da una statistica ITALIANA risulta che il 75%dei bimbi nati in ITALIA non sono figli di chi li ha riconosciuti .sa cosa significa ? che di prostitute coperte dai mariti ce ne sono in abbondanza .e lei ancora dietro alle fantasticcherie di una magistrata frustrata se una asserisce che la RUBY è prostituta faccia vedere le prove e non si informi su internet altrimenti bisogna dire che la SIGNORA ERA PRESENTE .

bruna.amorosi

Lun, 13/05/2013 - 16:04

SIGNORA AGRIPPINA da una statistica ITALIANA risulta che il 75%dei bimbi nati in ITALIA non sono figli di chi li ha riconosciuti .sa cosa significa ? che di prostitute coperte dai mariti ce ne sono in abbondanza .e lei ancora dietro alle fantasticcherie di una magistrata frustrata se una asserisce che la RUBY è prostituta faccia vedere le prove e non si informi su internet altrimenti bisogna dire che la SIGNORA ERA PRESENTE .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 13/05/2013 - 16:10

ma fatemi il piacere di andare sui giornalacci comunisti a sfogarvi... sinistronzi, siete solo dei poveri repressi e frustati socialmente :-)

nonnoaldo

Lun, 13/05/2013 - 16:26

Esimio Raoul Pontalti, leggo "...la Ilda sa dai rapporti e dalle informative della polizia e degli assistenti sociali...". Bene, accetto la sua affermazione, però, visto che si sta celebrando un processo penale, non basta che la Ilda sappia, occorre invece che presenti una documentazione formale o testimonianze giurate che attestino quanto afferma. Questo, ovviamente, in un paese nel quale la giustizia abbia ancora l'iniziale maiusola.

nonnoaldo

Lun, 13/05/2013 - 16:31

Caro Luca fazzo, bene i sette punti, ma, a mio modesto avviso, lei dimentoca quello più importante: la Boccassini dovrebbe dimostrare, al di là di ogni ragionevole dubbio, 1)che Berlusconi sapeva che la fanciulla era minorennne, 2) che Berlusconi ha fatto sesso con la predetta. Ebbene, su questi due punti cardine la rossa ha prodotto solo ghirigori della sua fantasia, ricorrendo al solito "non poteva non sapere", che, come dimostrato negli anni recenti, vale solo per il cavaliere e che, mi pare, non è previsto dai codici vigenti. salvo quello milanese, ovviamente.

benny.manocchia

Lun, 13/05/2013 - 16:59

Mi viene spontaneo di fare una considerazione.E' mai possibile che Napolitano non capisca l'attuale situazione? Che dieci milioni di italiani sono pronti a farsi "sentire"se la cosiddetta magistratura otterra' l'arresto di Silvio Berlusconi? E' mai possibile che non capisca questo? Oppure che pensi:nessuno fara' niente per Berlusconi?Se la pensa cosi',Napolitano ci fa dimenticare tutti i sani ragionamenti che ha fatto in sette anni per la "coesione" della nostra Patia.Napolitano fara' Berlusconi senatore a vita,oppure sara' l'artefice di una delle piu' sanguinose rivolte in Italia. Un italiano in USA

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 17:12

Ciannosecco,lei prova a mischiare capre cavoli nel tentativo di screditare chi obietta.Io ho fatto riferimento alle registrazioni presenti sul web e da tutti udibili perchè sono delle strepitose polaroid su ciò che di fatto avveniva in quei contesti,dal momento che chi parlava erano le protagoniste di quelle serate,ma comprendo che proprio tanta chiarezza fa male a chi pregiudizialmente vuole trovare innocenza lì dove non c'è.Non bastasse ciò vi sono caterve di pagamenti fatti alle stesse protagoniste direttamente dai conti dell'imputato,ma capisco anche che chi vuol vedere innocenza sostiene si tratti di mera e semplice generosità,punti di vista,signor ciannosecco,punti di vista,c'è chi vuol far l'ingenuo e chi no.Infine la mia osservazione abbastanza scontata si riferiva al fatto che al netto delle opinioni che ciascuno di noi si fa,alla fine l'unica verità che conta è quella scritta nelle sentenze,piaccia o meno,altrimenti non la si finirebbe più,esattamente come qualcuno vorrebbe.Per parlare nel merito e in maniera davvero corretta,oltre che essere titolato a farlo(essere quindi avvocato o giudice)bisogbnerebbe avere in mano tutte le carte processuali,particolare questo che credo nessun aspirante ghedini o bocassini di questo forum possa avere.

man73

Lun, 13/05/2013 - 17:13

Nel più perfetto stile di Magistratura Democratica,corrente POLITICA di sinistra della magistratura ( vi fareste curare, se foste ad esempio del sud Italia da un medico che si vantasse di appartenere ad una associazione di medici che professano l'eliminazione dei "terroni"? Ecco, gli appartenenti a MD partecipano a convegni in cui si teorizza l'abbattimento della borghesia)la Bocassini, invece di ricostruire la realtà processuale mette in scena un processo progressista alla ricchezza, bollando come prostituta qualunque donna abbia frequentato il nemico di classe; ripete continuamente che è cosi' perchè non può essere altrimenti; la Costituzione, che chiede di provare la colpevolezza, non conta quando si mette di traverso all'obiettivo POLITICO.

BlackMen

Lun, 13/05/2013 - 17:15

nonnoaldo: la sua teoria ha una falla colossale. Perchè mai Berlusconi chiese l'affidamento alla Minetti? Solo i minori devono essere affidati. Non ci aveva pensato vero? Eppure è lapalissiano

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 17:30

Angelo48,nessuna stizza particolare le assicuro,noto solo che lei da qualche giorno a questa parte insiste con tono interrogatorio nei miei confronti,come se io dovessi dimostrare sempre qualcosa,mentre in merito alle osservazioni da me poste,lei ha spesso sorvolato,ma comprendo che forse non erano meritevoli di approfondimento o risposta.Io le ribadisco non mi sono addentrata in tematiche processuali,resto su considerazioni più generiche lasciando che chi di dovere(ne io,ne lei)faccia il proprio dovere sino in fondo ed essendo come sempre,pronta a rispettare le sentenze.Lei potrà anche giustamente svilire e ridicolizzare le testimonianze dirette che ho citato io,intanto sono esattamente ciò che le protagoniste di questa vicenda raccontavano tra di loro,ma comprendo è una scomodissima realtà quella,il sentirsi dire senza giri di parole ciò che c'era e ciò che avveniva rende poi indifendibile berlusconi,al di là di quella che sarà poi la sentenza di assoluzione o condanna,perchè per fortuna nostra i Tribunali lavorano sulle prove e secondo le procedure,ed anche le virgole possono smontare un processo.Detto ciò,mi spiace che lei si sia risentito,ma non credo che ne lei,ne altri utenti possano decidere chi scrive e dove scrive.Mi auguro al suo contrario di avere ancora con lei civili scambi di opinione.Un ultima precisazione,non volevo ma quasi lei mi costringe,son stata tra i pochi oggi a scrivere

Paul Vara

Lun, 13/05/2013 - 17:31

Giornale e televisioni a tutto spiano per difendere l'indifendibile. Per fortuna le intercettazioni hanno mostrato il vero volto dei protagonisti di questa squallida vicenda.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 17:33

in modo inequivocabile alcune cose sui fatti incresciosi di sabato a brescia,l'ho fatto in più articoli in modo che possa essere chiaro.Non un opinione in merito,eppure credo che la cosa sia oggettivamente più importante per noi cittadini,del processo a berlusconi.

man73

Lun, 13/05/2013 - 17:40

x AGRIPPINA: quindi le registrazioni hanno valore in sé, indipendentemente dal fatto che il loro contenuto venga ripetuto in aula; spero per lei che al telefono non pronunci mai parole tipo "quella la ammazzerei" o potrebbe essere accusata di omicidio. Quanto ai pagamenti i soldi provenivano da Berlusconi; io e lei ANCHE SOLO DA QUESTO possiamo pensare che pagasse una prostituta ma un PM può basarsi solo sulla deduzione? Berlusconi non porta spiegazioni alternative? La Costituzione a chi pone l'obbligo della prova? O anche lei è di quelli che su questo forum scrivono "Berlusconi provi che è innocente"?

Rossana Rossi

Lun, 13/05/2013 - 17:40

Di queste toghe-zecche rosse c'è da aver paura....a tutti quei babbei trinaricciuti che fanno critiche insensate auguro di finire in mezzo a casi come questo poi sì che ci sarà da divertirsi........

wilson2

Lun, 13/05/2013 - 17:46

Agrippina, sono in tutto d'accordo con lei. Un consiglio: lasci perdere, questi sono completamente abbagliati dall'amore per zio silvio ed è inutile poterci ragionare.

BlackMen

Lun, 13/05/2013 - 17:51

Luca Fazzo: ihihi...anche nel reato di omicidio non c'è la denuncia della parte lesa eppure i processi si fanno :-)

nonnoaldo

Lun, 13/05/2013 - 17:53

BlackMen, dimentica che durante la telefonata, prima di far intervenire la Minetti, Berlusconi apprese che la fanciulla gli aveva cacciato un sacco di balle, inclusa quella sulla sua età. La boccassini lo dimentica volutamente, ma lei non dovrebbe.

BlackMen

Lun, 13/05/2013 - 17:53

Rossana Rossi: lei mi sembra preparata....mi spieghi questo controsenso perfavore: se Berlusconi non sapeva che Ruby fosse minorenne, perchè mai telefonò in questura per farla affidare alla Minetti? I maggiorenni mica si danno in affidamento. Attendo sua risposta. Grazie

precisino54

Lun, 13/05/2013 - 17:59

bruna.amorosi, capisco che con certe merd..ce è impossibile non scadere nello scurrile, ma ti invito a non darla vinta a quell’essere spregevole scendendo al suo livello: ignorala! X migrante; Angelo48; marione1944; ciannosecco; nonnoaldo; condivido le vostre parole in maniera assoluta e senza ma. Scusate se mi astengo dal partecipare, ma ho avuto una mattinata pesante e non mi va di procurami altri travasi di bile. Mi è bastato leggere sommariamente la cronistoria di requisitoria di questa invasata, indegna di indossare la toga per avere il disgusto per questa disturbata mentale. Per la mia idea di giustizia, in ogni caso, qualunque rappresentante della casta togata deve attenersi ai fatti; non può formulare teorie basate sul nulla; non può, anzi non deve, offendere nessuno men che meno l’imputato che sino a prova contraria e sentenza passata in giudicato è INNOCENTE lo dice la costituzione all’articolo 27. Le teorie non valgono nulla, occorre provare esaurientemente quanto si presume, diversamente sono solo parole!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 18:03

Man73 io ho scritto altro,ho detto che in tribunale l' accusa deve dimostrare la colpevolezza e l'imputato difendersi(cosa ovvia ma qui' pare sia ormai diventato doceroso precisare)spetta ai Giudici la sentenza non a me ne a lei.Noi possiam ragionare su cio' che sappiamo ed io la mia opinione l' ho espressa in riferimento anche a cio' che si e' visto e sentito,se poi cio' e' sufficiente per una condanna spetta ad altri stabilirlo,a me e' sifficiente per farmi la mia opinione,poi come gia' ripetuto in tribunale anche le virgole fanno la differenza.

man73

Lun, 13/05/2013 - 18:18

Xblackmen:guardi che ripetere una domanda che ha sentito fare da altri non la fa diventare opportuna o intelligente: PRIMA posso non sapere che una ragazza sia minorenne; DOPO che so che lo è chiedo l'affidamento; QUESTO hanno dichiarato anche i funzionari di polizia; se sono in malafede perché non li si accusa di falsa testimonianza dato che hanno parlato in aula e non per strada?

Angelo48

Lun, 13/05/2013 - 18:19

BlackMen: egergio lettore, spesso "l'animus pugnandi" che esplicitate contro il vostro odiato avversario, vi porta a valutare in modo errato sotto l'aspetto temporale dgli accadimenti. Lei domanda al lettore NONNOALDO, come mai non aveva pensato al perche' Berlusconi chiedesse l'affidamento della Ruby se non sapeva che essa fosse minorenne. Ed e' quì che il suo "animus pugnandi" le fa compiere un madornale errore. Quale? Glie lo chiedo e rivelo attraverso 2 semplici domande. Lei sa in che periodo Ruby avrebbe partecipato e fatto sesso con l'imputato ad Arcore? Sa in che data e' stata fatta la telefonata in Questura dall'ex premier? In attesa delle sue risposte, le vengo in soccorso. La Boccassini nella sua arringa, sostiene che Berlusconi avrebbe fatto di tutto per far lasciare il posto di polizia alla Ruby, per timore che essa potesse raccontare quello che :" ..succedeva nelle serate di festa ad Arcore.." Le sono stato di aiuto ora? Un'ultima domanda: saprebbe indicarmi se successivamente a quel rilascio, Ruby abbia continuato a frequentare la villa e ad avere rapporti sessuali con l'ex premier? Sperando in un suo momento di riflessione prima dell'eventuale risposta, la invito a rivalutare quali tra i 2 ragionamenti (il suo e quello di NONNOALDO)ha una falla colossale. Sempre che lei non riesca a dimostrarmi che oltre a quel lettore anche le mie domande contengono la stessa identica falla.

ciannosecco

Lun, 13/05/2013 - 18:22

"Agrippina"Gentilissima,non tenti di eludere i quesiti che le ho posto.Qui non si tratta di opinioni soggettive.Gli atti integrali del processo (file audio) sono disponibili a tutti sul web.Non è certamente l'ascolto di un filmato su youtube che le può dare un quadro completo.Inoltre deve capire che leggere gli atti o ascoltare l'audio del processo è assolutamente insufficiente se non si è in possesso di una preparazione specifica.Il richio è quello che si può leggere nei suoi commenti,ovvero,dare un giudizio giuridicamente inammissibile.Lei.allo stato non può valutare un processo penale,al limite può manifestare un'antipatia che,resta in ogni caso ,soggettiva.Abbiamo davanti a noi delle furbate procedurali commesse dai pm,che lei non potrà mai cogliere,perchè non ha le conoscenze per farlo.Quindi,se mi permette ,il suo giudizio sarà sempre limitato.Se lei ascolta le intercettazioni,lei in ogni caso si farà un'idea errata,pirmo perchè le considera impropriamente prove (non lo sono assolutamente)secondo,perchè lei le stacca dal contesto generale.Se vuole ,le posso portare esempi di cittadini, assolutamente innocenti,che sono finiti in custodia cautelare in carcere a causa di un'errata interpretazione di una intercettazione.Lei deve perfezionare il concetto di prova,se lo farà,almeno parte di quello che legge può avere un significato.Saluti.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 13/05/2013 - 18:25

@ferdnando55: perchè continui a scrivere perdenti allo sbaraglio? Quando in casa del tuo stronzo partito volano stracci come mosconi su una me@@da!

Raoul Pontalti

Lun, 13/05/2013 - 18:26

nonnoaldo guarda che agli atti processuali sono allegati tutti i documenti relativi alla Ruby e la difesa si è ben guardata dal chiedere ad es. che comparisse il tal funzionario per chiedere ragione di quanto avesse scritto in merito alla professione della medesima e di altre protagoniste delle cene eleganti, perché il farlo sarebbe stato un boomerang. La difesa ha invece chiamato frotte di testimoni a giurare che ad Arcore non avveniva nulla di riprovevole, ma non a negare le attività pregresse delle signorine, specie extracomunitarie con segnalazioni lunghe chilometri. Cene davvero eleganti e con conversazioni di tono elevato quelle con semianalfabete extracomunitarie quali commensali che potevano esprimere di accettabile solo il linguaggio del corpo. Peraltro pare che ottenessero compensi per la loro partecipazione a sì raffinati convivii da far invidia ai più rinomati conferenzieri. L'epidermide e le curve muliebri in effetti sono più espressive di qualsiasi discorso e soprattutto allietano meglio il generoso anfitrione.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 13/05/2013 - 18:28

Precisino,avendo la sig.ra amorosi scambiato opinioni con me,deduco che l'offesa era rovolta alla mia persona,non c'e' che dire,un autentico gentelman moderato,gia' la signora aveva offeso,ma la sottoscritta cerca sempre di andare oltre,adesso pero' e' il caso di dirvi che siete ambue dei poveretti che non essendo in grado di discutere insultate al pari degli stalinisti e fascisti,infatto lo siete

Raoul Pontalti

Lun, 13/05/2013 - 18:31

bruna.amorosi non confondiamo le puttane con le prostitute, la Tua incredibile statistica sui figli con padri "putativi" anziché effettivi (ma dove le trovi simili scemenze?)dimostra che in Italia le prime sono la maggioranza e "la danno" per divertimento, piacere, anche moda, ma non ne fanno una professione come le prostitute e le meretrici (queste ultime poi come dice la parola "meritandosi" la mercede con le loro sapienti prestazioni). Curiosa peraltro trovo l'argomentazione comune ai bananas circa la non dimostrabilità di certi assunti a motivo della mancanza di foto, testimonianze (queste invece esistono), rinvenimento di liquido seminale silviano sugli indumenti della Ruby, etc. Per i bananas i rapporti di forze dell'ordine e di assistenti sociali sulle reali attività di molte protagoniste delle cene eleganti arcoriensi non rilevano, così come le trascrizioni delle telefonate e dei messaggini e la non negata dazione di denaro per la partecipazione alle cene. Quale senso abbia che un uomo anziano inviti sistematicamente delle pubbliche, rinomate, plurisegnalate esercenti la professione più antica del mondo alle cene eleganti e non ad es. madri di famiglia irreprensibili, signore della sua età affermatesi nel sociale o nell'impresa, etc. i bananas non se lo chiedono perché ovviamente ritengono che padre Silvio procedesse poi alla recita in comune del rosario e alle brave fanciulle che erano rimaste composte durante le orazioni dovesse giustamente essere dato un segno (in denaro o in gioielli) per rafforzarle nei buoni propositi.

ciannosecco

Lun, 13/05/2013 - 19:01

"BlackMen"Invece qui abbiamo il reato di omicidio senza il morto.Non lo trova strano? :-)

Ritratto di randel

randel

Lun, 13/05/2013 - 19:10

@Bruna.Amorosi....parli pure per sua figlia...oppure in tono nostalgico della sua gioventù. E la smetta di leggere "Chi" o di vedere i programmi in TV del pomeriggio del suo idolo.

Angelo48

Lun, 13/05/2013 - 19:10

@Agrippina ore 17:30.Provo a riallacciare un civile confronto. Quando cerco di interrogarla - in senso provocatorio ovviamente -lo faccio per un semplice motivo: mi piacerebbe che dall'alto della sua indubbia intelligenza, si ponesse alcune domande. Fa bene a collegarsi su youtube se lo ritiene esaustivo dei suoi perche', ma gradirei che ascoltasse anche chi su questo forum cerca di andare oltre il fatto "esplicito" per scavare nell'implicito. Esempio: lei accenna al denaro che Silvio elargisce ancor oggi ad alcune ragazze chiamate a testimoniare. Lei si chiede perche' mai debba farlo e perche' lo fa nei confronti di testimoni. Domanda legittima, per carità. Ma io partendo dalla sua stessa identica domanda, vado oltre e mi informo ulteriormente sugli atti processuali in gran parte pubblici via web. Bene, vengo così a scoprire che tali versamenti, avvengono attraverso bonifici e/o assegni regolarmente e facilmente riscontrabili. Mi chiedo allora: se uno paga affinche' una testimone taccia, perche' lo fa in forma lecita? Eppure ce ne sono di mezzi segreti a disposizione! Non trova? Ancora. Lei dice che le sentenze scaturenti da regolari processi vanno rispettate. Certo, che debbono esserlo. Però, io vado oltre questo concetto e mi chiedo: le feste in cui si sarebbe consumato il reato di "prostituzione minorile"si svolgevano ad Arcore zona di competenza della procura di Monza. Il funzionario della Questura che riceve la telefonata dall'ex premier e che rappresenterebbe il "concusso" della vicenda, risponde ed impartirebbe ordini successivi dalla sua casa di Sesto S.Giovanni territorio anch'esso di competenza della procura di Monza. Codice alla mano, rilevo una anomalia nel procedimento giudiziario: il processo dovrebbe svolgersi a Monza e non a Milano, senza tralasciare il fatto che il PM incarito (Boccassini)e' titolare per fatti mafia e questa storia di mafioso non ha nulla. Dunque, partiamo come vede, da due stessi punti; lei si ferma però ad una valutazione generica, io (pur non essendo un novello Ghedini anche se ho studiato la materia) cerco di scandagliare a fondo per capir meglio.--> Segue

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Lun, 13/05/2013 - 19:11

X Massimo Bocci i comunisti non esistono. Il muro di Berlino è caduto. L'unica cosa che esiste, sono i berlusconiani che rompono le palle da fin troppo tempo con questa storia del comunismo. Se vedi Berlusconi ti viene persino voglia di diventare comunista solo per lui

kellyann

Lun, 13/05/2013 - 19:12

Agrippina cara, guardi che in Italia non è reato nè prostituirsi nè andare (e pagare) le prostitute. I reati sono induzione e/o sfruttamento. Se come dice sia ruby che le altre erano già note come donne di vita, rinfoderi pure tutta la sua bava giustizialista oppure la rivolga ai rispettivi magnaccia delle ragazze (che pensa un po' o non esistono o la rossa manco li ha cercati).

Angelo48

Lun, 13/05/2013 - 19:13

2 di 2)Ora chiedo a lei in senso generale: se i PM hanno in mano tanta "carne a cuocere", perche' si commettono simili anomalie procedurali che finiscono solo per generare una serie di sospetti? Le testimonianze delle ragazze? In partenza tutte credibili per carità. Ma io continuo a spulciare, scavare, informarmi e…sa cosa trovo? Una di esse che testimonia di esser rimasta scandalizzata da ciò che ha visto ad Arcore,scrive 15 gg. dopo la sua serata trascorsa nella villa,una lettera a Silvio dicendogli di aver passato una splendida serata, di essersi divertita un mondo e che sarebbe lieta di poter essere nuovamente invitata in quel luogo. Lettera messa agli atti processuali. Ed allora: perche' ritornarci se era rimasta scandalizzata? Perche’ a distanza di tempo si dice scandalizzata? Quando mente costei? Vengo ora ad un ultimo aspetto da lei evidenziato. Io le ho sempre risposto e l'ultima volta l'ho fatto sabato scorso alle ore 13.45 e mi sembra di ricordare che - in alcuni casi- ho anche condiviso certe sue opinioni. Indubbiamente non decido io chi deve avere accesso in una libera "community" ci mancherebbe;ma gradirei che lei si sottoponesse democraticamente al pensiero altrui (giusto o sbagliato che sia). Non può ironicamente dirmi di "andare a sostituire Ghedini", bensì deve cercare di capire e confutare eventualmente, le mie argomentazioni. Spero e mi auguro di esser stato chiaro. La saluto ancora con cordialità.

kellyann

Lun, 13/05/2013 - 19:14

Raul pontalti: se già c'erano delle informative che accettavano che ruby battesse, come può avercela "indotta" Berlusconi? Si metta d'accordo con se stesso please

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 13/05/2013 - 22:55

IN ITALIA LA MAGISTRATURA E' INDIPENDENTE ... CIOÈ, FA COME CAZZO GLI PARE .. NESSUNO DEVE ATTENTARE ALLA INDIPENDENZA DELLA MAGISTRATURA ... ED IO CHE ASPETTO DA 20 ANNI CHE LA MAGISTRATURA MI CHIUDA UNA FINESTRA CHE IL VICINO DI CASA A APERTO SUL MIO CORTILE PRIVATO ..

Mimmo Marchese

Lun, 13/05/2013 - 23:17

Tutti parlano in questo forum di commenti come se fossero stati ad Arcore ed avessero visto di tutto e di più ed avessero titolo per giudicare Credo che l'allucinazione collettiva si è impadronita di tanta povera gente, ma anche i più sfegatati tifosi della "rossa" dovrebbero capire, per esempio, che cosa potrebbe significare essere accusati di avere investito qualcuno ed averlo ucciso quando poi il morto è vivo e dice, invece, che nessuno lo ha investito. Basta provare sulla propria pelle prima di sproloquiare accecati solo dall'odio politico. La gioiosa macchina da guerra non diede i suoi frutti? Vinse Berlusconi. Fatevene una ragione soltanto per il bene dell'Italia. Gli episodi di Brescia sono soltanto il prologo di una potenziale ed imminente guerra civile.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Lun, 13/05/2013 - 23:45

Agrippina: Allora, lei che di acume ne vorrebbe vendere a chili ad ogni post: Berlusconi, miliardario , a suo parere ha bisogno di organizzare un giro di prostituzione in casa propria per poter scopare? Ma dico io, le donne gli girano attorno come mosche al miele e, secondo lei e quella la, quella coi capelli rossi, Il Berlusconi organizza la prostituzione perché rimane senza donne? Ma questo mondo sta diventando sempre più pirla? Ma quanti scemi/e lo abitano. Ascolti cara frescona, io non mi chiamo B e non sono migliardartio, eppure nella mia lunghissima vita non ho mai dovuto pagare una donna, inoltre, mai ho chiesto ad una di loro di accomodarsi nel mio letto, ma sempre il contrario. Senta, io delle donne ho sempre avuto rispetto, ma lei (e naturalmente la sua amica bocass... ecc.) mi fate veramente pena sa? Ma andate a scopare il mare, poveracce che non siete altro.

Ritratto di OPERAZIONE CICERO

OPERAZIONE CICERO

Lun, 13/05/2013 - 23:47

Dov'è il maghr(i)eb (luogo del tramonto)? ma a oriente of course! Anche la geografia, come spesso accade per la matematica, può diventare un opinione.Lo stesso concetto, è estensibile alla giustizia.Dipende solo dall'ampiezza dell'angolo di veduta.Se ottuso,ancora meglio.Di un famoso procuratore nazionale antimafia, i maligni dissero che non sarebbe riuscito a trovare nemmeno via del Corso a Roma. Figuriamoci un mafioso. E' rassicurante sapere che siamo in ancora in ottime mani.

SteveCanelli

Mar, 14/05/2013 - 00:22

È questa sarebbe la mejo magistrata de Milano ? Che razza di Paese di m. che permette uno scandalo simile! Da vergognarsi a essere italiano.

pansave

Mar, 14/05/2013 - 05:48

Dopo gli sbagli di tutti i generi, chi candiderà Ilda la rossa alle prossime elezioni ??? Certo non credo che avrà più voti di Ingroia malgrado la solita pubblicità gratuita.

syntronik

Mar, 14/05/2013 - 06:07

Ma non vi sembra di correre un pò troppo? è solo ina requisitoria, tutti sanno come funziona il crapone della pm, ne ha fatto una ragione della sua vita, in pratica ha sempre vissuto per quello, lei e altri PM, il giudice che dovrà trarre una decisione in merito, aspetiamo la sentenza, e poi si vedrà, ci sono ancora due giudizi dopo di questo, e quando mai la cassazione, composta da gente un pò più normale, ha convalidato fatascherie.

syntronik

Mar, 14/05/2013 - 07:30

erpaglia@ Evidentemente chiara la sua ossessione antiberlusca, tutti sono liberi di pensare come l'istinto indica, ecidente la presenza di una paura repressa, orami conclamata, che addirittura rasenta il ridicolo, non mi pare di leggere spesso, come quelli definiti da lei, Berluscones, descrivere un odio simile per personaggi sinistrati, eppure avete anche voi nelle vostre file orrendi, nascosti dietro il sottile pilone della morale, ma é grazie a voi, che le nostre preferenze, aumentano a dismisura, pertanto benvengano le critiche come le sue, è tutta pubblicità gratuita, alla fine poi, tutta la melma vi sommerge come può vedere tutti i casi di melma sparsa da persone politiche più in cista di lei, pertanto le consiglio di imparare a nuotare, nella melma, perchè prima o poi le arrivera alla gola come accaduto a tutti.